Archivio news -

Vai ai contenuti

Menu principale:

Archivio news

Archivio stag. precedenti > stag. 2013/2014




Titolo regionale alla Sangiorgese, onore e applausi per una grande Leonessa
Sabato 11 maggio 2014

Alla Leonessa non riesce la storica triplete (Campionato, Coppa e Titolo Regionale) ed esce sconfitta per 1 a 0 nella finalissima giocata allo stadio Scarfiotti di Potenza Picena contro la Nuova Sangiorgese davanti ad una splendida cornice di pubblico con oltre 200 tifosi dei Red Lions giunti da Filottrano.
Per la finale di oggi mister Capra manda in campo Sabbatinelli tra i pali, Moschini e Rossi centrali con gli esterni Pizzichini e Muharremi, Battistoni davanti la linea difensiva insieme con il fantasista Antinori. Gatto e Cardella sulle fasce. In avanti la coppia offensiva è composta dall'argentino Capitani Roma e Gigli Andrea.
Primi minuti di studio con l'esperta squadra Sangiorgese molto guardinga mentre appaiono più pimpanti i giovani montoresi anche se la prima occasione è al 10' per i piceni con una punizione di Montigelli. I Reds non si fanno intimorire e imbastiscono buone trame offensive e al 15' sfiora il vantaggio con Capitani Roman che ben servito da Muharremi non trova la porta. La Sangiorgese è costretta sulle difensive dalla maggiore vivacità della Leonessa e la pressione biancorossa potrebbe essere premiata al 30' quando il direttore di gara Pantaloni di Ascoli concede un calcio di rigore per un atterramento del solito Capitani Roman, sul dischetto va Gigli Andrea ma il suo tiro termina al lato. Si va dunque al riposo con il risultato bloccato sullo zero a zero. Nel secondo tempo la partita si fa molto spigolosa con pochi pericoli per entrambi i portieri impegnati solo su alcuni calci piazzati. Al 65' reciproche scorrettezze tra Capitani e D'Amico e l'arbitro espelle entrambi i giocatori. La partita rimane equilibrata con un paio di pericoli per la porta di Sabbatinelli ma la retroguardia biancorossa si disimpegna sempre con ordine. All'87' l'episodio che decide il match, calcio di punizione molto dubbio concesso per la Sangiorgese dal limite, con un'accesa discussione che porta all'espulsione del numero 11 ascolano Ledda alla battuta va il solito specialista Montigelli che disegna una traiettoria imprendibile per Sabbatinelli. Minuti finali convulsi con la Sangiorgese in inferiorità numerica che si chiude nella propria area di rigore ma gli assalti della Leonessa risultano vani e al triplice fischio sono i nerazzurri sangiorgesi ad alzare la coppa.
Onore e applausi comunque per una grandissima Leonessa che ha disputato una stagione straordinaria e indimenticabile ed ora si può finalmente alla prossima stagione in PRIMA CATEGORIA!
Un ringraziamento a tutti i giocatori e un grazie particolare all'allenatore Dante Capra artefice di questa grande impresa.




Il cuore bianco-rosso porta la Leonessa in finale!
Sabato 03 maggio 2014

I Red Lions non finiscono di stupire ed aggiungono un altro tassello indimenticabile a questa straordinaria stagione, andando a prendersi la finale per il titolo regionale in casa del Cantiano, squadra solida e ben organizzata.
Giornata di tregenda a Cantiano nel bel mezzo dell'incantevole Montefeltro, con temperatura invernale intorno ai 9° e campo ai limiti della praticabilità per la pioggia incessante che da quasi 24 ore sta fragellando la nostra regione.
Sin dalle prime battute di gioco ci si rende conto che giocare in simili condizioni è cosa assai improbabile con i giocatori che faticano a stare in piedi nell'acquitrino e con la palla che rimbalza con difficoltà sul terreno di gioco, a volte fermandosi bruscamente, altre volte schizzando all'impazzata.
Le 2 squadre si affrontano comunque a viso aperto giocando e lottando con caparbietà su ogni palla. Le uniche occasioni nei primi 45' di gioco sono per il Montoro  e arrivano inevitabilmente da calci piazzati dello specialisti Jayman Moschini che sfiora i pale della porta del Cantiano al 31' e al 40'.
Nel secondo tempo il copione non cambia con il gioco che rimane molto frammentato e spigoloso, con la retroguardia biancorossa guidata da un superlativo Moschini sempre molto attenta mentre a centrocampo si contraddistingono uno stoico Michele Gatto e un sempre lucido Antinori. In Avanti Ghergo e Capitani Roman lottano su tutti i palloni ma non riescono a far breccia sulla granitica difesa locale.
Al 69' grande azione dell'argentino Roman che si libera del suo diretto marcatore, si invola verso la porta avversaria ma giunto al limite viene steso da dietro da un disperato recupero di un difensore del Cantiano, l'arbitro lascia incredibilmente proseguire e sul capovolgimento di fronte il centravanti di casa è lanciato solo in area e viene atterrato dalla disperata uscita di Sabbatinelli, calcio di rigore che lo stesso numero 9 trasforma.
A questo punto, nonostante la stanchezza, i Reds si buttano in avanti con forza e rabbia, rendendosi pericolosi in furiose mischie nell'area del Cantiano che a sua volta riparte con sporadici contropiedi e all'79' super saracinesca Sabbatinelli è costretto agli straordinari negando il raddoppio su una conclusione ravvicinata.Mister Capra prova a scalfire il bunker dei locali mandando in campo tutti i terminali offensivi con gli inserimenti di Gigli e Rebichini. I minuti trascorrono inesorabilmente e quando i tifosi locali già pregustano l'aria della finalissima ecco la zampata letale della Leonessa indomabile che si materializza al primo dei 5 minuti di recupero in una giocata stupenda del bomber montorese purosangue Andrea Gigli che con caparbietà si libera in area dove viene atterrato, l'arbitro senza nessuna esitazione punta l'indice sul dischetto del rigore. La tensione sale alle stelle, sul dischetto va lo stesso Gigli, rincorsa breve, calcio potente e angolato con la palla che gonfa la rete alla destra del portiere di casa (vedi immagine). Tripudio in campo e sugli spalti per gli oltre 100 tifosi biancorossi che sfidando le intemperie hanno seguito la squadra fin quassù. Uno a uno e palla al centro, ancora una manciata di minuti e fischio finale, a decidere la finalista che sabato prossimo sfiderà la Nuova Sangiorgese (che ha vinto ieri l'altra semifinale contro il Futura 96) sarà ancora la lotteria dei calci di rigore.
Ad iniziare sono proprio i Leoni indomabili, sul dischetto va Capitani Roman che spiazza il portiere avversario, tocca ora ai padroni di casa, sul dischetto va il numero 7 contro il portierone biancorosso calcio angolato a fil di palo ma il grido del gol è strozzato in gola perchè Sabbatinelli compie un autentico prodigio e in tuffo para. Per la Leonessa realizzano in successione Gigli e Antinori, mentre il Cantiano realizza il secondo rigore ma nel terzo tiro ancora protagonista super Sabbatinelli che respinge. A questo punto va dagli 11 metri Muharremi che calcia per il match ball ma spara alto,  i padroni di casa realizzano il tiro, siamo ora 4 a 3 e sul dischetto va Rebichini per l'ultimo rigore, rincorsa breve ma decisa, portiere da una parte e palla dall'altra, e i giocatori sfiniti per una fatica che oggi è stata veramente epica corrono esultando sotto la curva dei propri tifosi, la Leonessa è in finale dove giocherà per lo storico triplete (campionato, coppa e titolo regionale), ma intanto oggi 3 maggio 2014 un'altra pagina di storia è stata scritta e mai come oggi a scriverla è stato l'immenso cuore biancorosso.  





Alla Leonessa riesce il fantastico double, dopo il campionato ecco la Coppa Marche!


Giovedì 17 aprile 2014

La Leonessa Montoro dopo la storica vittoria del campionato con la promozione in Prima Categoria riesce nella fantastica accoppiata  vincendo anche la Coppa Marche 2014 battendo nella finale giocata al Ferranti di Porto Sant'Elpidio la squadra ascolana del Villa Sant'Antonio per 3 a 2.
I
Red Lions scendono in campo in formazione largamente rimaneggiata per le squalifiche di Battistoni, Cingolani e Antinori ma la Leonessa ha fame di successo e aggredisce il Villa Sant'Antonio sin dalle prime battute di gioco e già al 4' va in vantaggio con Capitani Rodrigo che in mischia raccoglie un bel assist di Gatto Michele. Gli ascolani accusano il colpo e subiscono la maggior tecnica e la freschezza atletica dei montoresi che sono padroni del campo e sfiorano il raddoppio al 25' con un bel tiro di Gatto, al 28' ancora Capitani Rodrigo e al 35' con una bella conclusione di Ghergo Gabriele. Il Villa prova a risvegliarsi nel finale di tempo ma Sabbatinelli è sempre sicuro e si va al riposo sul 1 a 0 per i Reds.
Nel secondo tempo ci si aspetta la reazione degli orange ascolani ma la Leonessa in avanti è scatenata e al 48' su un gran passaggio filtrante di Paesani, bomber Ghergo si libera in area e infila senza problemi il portiere in uscita.
Il doppio vantaggio innervosisce alcuni giocatori del Villa, e al 52' il portiere colpisce Capitani Rodrigo mentre è a terra, l'argentino si rialza per protestare e l'arbitro incredibilmente espelle entrambi i giocatori, a nulla valgono le proteste nei confronti della terna arbitrale che è irremovibile.
Al 56' ghiotta occasione per gli ascolani per accorciare le distanze su calcio di rigore per un netto fallo di Moschini ma un super Sabbatinelli Alessio compie un'autentica prodezza e para il tiro dagli undici metri calciato dal numero 10 del Villa.
La partita si fa più accesa e cresce l'agonismo in campo, al 63' grande occasione per il Montoro con Cardella Alessandro che entra in area dall'out destra e  lascia partire un gran fendente che il portiere devia in corner. Gli uomini di Capra sembrano controllare agevolmente ma al 65' il Villa Sant'Antonio accorcia con un bellissimo gol di Silvestri che dal limite dell'area lascia partire un gran tiro che tocca il palo e termina la corsa alle spalle dell'incolpevole Sabbatinelli.
Le due squadre cominciano a sentire i primi segni di stanchezza e inizia la girandola delle sostituzioni, per il Montoro entrano in sequenza Rebichini, Pizzichini e Capitani Roman. I biancorossi continuano ad amministrare il gioco e si rendono pericolosi con un paio di conclusioni di Cardella prima e di Muharremi poi, ma l'apoteosi arriva al minuto 78' con una di quelle terrificanti ripartenze che sono state l'arma in più di questa stagione dei Red Lions, una di quelle azioni che andrebbe vista e rivista al rallentatore e spiegata in tutte le scuole calcio: palla riconquistata al limite dell'area montorese, 3 passaggi velocissimi, Rebichini, Capitani Roman, Cardella e la palla è nell'area di rigore avversaria, assist al bacio per Pizzichini che arriva a velocità supersonica e appena entrato in area con una calma olimpionica batte l'esterefatto portiere (
vedi le immagini). Applausi scena aperta e tripudio in campo e sugli spalti dove sono assiepati i tanti supporter biancorossi.
Il Villa vacilla per il tremendo colpo da ko subito e stenta a riprendersi, per il Montoro entrano anche Garbuglia e Gigli che danno il loro contributo per la causa biancorosso e solo al 92' in pieno recupero gli ascolani con Alfonsi trovano il 3 a 2 in mischia, poi ultimi minuti di trepidazione e poi al triplice fischio l'apoteosi finale con capitan Pippo Rossi che alza la coppa al cielo di questa notte stellata dove la più luminosa è quella dei
Red Lions
.

Le pagelle:
Mister Dante Capra voto 9 Se la Leonessa è così vincente molto lo deve a lui, la squadra gioca a memoria, nelle scelte tecniche e tattiche non sbaglia nulla, quasi come Mourinho. W il comanDANTE!
Muharremi Alfred voto 8 In assoluto il migliore in campo, una spanna sopra a tutti, e non si direbbe! Ancora sta aspettando la chiamata del CT della nazionale albanese che meriterebbe...
Sabbatinelli Alessio  
voto 8
Para il rigore che poteva cambiare le sorti del match, sempre sicuro negli inteventi, non può nulla sui gol, autentica saracinesca!
Ghergo Gabriele voto 7,5  Si batte come un leone tra tanti avversari e alla fine trova sempre la zampata vincente
Pizzichini Marco voto 7,5  Entra subito in partita e decide il match! Applausi per questo montorese con il marchio D.O.C.G
Valentini Mirco voto 7,5 Questa sera è il signore indiscusso del centrocampo biancorosso
Pippo Rossi voto 7 Ha lasciato alle spalle il brutto infortunio, fondamentale dietro
Cardella Alessandro voto 7 Inesauribile sulla fascia, caricato con duracell
Gatto Michele voto 7 La Leonessa non può fare a meno della sua esperienza, seconda coppa vinta per lui dopo quella di Offagna
Jimenez Marco voto 7 Prestazione sontuosa, come ormai ci ha abituato
Moschini Giammaria voto 7 Unica pecca il fallo ingenuo da rigore, per il resto una sicurezza
Capitani Rodrigo voto 7 Peccato per l'ingiusta espulsione, fa dannare l'anima alla difesa avversaria
Paesani Mattia voto 7 Insieme a Valentini spadroneggia a centrocampo
Rebichini Riccardo voto 7 Come al solito quando entra è determinante e imprendibile per tutti, memorabile quando all'80' porta letteralmente a spasso 4 avversari...
Capitani Roman voto 7 Anche lui deteminante nel successo finale, un condensato di classe e sacrificio
Garbuglia Andrea
voto 7 Entra e si sacrifica nel finale, il futuro è dalla sua parte
Gigli Andrea voto 7 Gioca pochi minuti, ma entra subito nel clima del match




Leonessa Montoro - Falconarese 2 a 1 la festa biancorossa continua


Sabato 12 aprile 2014

La festa biancorossa continua con l'ennesimo successo nell'ultima partita di questo favoloso campionato, un 2 a 1 che sancisce lo strapotere della Leonessa Montoro in questa stagione chiusa a 65 punti con ben 19 vittorie sulle 30 gare disputate.
Grande pubblico e grande festa sugli spalti (
vedi video coreografia) (vedi foto1) (vedi foto2)per omaggiare i Red Lions di mister Dante Capra e festeggiare la storica promozione in Prima Categoria già conquistata sul campo sabato a Borghetto.
Gli avversari di oggi sono la blasonata Falconarese, terza forza del campionato e già sicura di dover disputare i play-off, venuta a Montoro per cercare di mantenere la posizione utile per un bun posto nella griglia dei spareggi.
Il clima festoso lo si vede anche dalla capigliatura dei giocatori di casa che per l'occasione si sono tinti i capelli di biancorosso, uno spettacolo nello spettacolo! (
vedi foto) In porta tra le fila montoresi oggi c'è il nonno volante Peruzzini Samuele che indossa la maglia numero 300 consegnata prima del match dal presidente Angeletti Stefano insieme ad una targa ricordo per le sue trecento presenze con la maglia biancorossa, complimenti e grande emozione per questa bandiera che rimarrà per sempre nella storia del club.
Dopo appena 5' la Leonessa va in vantaggio con Battistoni abile a sfruttare una mischia in area. I Falchetti non ci stanno e reagiscono con decisione e al 15' trovano il gol del pari con una grande punizione di Gagliardini a cui Peruzzini non può far nulla.
La partita è piacevole e giocata a viso aperto da entrambe le formazioni con rapidi capovolgimenti di fronte ma si va al riposo con il risultato fermo sull'1 a1.
Nel secondo tempo i Falchetti falconaresi scendono in campo per cercare la vittoria che gli garantirebbe il terzo posto e al 49' hanno l'opportunità di passare in vantaggio per un giusto calcio di rigore fischiato per un fallo di Moschini. Sulla palla va ancora Gagliardini ma Peruzzini con il suo sguardo felino ipnotizza il falcetto che calcia sul palo.
La partita si mantiene viva ed interessante ma per rompere gli equilibri mister Capra al 70' manda in campo l'esperto Tateo Giancarlo per dare maggior "
peso" al centrocampo dei Reds (vedi foto), la freccia barese non si smentisce  e con la sua velocità mette in crisi la retroguardia falconarese. Ora la Leonessa ci crede e spinge con più insistenza e al 78' arriva il gol della vittoria con una grande azione personale di Gigli Andrea che semina 3 avversari sull'out di destro, entra in area e serve in area una gran palla per Antinori che calcia a colpo sicuro il portiere respinge miracolosamente ma nulla può sul tap-in vincente di Ghergo Gabriele che sigla il suo 12° gol stagionale. Gli ultimi minuti sono pura accademia e tutti aspettano il triplice fischio per la pacifica invasione finale e poi panini, porchetta e spumante con le immancabili docce e gavettoni per tutti.
Ed adesso tutti allo stadio "Ferranti" di Porto S. Elpidio dove giovedì 17 aprile la Leonessa è attesa per la finalissima di Coppa Marche dove affronterà il Villa S. Antonio (
vedi locandina). Forza Leonessa.




Il sogno si avvera: la Leonessa promossa in Prima Categoria!


Sabato 05 aprile 2014

Finalmente il sogno diventa realtà, la Leonessa con la vittoria per 1 a 0 sul campo del Borghetto vince il campionato con una giornata di anticipo e accede per la prima volta nei suoi 50 anni di storia in Prima Categoria!
Mister Capra manda in campo il solito modulo offensivo 4-3-3 con il tridente di attacco formato da Ghergo Gabriele e i fratelli Capitani Roman e Rodrigo mentre affida le chiavi del centrocampo al trio Paesani-Antinori-Gatto e in difesa, priva dello squalificato Moschini, schiera la coppia centrale Cingolani-Jimenez e gli esterni Pizzichini-Muharremi, tra i pali la saracinesca Sabbatinelli.
La posta in palio (promozione per la Leonessa, salvezza per il Borghetto) penalizza il gioco di entrambe le squadre che partono piuttosto contratte e con poche emozioni, ci prova la Leonessa con qualche folata offensiva di Rodrigo e Gatto ma la retroguardia del Borghetto si disimpegna sempre con ordine mentre i locali abbozzano qualche timida ripartenza affacciandosi in un paio di occasioni dalle parti di Sabbatinelli.
Nel secondo tempo la Leonessa parte più determinata e va vicina al vantaggio al 50' con Ghergo che non sfrutta un buon traversone in area. Comunque dopo alcuni minuti di forcing biancorosso il Borghetto prende coraggio e guadagna metri a centrocampo rendendosi pericoloso in avanti. Al 55' Capra rafforza il centrocampo sostituendo Paesani per il granitico Battistoni e al 65' toglie uno stanco Ghergo (reduce dall'influenza) per Cardella e fa entrare il funambolico Rebichini per Gatto. Al 71' occasionissima per i padroni di casa con il centravante che da 25 metri si gira e lascia partire un gran tiro che si stampa sulla traversa. Il pericolo risveglia la voglia della Leonessa che si ributta in avanti con rabbia e le serpentine del neo entrato Rebichini mettono in difficoltà la retroguardia locale. Al 79' l'episodio decisivo, ancora protagonista  lo scatenato Rebichini che riceve palla dal limite, entra in area superando il difensore costringendolo all'invevitabile fallo da rigore, il direttore di gara sig. Riccardo Massani appostato a pochi passi non ha dubbi e fischia la massima punizione. Sul dischetto va Antinori, posizione la palla che vale un'intera stagione, calcio potente e angolato e palla che gonfia la rete. Gioia incontenibile in campo e tra i tanti tifosi al seguito dei Red Lions per un gol mai come oggi atteso. Nei minuti finali il Montoro arretra il proprio baricentro a difesa del risultato e i padroni di casa non riescono più a creare pericoli. Al triplice fischio finale si scatena la festa montorese, la Leonessa Montoro è per la prima volta nella sua storia in Prima Categoria.
Una vittoria del campionato meritata e mai in discussione, con una superiorità tecnica, tattica e agonistica impressionante e soprattuto con la voglia di un gruppo unico, unito in campo e fuori, giocatori, allenatori, dirigenti  che si sono aiutati e sostenuti come una grande famiglia. Questo è ciò che ha fatto la differenza, consegnando alla storia questi ragazzi. Grazie Leonessa
the show goes on!






Una straordinaria Leonessa conquista la finale di Coppa Marche


Martedì 01 aprile 2014

Nella semifinale di Coppa Marche 2014 la Leonessa Montoro conquista la finale battendo ai calci di rigori un otttimo Borgo Massano e regala alla storia di questa gloriosa società un'altra pagina che resterà nella memoria di giocatori e dei tanti tifosi presenti questa sera allo stadio.
Partita giocata sin dalle battute iniziali con un gran ritmo da entrambe le squadre che si affrontano a viso aperto, al 15' bel assist di Antinori per Gigli che calcia in rete ma il portiere Pigliapoco respinge. Al 22' il Montoro passa in vantaggio su uno straordinario gol di Mattia Paesani che riceve un cross dalla destra e al volo da 25 metri calcia un bolide che si insacca a fil di palo, esultanza in campo e sugli spalti  tutti in piedi ad applaudire un gol spettacolare da antologia del calcio.
Gli ospiti non ci stanno e al 27' trovano il pareggio con l'estroso Mancini che si libera in area e batte l'incolpevole Sabbatinelli. Il match continua a ritmi altissimi e al 30' l'arbitro annulla un gol di Pippo Rossi per un presunto millimetrico fuorigioco (
vedi le immagini), comunque la partita rimane altamente spettacolare con molti capovolgimenti di fronte, e al 40'  proprio da una micidiale ripartenza montorese Gatto dopo aver percorso 40 metri palla al piede, crossa per Capitani Rodrigo che da due passi manda incredibilmente al lato. Al 45' l'arbitro manda tutti al riposo sul risultato di 1 a 1 che sinceramente sta stretto ai padroni di casa che avrebbero sicuramente meritato il vantaggio.
Nel secondo tempo le squadre scendono in campo ancora molto determinate con la Leonessa ad avere la supremazia a centrocampo e con gli ospiti pronti a ripartire con ficcanti azioni di contropiede. Al 54' l'episodio che avrebbe potuto cambiare il corso del match, con l'arbitro che ravvisa in un normale contrasto gomito a gomito tra Cingolani e il centravanti pesarese gli estremi per il cartellino rosso per il giocatore montorese, decisione che scatena le proteste dei giocatori biancorossi e del pubblico presente che si rende immediatamente conto dell'assurdità della decisione, ma il direttore di gara è irremovibile e Montoro in 10 con ancora 36' da giocare. Mister Capra toglie una punta, Gigli, per un difesore, Muharremi, per blindare la retroguardia e comunque l'orgoglio e il gran cuore della Leonessa stasera è più forte di ogni avversità e nonostante l'inferiorità numerica continua a macinare gioco e occasioni mentre la difesa con dei monumentali Rossi, Jimenez, Pizzinchini e lo stesso Alfred Muharremi a chiudere ogni spazio.
Mister Capra inserisce forze fresche in avanti con gli innesti di Capitani Roman e Rebichini e il guerriero Battistoni per il monumentale Paesani ormai stanchissimo ma sicuramente il migliore in campo.
Al 78' ancora un contropiede devastante del Montoro con l'argentino Roman che si libera in area e batte a rete ma Pigliapoco si supera con un grande intervento. La partita, complice la serata no del direttore di gara, si fa più spigolosa ma sempre viva ed emozionante con gli ospiti che si limitano a qualche timida offensiva mentre i padroni di casa sono sempre pericosi con le ripartenze di Roman e Rebichini.
All'85' è proprio lo scatenato attaccante fidardense Rebichini a mettere in subbuglio la difesa del Borgo Massano che salta un paio di uomini e in piena area di rigore costringe al fallo il difensore pesarese, calcio di rigore sacrosanto ed espulsione per il Borgo. Sul dischetto va lo stesso Rebichini che ha l'occasione per chiudere il match, battuta alla destra del portiere che si distende e devia in angolo (
vedi le immagini). Nei minuti finali non succede più nulla e a decidere la prima finalista dovrà essere la lotteria dei calci di rigori. Tutto lo stadio segue la sequenza con un trepidante silenzo, la Leonessa realizza i suoi primi 4 rigori con Battistoni, Antinori, Muharremi e Capitani Roman, mentre il Borgo Massano dopo aver realizzato il primo e secondo rigore sbaglia il terzo che finisce sul palo, poi al quarto tiro Sabbatinelli compie un autentica prodezza (vedi qui) e i Red Lions possono esultare!
Ora la Leonessa dovra aspettare la semifinale di domani tra Amatori Corridonia e Villa S. Antonio per conoscere gli avversari che affronterà in finale, per ora però si gode questa notte magica da consegnare alla storia.




Montoro travolgente ad un passo dalla storica promozione in prima categoria

Sabato 29 marzo 2014

Nel testa-coda della 28^ giornata la Leonessa Montoro liquida senza problemi il già retrocesso Pianello Vallesina con un secco 5 a 0 che rispecchia il divario tecnico tra le 2 squadre.
Partita a senso unico sin dai primi minuti di gioco con i padroni di casa che impiegano 12' per sbloccare il risultato con bomber Ghergo che finalizza uno splendido assist di Andrea Gigli, oggi al rientro dopo il brutto infortunio. Al 18' raddoppio montorese ancora con Ghergo che in area non perdona. Gli ospiti provano qualche timida offensiva ma l'inossidabile Peruzzini che oggi sostituisce il neo  papà Sabbatinelli (auguri da tutta la redazione per la nascità del piccolo Gabriel) si disimpegna sempre con grande sicurezza. Il Montoro sfiora più volte il terzo gol ma il primo tempo si conclude sul 2 a 0 con l'interesse dei tanti tifosi presenti sugli spalti rivolti al campo di Santa Maria Nuova dove è di scena il Borgominonna, ultimo ostacolo per storica promozione. Al rientro in campo è ancora la Leonessa a fare la partita e al 50' ancora un bel assist di Gigli libera Rebichini in area che al volo insacca alle spalle di Mancinelli. Al 51' Pianello in 10 per l'espulsione di Carbone che proteste reiterate e la partita si può già considerare conclusa, con il Montoro ormai padrone assoluto del campo e come se non bastasse al 60' ospiti in 9 per un'altra espulsione per proteste reiterate del n. 11 Consoli. A questo punto è pura accademia biancorossa con il quarto gol di Antinori (con bella dedica al babbo presente sugli spalti) al 73' e gol del 5 a 0 finale ancora ad opera di Ghergo che sigla la sua prima tripletta con la maglia dei Reds. Nei minuti finali, con il risultato di Santa Maria Nuova sempre fermo sullo 0 a 0 tutti aspettano la festa finale, ma il gol del Borgominonna al 90' constringe i Red Lions a rimandare la sospirata matematica promozione che a 2 giornate dal termine e con il margine di 5 punti di vantaggio è più che mai ad un passo.
Forza Lions, il sogno è sempre più vicino.


Victoria Strada sempre indigesta per la Leonessa


Sabato 22 marzo 2014

Un Victoria Strada cinico e spietato sgambetta ancora la capolista Leonessa esattamente come era successo nella gara di andata del 23 novembre scorso, ultima sconfitta in campionato dei Reds Lions che ora vedono ridursi a 5 i punti di vantaggio sul Borgominonna, che a sole 3 giornate dal termine è comunque un vantaggio ancora più che rassicurante.
Come era successo all'andata il Victoria passa in vantaggio alla prima occasione al 13' con Gagliardini che anticipa tutti su una respinta di Sabbatinelli poi si arrocca sulla difensiva bloccando le offensive montoresi, limitate anche da un campo piccolo e da terreno molto irregolare che non ha permesso il solito gioco tecnico dei ragazzi di mister Capra.
Dopo lo svantaggio la Leonessa ha reagito con veemenza ma senza la necessaria lucidità e nel primo tempo gli unici rischi corsi dalla porta dei padroni di casa sono venuti da un paio di tiri dal limiti di Antinori e da una mischia in area non sfruttata dagli avanti biancorossi mentre il Victoria si limita a qualche timida ripartenza.
Nella ripresa il Montoro preme con maggiore insistenza e sfiora il pari al 56' con Ghergo che ben lanciato a rete si fa intercettare il tiro dal bravo n. 1 locale Spurio. Al 60' altra occasione per Ghergo che di testa manda alto di un soffio. Per la Leonessa entrano anche Rebichini, Garbuglia e Gatto per sfruttare tutto il potenziale offensivo ma le manovre si infrangono sempre sulla coriacea difesa cingolana. Ci provano da fuori Moschini e ancora Antinori ma il risultato non cambia. Al 79' è Capitani Rodrigo a sfiorare l'incrocio con un gran sinistro dal limite. Con il Montoro tutto sbilanciato in avanti il Victoria si fa pericoloso con 2 contropiedi molto velenosi che impegnano Sabbatinelli, poi negli ultimi minuti il forcing disperato della capolista però il risultato non cambia sino al termine.
Comunque alla fine è arrivata questa sconfitta che non compromette in nessun modo questa stagione straordinaria, però ora servirà la solita massima grinta e determinazione per arrivare alla sospirata meta finale.
E per fortuna non si dovrà ancora incontrare il Victoria...





La Leonessa in semifinale nella Coppa Marche


Mercoledì 19 marzo 2014

La stagione d'oro della Leonessa Montoro si arricchisce di un nuovo traguardo grazie alla qualificazione per la prima volta nella sua storia alle semifinali della Coppa Marche di categoria dove troverà il Borgo Massano, l'Amatori Corridonia e il  Venarotta (
ndr il Villa S. Antonio ha presentato un ricorso per una presunta irregolarità della formazione ascolana)  che si contenderanno l'ambizioso trofeo regionale (vedi tabellone e risultati qui).
Il Falconara per poter accedere alle semifinali deve vincere con più di 2 gol di scarto e parte subito in maniera molto determinata trovando il vantaggio già all'11^ con una bella punizione di Pelonara. Al 24' gran gol di bomber Mansi che salta la difesa montorese e deposita la palla in rete per il 2 a 0 che riaccende il discorso qualificazione. A questo punto esce il carattere del Montoro che ricomincia a giocare come sa e al 31' accorcia le distanze su una magistrale punizione del solito Moschini. Sul finire del primo tempo Gigli sfiora il pareggio ma il suo tiro è respinto sulla linea.
Nel secondo tempo la Leonessa approfittando del calo fisico degli avversari diventa padrona assoluta del campo e impone il suo ritmo forsennato e al 54' su una bellissima azione in velocità di Capitani Rodrigo e Rebichini, palla in  mezzo dove bomber Gigli (al rientro dall'infortunio) si fionda come un rapace e mette sicuro il risultato e la qualificazione siglando il 2 a 2. All 63' esce tra gli applausi un grandissimo Pippo Rossi al rientro dopo 4 mesi per gravi problemi di salute. A questo punto la Leonessa sicura del risultato ma mai doma cerca con insistenza la vittoria e sfiora il gol in più riprese con Garbuglia al 65' con Ghergo al 74' che centra il palo e con delle buone ripartenze di Capitani Roman e Antinori.  Comunque il risultato non cambia sino al termine e al triplice fischio finale i Red Lions si godono questa storica qualificazione in questa straordinaria stagione che sta consacrando una delle più belle realtà del calcio dilettantistico marchigiano.





Montoro scatenato!


Sabato 15 marzo 2014

Una Leonessa concentratissima e determinata liquida la Spes Jesi con un ecclatante 6 a 0 e a sole 4 giornate dal termine mantiene il ragguardevole vantaggio di 8 punti in classifica (
vedi qui).
Il Montoro scende in campo con uno spregiudicato 3-5-2 con Muharremi, Cingolani e Jimenez davanti a Sabbatinelli, Cardella e Gatto cursori di fascia e Paesani, Antinori, Battistoni alla mediana dietro il duo di attacco Capitani Roman, Ghergo Gabriele.
Nei primi minuti lo Spes cerca di sfruttare il baricentro molto alto della Leonessa con ficcanti azioni di contropiedi e al 25' Sabbatinelli (arrivato a 562' di imbattibilità!) deve sfoderare tutta la sua classe ed esperienza per fermare la conclusione del centravanti jesino lanciato a rete. Passato il pericolo al minuto 32' arriva il vantaggio montorese con un grandissimo gol del centravanti scuola Rimini Ghego che al liminte raccoglie un assist di Capitani Roman, supera il suo diretto avversario e appena entrato in area spara un gran tiro che si infila sull'angolino alle spalle del portiere Nucci.
Raggiunto il vantaggio la Leonessa diventa l'assoluta padrona del campo e al  37' trova il raddoppio su una gran punizione di Antinori. A complicare le cose degli jesini ci pensa il suo portiere Nucci che si fa espellere al 39' per reiterate proteste nei confronti del direttore di gara, e con gli ospiti in 10 in campo non c'è più partita. Al 47' Antinori sigla la sua doppietta personale con un bel gol su schema di calcio d'angolo, al 54' la Leonessa fa poker con un altro bellisimo gol di bomber Ghergo (8° gol stagionale,
vedi qui). Poi girandola di sostituzioni con Garbuglia che subentra a Gatto e Rebichini-Capitani Rodrigo prendono il posto in attacco di Ghergo-Roman. La Leonessa pur con ritmo più blando continua a fare accademia e al 77' Rebichini trova il 5° gol su splendido assist di Rodrigo e al'85' lo stesso Rebichini ricambia il favore al compagno di reparto servendo una gran palla a Capitani Rodrigo che sigla il 6 a 0 che chiude il match.
A fine partita tutti i giovani
Red Lions escono tra gli applausi scroscianti del tanto pubblico presente anche oggi sulle tribune dello stadio di Montoro, tutti consapevoli che lo storico traguardo è sempre più vicino.




Buon  pari tra Leonessa e Sampaolese


Sabato 08 marzo 2014

Considerando la posta in palio alla fine lo 0 a 0 finale, visto i risultati dagli altri campi, accontenta tutti con la Leonessa saldamente al comando con un margine rassicurante di 8 punti a solo 5 giornate dal termine, mentre la Sampaolese è agganciata al treno play-off a solo 3 punti dalle terze (Borgo Minonna e Falconarese).
Mister Capra deve far fronte ad innumerevoli assenze soprattutto nel reparto avanzato per tanto schiera un inedito 4-3-2-1 con Sabbatinelli in porta, la linea difensivacomposta da Pizzichini, Jimenez, Moschini e Muharremi, sulla mediana Battistoni, Paesani e Gatto mentre sulla trequarti Rebichini e Antinori a supportare l'unica punta Ghergo Gabriele.
La Sampaolese nel girone di andata è stata la prima squadra ad avere la meglio sui Reds e sin dai primi minuti si nota che le due formazioni si rispettano e cercano di rischiare il meno possibile. Pian piano con il trascorrere dei minuti il Montoro alza il baricentro cercando d'imporre ritmo e gioco, al 22' gran tiro di Paesani che sorvola di poco la traversa. Comunque la pressione biancorossa è sempre ben controllata dall'esperta retroguardia ospite guidata dall'ottimo estremo difensore Costarelli sempre molto sicuro ed autoritario.
La Sampaolese risponde saltuariamente con qualche timida ripartenza senza tuttavia essere mai arrivare al tiro.Nel secondo tempo nonostante diverse sostituzioni non cambia il copione della gara con il Montoro  più propositivo ma poco incisivo in area di rigore mente la Sampaolese sempre molto chiusa si disimpegna sempre con ordine. All'86 la Sampaolese in 10 per l'espulsione del difensore Federici (doppia ammonizione) ma il forcing finale dei padroni di casa non porta frutti, al 93' in pieno recupero la più ghiotta occasione da gol per la Leonessa, quando su calcio piazzato da buona posizione lo specialista
Jayman Moschini lascia partire un gran tiro che fa gridare al gol ma Costarelli si supera con un intervento prodigioso che salva la Sampolese, ma forse per oggi il pareggio è il risultato più giusto.


Osimo Stazione - Leonessa Montoro  0 a 0


Sabato 01 marzo 2014

Finisce 0 a 0 tra i ferrai di Osimo Stazione e la capolista Leonessa Montoro, un risultato che alla fine accontenta entrambe le contendenti sia in chiave salvezza per gli osimani che per la promozione per il Montoro che vede ora il vantaggio sul Borgo Minonna ridursi a 8 punti ma con solo 6 partite al termine del campionato (
vedi classifica).
Partita giocata con molto agonismo ma sempre corretta, nel primo tempo i ferrai sono più guardinghi, mentre la Leonessa cerca di imporre il suo maggior tasso tecnico con buone trame offensive che si articolano soprattutto grazie alle geometrie di Antinori e alla verve degli esterni Gatto e Cardella ma la difesa dei padroni di casa è sempre molto attenta. Al 42' l'episodio che avrebbe potuto dare una svolta all'incontro, quando il direttore di gara Leopizzi non vede un evidente fallo di mano di Cecconi dell'Osimo Stazione nella propria aria di rigore, vane le proteste ospite e prima frazione che si conclude sullo 0 a 0. Nel secondo tempo gara ancora equilibrata, ma dal 66' Montoro in 10 per l'espulsione di Cingolani per doppia ammonizione. I padroni di casa in superiorità numerica provano a spingere con maggior insistenza ma la miglior difesa del torneo si conferma ancora impenetrabile e la porta difesa da Sabbatinelli non corre mai pericoli. All'80' anche l'Osimo Stazione rimane in 10 uomini per l'espulsione dell'ex filottranese Giuliodoro ma a questo punto le 2 squadre sono molto stanche e il risultato non cambia sino al termine.




Ora sognare si può: è fuga per la vittoria!   


Sabato 22 febbraio 2014

Importantissima vittoria dei
red lions di mister Capra per 2 a 0 contro un ottimo Staffolo e volano a +10 (vedi qui) sulle dirette inseguitrici Falconarese e Borgo Minonna (gli jesini espugnano Falconara per 1 a 0) ed adesso a 7 giornate dal termine il sogno della promozione sembra molto reale anche se tutti nell'ambiente stanno ben saldi con i piedi a terra ben consapevoli dell'importanza dei prossimi impegni da disputare tutti con la massima grinta e determinazione.
La partita di oggi era proprio una di quelle non certamente facili da giocare, infatti lo Staffolo è sicuramente tra le squadre più in forma del momento reduce da una striscia positiva di 3 vittorie e un pareggio e ancora in corsa per un posto nei play-off. E lo stato di forma degli ospiti si nota sin dai primi minuti con uno Staffolo molto tonico che mette pressione al centrocampo montorese che fatica ad imbastire trame offensive. Per vedere la prima occasione della Leonessa occorre attendere il 18' quando Ghergo su punizione dal limite calcia leggermente alto sopra la traversa. Lo Staffolo sempre molto organizzato prova ad impensierire la retroguardia del Montoro che comunque si disimpegna sempre senza particolari affanni. Al 30' ingenuo fallo di reazione di Marchegiani che l'arbitro non può far altro che mandare anzitempo negli spogliatoi. Con gli ospiti in inferiorità numerica la Leonessa prova a spingere maggiormente ma si va al riposo con il risultato ancora inchiodato sullo 0 a 0.
Nel secondo tempo la Leonessa scende in campo più determinata e il duo offensivo Ghergo-Capitani Roman si fa più incisivo, e proprio il n. 9 biancorosso Ghergo al 56' viene atterrato platealmente in area e l'arbitro Belogi di Senigallia (
ndr 17 anni grande personalità determinazione, complimenti) concede il  penalty che lo stesso centravanti realizza con gran freddezza. Lo Staffolo accusa il colpo e sbanda vistosamente e al 66' bel assist filtrante di Antinori per Capitani Roman in area che constringe al fallo il difensore ospite, calcio di rigore ed espulsione per doppia ammonizione. Sul dischetto questa volta va Antinori che realizza il gol del 2 a 0 e con gli ospiti in 9 la partita è praticamente chiusa, infatti i padroni di casa tengono costantemente il possesso  palla con lo Staffolo che non ha più la forza di reagire e la partita si chiude senza altri particolari sussulti.



Alla Leonessa manca il colpo del ko, 0 - 0 a Cupramontana  


Sabato 15 febbraio 2014

Una Leonessa sciupona e sfortunata pareggia a Cupramontana e mantiene inalterato il rassicurante vantaggio di 7 punti sulla Falconarese fermata sullo 0 a 0 a Chiaravalle ed ora le partire che restano sono 8.
Primo tempo piuttosto noioso e prevalentemente di studio con l'unico sussulto al 29' quando il direttore di gara sventola il cartellino rosso a Valentini per somma di ammonizioni. La Leonessa pur in inferiorità numerica non rischia nulla e le 2 squadre vanno al riposo con il risultato inchiodato sullo 0 a 0.
Nella ripresa ci si aspetta una maggiore pressione del Cupramontana ma viene invece fuori il carattere indomabile della Leonessa che comincia a giocare come sa e constringe i locali nella propria metà campo. Al 58' Capitani Roman ben lanciato in contropiede è fermato in maniera molto dubbia dal portiere Cerioni ma l'arbitro fa cenno di proseguire. Passano pochi minuti e si ristabilisce la parità numerica quando al 63' espelle il n. 4 del Cupramontana Radicioni anche lui per somma di ammonizioni.
A questo punto il forcing degli uomini di mister Capra si fa ancor più insistente e fioccano le occasioni da rete, al 69' Battistoni di testa da buona posizione manda incredibilmente alto, al 72' ancora una bella palla gol per Cingolani e al 78' grandissima occasione per Gatto che a tu per tu con Cerioni si lascia ipnotizzare dall'estremo difensore cuprense.
Il Montoro ci crede e insiste ancora con caparbietà e le occasioni non mancano ma Rebichini prima e Ghergo poi perdono l'attimo giusto e la partita dopo 4' di recupero termina con un nulla di fatto ma con un punto che a questo punto della stagione è davvero importantissimo per la classifica (
vedi qui).




Leonessa Montoro - Labor S. Maria Nuova 1 a 0  


Sabato 08 febbraio 2014

In una giornata quasi primaverile e davanti ad oltre 150 spettatori, la Leonessa continua la sua marcia imperiosa in vetta alla classifica del girone (
vedi qui) superando 1 a 0 una generosa Labor che si è arresa solamente al 73' ad una splendida punizione di Moschini.
Come da abitudine mister Capra applica il turn-over facendo ruotare i componenti della rosa e manda in campo una formazione ancora inedita con Sabbatinelli tra i pali, Moschini e Cingolani coppia centrale, il
Nakatomo dei Balcani Muharremi sulla corsia di sinistra e Jimenez sulla destra. Sulla mediana il duo di ferro composto da capitan Battistoni e Paesani coadiuvati a destra dall'esperto Gatto Michele e a sinistra dal giovane Garbuglia. In avanti si rivede finalmente in campo dal primo minuto l'ex Rimini Gabriele Ghergo dopo diverse settimane di stop per problemi muscolari insieme al señor de la  pampas Capitani Roman.
Fischio di inizio del sig. Pazzarelli di Macerata e dopo appena 2' clamorosa occasione per la Leonessa con uno splendido assist di Garbuglia per Capitani Roman che solo davanti la porta manda incredibilmente alto. Al 14' ancora una ghiotta occasione per l'argentino ma l'estremo della Labor fa buona guardia. Il Montoro è padrone assoluto del campo e gli oltre 30 punti di distacco si vedono tutti ma la porta sembra stregata e i continui assalti non recano i frutti sperati. Al 20' Paesani spara alto mentre al 25' è Ghergo che si libera al tiro ma la palla sibila poco oltre l'incrocio. Al 33' grandissima azione in velocità iniziata da Muharremi per Ghergo che libera di tacco uno scatenato Garbuglia, cross preciso ancora per l'accorrente Capitani Roman ma il suo tiro a botta sicura è ancora intercettato dal numero uno ospite. Il Montoro ancora in forcing ma il primo tempo termina sul punteggio di 0 a 0.
Inizio ripresa ancora con la Leonessa a fare gioco e creare occasioni, al 63 grande giocata di Ghergo che si gira splendidamente e batte a rete ma la sfera è ancora fuori. Mister Capra rinforza ulteriormente la propria linea offensiva inserendo in successione Capitani Rodrigo, Antinori e Rebichini ma la Labor si difende con le unghie sopperendo alla proprie carenze tecniche con una buona dose di agonismo.Al 73' l'episodio che decide il match, calcio piazzato dai 25 metri per il Montoro, sulla palla va lo specialista Giammaria
Granata Moschini che calcia con potenza e precisione infilando alla destra del portiere della Labor mandando in delirio i tantissimi  tifosi biancorossi.
La Labor a questo punto tenta una sterile reazione ma la linea difensiva dei Reds si disimpegna sempre con ordine e sul finale il Montoro potrebbe arrotondare su alcune rapide ripartenze e al 85' ancora su una bella giocata dell'ottimo Ghergo. Triplice fischio finale e Leonessa a quota 47 ancora a + 7 dalla Falconarese ed ora le partite che restano sono 9...
Le pagelle:

Moschini Giammaria voto 8 Match winner, attento ed elegante come al solito
Ghergo Gabriele voto 8 Con la sua classe è un punto di riferimento fondamentale in avanti, gli manca solo il gol. Bentornato Gabri!
Garbuglia Andrea
voto 8
Il baby fenomeno filottranese gioca da veterano dispensando cross e assist con il contagiro.
Muharremi Alfred voto 7,5  Ormai le sue grandi prestazioni non fanno più notizia, meriterebbe una chiamata di  Gianni De Biasi... (ct dell'Albania)



La Leonessa ruggisce anche in Coppa, Vigor Camerano ko 2 a 0  


Mercoledì 05 febbraio 2014

Il Montoro supera agevolmente la Vigor Camerano per 2 a 0 nella terza fase di Coppa Marche dove è inserito nel gruppo 4 insieme al Falconara  (
vedi il tabellone completo).
Partita giocata al comunale di Camerano perchè la Leonessa ha chiesto l'inversione di campo per l'impraticabilità dl campo di Montoro.
Nel primo tempo la Leonessa mantiene il predominio del gioco ma non riesce a sbloccare il risultato mentre nella ripresa arrivano i gol al 61' con Ghergo su calcio di rigore e al 72' con Capitani Roman che in contropiede trafigge l'incolpevole portiere cameranese. Nel finale la Vigor prova ad accorciare le distanze ma il risultato non cambia.


Falconara - Leonessa Montoro 1 a 1  


Sabato 01 febbraio 2014

Finisce in parità il match al Rocchegiani tra i locali del Falconara e la Leonessa Montoro, una partita condizionata da un campo molto pesante ma alla fine il risultato di 1 a 1 accontenta entrambe le squadre.
Partono forte i padroni di casa che nei primi 15' cercano di mettere pressione alla retroguardia biancorossa ma senza particolari rischi per  Sabbatinelli (
ndr il portierone oggi al rientro dopo il lungo stop per un piccolo intervento chirurgico) e compagni. Passata la sfuriata iniziale esce il maggior tasso tecnico della capolista che inizia a macinare gioco anche se in maniera meno brillante del solito. La Leonessa potrebbe passare in vantaggio prima su un bel tiro Cardella e poi con Valentini che si vede annullare un gol per una molto sospetta posizione di fuorigioco.
Comunque la pressione ospite è premiata al 40' con un bel gol del solito Capitani Rodrigo abile a ribattere a rete una conclusione di Paesani respinta dal numero uno del Falconara. Si va dunque negli spogliatoi con la Leonessa meritatamente in vantaggio. Nella ripresa i ragazzi di mister Capra sembrano controllare agevolmente, ma pian piano viene fuori la voglia agonistica dei padroni di casa che premono con maggiore insistenza e al 65' trovano il gol del pareggio su una veloce azione di rimessa. Il gol galvanizza ulteriormente il Falconara che si butta in avanti con ancor maggiore convinzione ma la Leonessa si difende sempre con ordine anche se la stanchezza e la poca lucidità le fanno sprecare qualche buona ripartenza.
Termina quindi la partita con il giusto pareggio che permette alla Leonessa di arrivare a quota 44 con ancora 7 punti di vantaggio sulla Falconarese balzata in seconda posizione (
vedi qui la classifica completa).




Il Montoro vola! Show anche contro l'ambizioso Borgo Minonna,


Sabato 25 gennaio 2014

La Leonessa fa un sol boccone del malacapitato Borgo Minonna con un perentorio 3 a 0, allunga ancora in classifica a +8 sulla Sampaolese  e continua la cavalcata verso il sogno della promozione in prima categoria.
La partita non è stata comunque facile per i padroni di casa perchè di fronte avevano una tra le squadre più in forma del momento guidate dal grande ex Andrea Moschini oggi sulla panchina degli jesini, ad aggiungere poi interesse è il particolare derby di famiglia proprio tra lo stesso allenatore Moschini ed il figlio Giammaria n. 4 dei
Red Lions.
Prima occasione proprio tra i piedi di Giammaria Moschini che al 6' calcia una bella punizione che il portiere jesino alza sopra la traversa. La partita resta in equilibrio per gran parte della prima frazione di gioco con il Montoro più propositivo ma la solida difesa del BorgoMinonna si disimpegna sempre con ordine. Al 33' il Borgo va vicino al vantaggio su un bel colpo di testa del centravanti che però mette alto. Il risultato si sblocca invece al 40' sugli sviluppi di un calcio piazzato del solito Moschini, palla molto tesa e tagliata che il portiere Tantucci non trattiene,  El Buitre argentino Capitani Rodrigo è il più lesto di tutti e da un metro insacca per l'esultanza del folto pubblico che anche oggi riempe la nuova tribuna gremita in ogni ordine di posto. Si va dunque al riposo con il Montoro avanti di un gol.
Nella ripresa ci si aspetta la reazione del Borgo Minonna ma le offensive risultano sempre piuttosto sterili, mentre le veloci ripartenze dei giovani di mister Capra sono sempre pericolose. Il gol del raddoppio arriva al 67' ancora una volta con un assist di Giammaria Moschini (derby di famiglia stravinto!) che pennella una gran palla per il bel inserimento di Cardella che insacca alle spalle dell'incolpevole portiere jesino.A questo punto i biancorossi arretrano leggermente il proprio baricentro e gli ospiti provano generosamente a riaprire la partita ma al 69' Peruzzini si supera con una grande parata su un calcio di punizione e al 73' ancora il "nonno volante" si esibisce in un altra parata strepitosa su un tiro ravvicinato a botta sicura da non più di 3 metri dalla linea di porta.Per la Leonessa entrano Rebichini e Antinori per i stanchissimi fratelli Capitani e la loro freschezza mette in continua pressione la retroguardia jesina e dopo un paio di buone occasioni il gol del 3 a 0 finale arriva al 82' dopo una travolgente azione in area di Rebichini che lascia partire un gran tiro respinto dal portiere ospite, sulla ribattuta arriva Paesani che di sinistro gonfia la rete.Al triplice fischio finale tutta la squadra corre a festeggiare sotto la curva per dedicare questa vittoria al grande Michele Meschini oggi seduto in tribuna, reduce dal gravissimo infortunio di 2 settimane fa (
vedi la foto).



Le pagelle:

Peruzzini Samuele voto 9 Ancora una prestazione semplicemente strepitosa, ormai è nella storia di questa gloriosa società!
Moschini Giammaria voto 8 Stravince il suo personale derby di famiglia oltre ai 2 assist sempre sicuro dietro
Paesani Mattia
voto 8
Le sue prestazioni non fanno più notizia. Leader del centrocampo.
Gatto Michele voto 8  Corsa, posizione, esperienza. Uomo ovunque di questa squadra. Monumentale
Cardella Alessandro voto 7,5 Sforna un'altra prestazione di qualità e sostanza impreziosita dal gol
Jimenez Marco voto 7,5 Per lui giocare a desta a sinista o al centro come oggi è indifferente. Invalicabile.
Capitani Rodrigo voto  7,5 Si danna l'anima e soprattuto sblocca il risultato. Indemoniato!






Chiaravalle - Leonessa Montoro 1 a 1

Sabato 18 gennaio 2014

Una Leonessa solida ed autoritaria esce indenne dalla difficile trasferta di Chiaravalle e mantiene inalterato il rassicurante vantaggio di 7 punti in classifica.
A causa delle numerose assenze, ad iniziare da quella di Meschini (ndr. dimesso giovedì dopo l'intervento chirugico), mister Capra ridisegna l'assetto tattico con la coppia dei fratelli argentini Capitani in avanti supportati sulle fasce da Gatto e Cardella mentre sulla mediana i granitici Paesani e Battistoni, la linea difensiva composta da Jimenez e Muahrremi laterali con Moschini e Cingolani e tra i pali l'evergreen Peruzzini.
Primo tempo sostanzialmente di studio e sostanzialmente equilibrato con una leggera supremazia dei montoresi ma senza limpide occasioni da gol.
Nel secondo tempo la partita si accende, e i locali trovano il gol del vantaggio già al 47' con una splendida punzione di Giacomelli che che manda la palla sul sette con Peruzzini che non può davvero nulla.
A questo punto esce il carattere indomabile della Leonessa che inizia a ruggire prepotentemente buttandosi con foga in avanti e la spinta è premiata al 61' grazie al gol del "
Nagatomo dei Balcani" Alfred Muharremi che sugli sviluppi di un calcio piazzato si inserisce alla perfezione in area e batte l'estremo difensore Chiaravallese.
Il pari non accontenta ancora la capolista che continua a premere sull'acceleratore e gli innesti di Rebichini e Antinori danno ancora maggior smalto alle offensive dei
Reds. Al 71' proprio Antinori si libera in area e calcia a colpo sicuro ma la sfera incoccia la parte interna della traversa e rimbalza in campo. Il Chiaravalle cerca qualche timida ripartenza ma Paesani e C. lasciano solo poche briciole agli avversari. E' invece sempre il Montoro al 78' ad andare ancora vicino al gol con il solito scatenato Antinori che si libera dal limite e lascia partire un gran tiro che termina fuori di un soffio. Finale di partita ancora molto vibrante con il Montoro ancora pericoloso al 84' con il solito Antinori e all'86' con Ghergo (da poco subentrato a Rodrigo) che dopo essersi ben liberato in area perde l'attimo permettendo ai difensori locali di recuperare.
Al'89' il Chiaravalle si riaffaccia timidamente in avanti ma un calcio piazzato da buona posizione termina nettamente al lato. Poi ancora 5' minuti ma il risultato non cambia e alla fine considerando le contemporanee sconfitte di Sampaolese e Falconarese, accontenta entrambe le squadre che consolidano rispettivamente la prima e la seconda posizione in classifica.

Le pagelle:

Muharremi Alfred voto 8,5 Oltre al gol il Nagatomo dei Balcani è una sicurezza in difesa e una spina nel fianco sulla fascia avversaria
Paesani Mattia voto 8,5 Ancora una prestazione sontuosa, padrone indiscusso del centrocampo
Antinori Marco voto 8  20 minuti di classe cristallina, manda in tilt la retroguardia del Chiaravalle salvata solo dalla traversa e dalla buona sorte.
Peruzzini Samuele voto 8 Mette tutta la sua esperienza a disposizione della squadra. 39 anni, chapeaux!
Battistoni Luca voto 7,5 Gioca come l'incredibile Hulk, anche lui diga invalicabile a centrocampo,



Montoro - Castelbellino 3 a  1, ma il grave infortunio a Meschini non fa gioire


Sabato 11 gennaio 2014

La Leonessa continua a vincere e vola a +7 in classifica, ma il gravissimo infortunio a Meschini Michele non fa gioire la squadra che si stringe forte al giocatore ora ricoverato all'ospedale di Jesi.
Il bruttissimo episodio avviene all'87' sul risultato ormai acquisito per i padroni di casa, palla innocua a centrocamo, il sempre generoso Meschini stoppa e protegge la palla quando un'entrata tanto violenta quanto inutile di un difensore del Castelbellino gli procura la frattura della tibia e del perone. La partita è sospesa per oltre 20 minuti, tempo necessario tempo necessario per i soccorsi del 118 di arrivare al campo prestargli le prime cure e correre all'ospedale di Jesi.
Purtroppo simili episodi fanno passare in secondo piano l'aspetto puramente tecnico e sportivo del match che pure aveva visto anche oggi una grande Leonessa capace nel secondo tempo di ribaltare lo svantaggio del primo tempo con il gol subito al 40' da Paciarotti. Nella ripresa i biancorossi di mister Capra si sono letteralmente scatenati con il gol del pareggio proprio dello sfortunato Meschini al 40' con un gran colpo di testa e con la rete del sorpasso di Rebichini con un tiro cross al 53' forse deviato da un giocatore ospite. Il terzo gol al 75' con una prodezza del giovane talento Garbuglia che da 35 metri infila il portiere Fenucci con uno spettagolare pallonetto.
Auguri Mesk, ti aspettiamo in campo più forte che mai!






Inizio 2014 ancora sotto il segno della Leonessa! Travolta anche l'Albacina 4 a 0


Sabato 04 gennaio 2014

Il 2014 è ricominciato come era finito il 2013, ovvero sotto il segno della Leonessa che quest'oggi va ad espugnare con un perentorio 4 a 0 il campo della pericolante Albacina.
Nei primi minuti i locali cercano di imbrigliare il gioco della capolista che comunque mantiene sempre le redini del match anche se nei primi 45' di gioco a parte una bella incornata di Capitani Roman non ci sono limpide occasioni da gol. Nel secondo tempo i Red Lions cambiano ritmo all'incontro con la difesa dell'Albacina che vacilla vistosamente fino a cadere al 58' con una grande giocata di Meschini che serve un assist delizioso per l'accorrente Capitani Rodrigo che con un bel sinistro trafigge l'estremo difensore fabrianese in disperata uscita. Raggiunto il vantaggio il Montoro rimane solo in campo con un Cardella devastante sulla fascia destra che macina chilometri e con i fratelli Capitani e Meschini a fare il bello e cattivo tempo nella trequarti dell'Albacina. Al 70' locali in 10 per fallo da ultimo uomo su Meschini lanciato a rete e sul successivo calcio piazzato Rodrigo trova l'angolino per il 2 a 0. La partita è virtualmente chiusa ma la Leonessa non lascia la preda e all'84' bomber Meschini (8° gol stagionale!
vedi qui) su calcio di rigore fa il 3 a 0 e nel finale sugli sviluppi di un calcio di punizione Gatto di testa infila il gol del poker finale.
Con questo successo la Leonessa vola a 36 punti (
vedi qui) con 5 punti di vantaggio sul Chiaravalle costretto al pari interno dal Cupramontana.... e se per il calendario cinese fosse veramente l'anno della Leonessa?


Coppa Marche 3° turno: Leonessa con Vigor Camerano e FC Falconara


Lunedì 30 dicembre 2013

Con il comunicato FIGC n. 98 sono stati sorteggiati i gironi per la terza fase della Coppa Marche 2013/2014, la Leonessa Montoro è stata inserita nel gruppo B insieme alla Vigor Camerano e al FC Falconara (lt vedi dettaglio


Un Montoro da sogno! Grande vittoria a Falconara 2 a 1


Sabato 13 dicembre 2013

Strepitosa vittoria della Leonessa Montoro che espugna lo stadio Rocchegiani contro la blasonata Falconarese con un perentorio 2 a 1 che laurea i Red Lions campioni d'inverno con tre punti di vantaggio sul Chiaravalle e 5 sulla Sampaolese (lt vedi la classifica
Per questo big match mister Capra deve far a meno del duo di attacco Meschini (squalificato) e Ghergo (affaticamento muscolare) e manda in campo una formazione inedita con le fasce affidate a Cardella e Gatto a supporto della punte Capitani Rodrigo e Rebichini. Il centrocampo è affidato a Valentini e Paesani mentre la linea difensiva è composta da Muharremi, Cingolani, Moschini e Pizzichini con in porta l'esperto Sabbatinelli.
Partenza sprint per la Leonessa che sfrutta sin da subito la velocità e la corsa sulle fasce di Cardella Alessandro e Gatto e al 6' trova il vantaggio su azione di calcio d'angolo battuto da Moschini palla all'argentino Capitani Rodrigo che da perfetto cecchino non perdona. I Falchetti colpiti a freddo dal morso della Leonessa non riescono a reagire e così la capolista cinica e spietata ne approfitta subito al 15' trovando il gol del raddoppio con uno splendido colpo di testa di Gatto Michele  ancora su uno splendido assist di Moschini.
La reazione della Falconarese è sterile e la retroguardia montorese non corre mai seri pericoli ma al 34' un autentico infortunio del centrale Cingolani regala la palla al centravanti Spina che ringrazia e batte l'incolpevole Sabbatinelli.
Il Montoro comunque non si lascia intimorire dal gol subito e continua a macinare gioco e occasioni, al 37' con una grande conclusione a giro di Rebichini che scheggia la traversa e al 39' con una bella conclusione di Valentini di poco fuori.
Nel secondo tempo la Falconarese prova a spingere con più insistenza ma Valentini & C. lasciano veramente le briciole agli avversare e Sabbatinelli fa veramente il minimo sindacale per difendere la sua porta. Anzi sono sempre i giovani biancorossi a rendersi più pericolosi con velocissime ripartenze. Mister Capra manda in campo Battistoni per blindare ulteriormente il centrocampo ed entrano Antinori e Garbuglia per Rebichini e Gatto stanchi per la gran mole di lavoro svolto. Al 78' Antinori potrebbe chiudere anzitempo il match ma a tu per tu con il portiere Riccini sciupa la ghiotta occasione.
Ultimi minuti con il forcing disperato della Falconarese che però va a sbattere sempre con il muro biancorosso e al triplice fischio finale i Red Lions possono festeggiare per questa grande impresa che chiude l'anno del cinquantenario nel migliore dei modi.


Le pagelle:

Cardella Alessandro voto 8,5 Forse sarà la vicinanza con il vicino aeroporto, ma le sue ripartenze sembrano jet al decollo
Valentini Mirco voto 8 I giocatori falconaresi ancora si stanno chiedendo quanti Valentini erano in campo, insuperabile!
Sabbatinelli Alessio voto 8 Tira giù la saracinesca e butta la chiave...
Capitani Rodrigo voto 8 Un moto perpetuo da manuale di fisica quantistica impreziosito da un gol pesantissimo
Gatto Michele voto 7,5 Due presenze due gol, il gatto perde il pelo ma non il vizio del gol... corsa ed esperienza al servizio della squadra
Moschini Gianmaria voto 7,5 Dirige la difesa come Riccardo Muti alla Scala di Milano con in più 2 assist al bacio
Pizzichini Marco e Muharremi Alfred voto 7 I Gemelli Diversi, ma identici... dalle loro parti non si passa
Rebichini Riccardo voto 7 Classe limpida e cristallina
Paesani Mattia voto 7 Non al top, ma l'impegno è sempre massimo
Cingolani Luca vota 6,5 Mezzo voto in meno per l'erroraccio, ma si rifà alla grande blindando il reparto   
Garbuglia, Antinori, Battistoni Entrano subito in partita e si guadagnano la pagnotta

Il mister Capra Dante voto 9 Il suo carattere e la sua determinazione è copia fedele di questa Leonessa campione d'inverno 2013





La Leonessa cala il poker contro il Borghetto


Sabato 07 dicembre 2013

Il Montoro  strapazza il malcapitato Borghetto che nulla ha potuto contro lo strapotere tecnico e agonistico dei
Red Lions.
I padroni di casa iniziano il match piuttosto sornioni ma quando premomo sull'acceleratore sono incontenibili e al  19' vanno in vantaggio con Ghergo che sfrutta un bel assist di Pizzichini sulla destra. Valentini e Paesani dettano il ritmo a centrocampo con Cardella che imperversa sulla fascia e proprio quest'ultimo serve sul piatto una gran palla per Paesani che di piatto non perdona. Il Montoro potrebbe dilagare già nei primi 45 minuti ma Ghergo e Meschini sciupano facili occasioni. Nel secondo tempo con gli ospiti sempre fuori dal gioco il Montoro è ancora arrembante e al 62' arriva il terzo gol a firma di bomber Meschini al suo 7° sigillo stagionale che sfrutta una percussione di Muharremi. A questo punto Mister Capra inserisce Rebichini per Capitani Rodrigo e fa il suo esordio in campionato il neo acquisto Michele Gatto.
Al 70' sussulto ospite che potrebbero accorciare su calcio di rigore ma super Sabbatinelli respinge alla grande.
La Leonessa ha ancora fame e continua a premere con insistenza e all'82 Ghergo con un bel tocco lancia Michele Gatto in area e da posizione angolatissima infila il portiere ospite in uscita per il gol del 4 a 0 che chiude definitivamente l'incontro e al triplice fischio tutti a festeggiare questo successo con la dedica speciale al compagno di squadra  Pippo Rossi ricoverato in ospedale per il grave infortunio di mercoledì sera in coppa marche. Pippo ti aspettiamo presto al campo!

Le pagelle:

Paesani Mattia voto 8,5 Partita sontuosa impreziosita anche dal gol.
Ghergo Gabriele voto 8 Gol, assist e partita di gran sostanza, mezzo voto in meno per il gol sbagliato nel primo tempo.
Meschini Michel voto 8 Bomber di razza, peccato per l'ammonizione nel finale.
Jimenez Marco voto 8 Gran capitano! Guida la difesa con autorità
Valentini Mirco voto 8 Diga invalicabile per chiunque
Sabbatinelli Alessio voto 7 Mai impegnato, però grande riflesso sul rigore



La Leonessa avanza anche in Coppa Marche


Mercoledì 04 dicemb re 2013


Grazie al successo per 1 a 0 contro il Borgo Minonna dell'ex mister Moschini Andrea la Leonessa accede alla terza fase della Coppa Marche 2013/2014 (vedi qui).
Primo tempo equilibrato con le due squadre molto attente e i due portieri poco impegnati. Nel secondo tempo il Montoro trova subito il gol decisivo al 47' grazie ad un bel colpo di testa dell'argentino Capitani Roman su azione di calcio d'angolo. Il Borgo prova a reagire ma la retroguardia biancorossa si disimpegna sempre con ordine.
Nel finale con gli ospiti alla ricerca del pareggio che gli consentirebbe di passare il turno si scoprono e la Leonessa in contropiede sfiora ripetutamente il secondo gol.
Da segnalare l'ottimo esordio con la maglia dei
Red Lions del nuovo acquisto ex Offagna, Filottranese ed Osimana Michele Gatto tesserato nella giornata di oggi.



Pianello Vallesina - Leonessa Montoro 0 a 1


Sabato 30 novembre 2013


La Leonessa riscatta lo scivolone interno di sabato scorso contro il Victoria espugnando il campo del Pianello Vallesina e complici le sconfitte contemporanee di Sampaolese e Chiaravalle consolida il primato solitario in classifica con tre punti di vantaggio sulle dirette inseguitrici ( vedi qui).
Sin dai primi minuti il Montoro impone il suo ritmo e la sua maggior qualità tecnica e già al 5' va vicino al vantaggio con Jimenez. Comunque per tutto il primo tempo nonostante il predominio nel possesso di palla la Leonessa non riesce a finalizzare negli ultimi 15 metri grazie ad una difesa del Pianello molto attenta, solo al 37' Meschini ha una grande occasione con il bel diagonale parato dal portiere locale. Nella ripresa parte ancora forte la Leonessa e sfiora ancora il vantaggio al 48' con una gran giocata di Rebichini che pochi minuti dopo è costretto ad uscire per problemi fisici e sostituito da Cardella. Al 52' arriva finalmente il sospirato e meritato vantaggio grazie ad una bella palla messa al centro da Meschini, assist di Valentini per l'accorrente Gabriele Ghergo che colpisce a colpo sicuro spedendo la palla in fondo al sacco. Al 67' è costretto ad uscire anche Valentini per Antinori e la Leonessa arretra il proprio baricentro permettendo al Pianello di provare qualche timida sortita in avanti ma Bavaro e C. fanno sempre buona guardia fino al 90' senza rischiare praticamente mai nulla se non in pieno recupero quando il centravante locale non arriva su un buon pallone da corta distanza.


Leonessa Montoro - Victoria Strada 0 a 1


Sabato 23 novembre 2013


Il Montoro perde l'imbattibilità  casalinga al cospetto di un ottimo Victoria Strada ed è raggiunto al comando della classifica dalla Sampaolese e dal Chiaravalle.
Prima parte del match molto equilibrato con il Victoria ben messo in campo che chiude tutti gli spazi ai biancorossi della Leonessa che soffre eccessivamente a centrocampo la fisicità ospite. A spezzare gli equilibri ci pensa Gagliardini al 29' che dopo un rimpallo sfrutta una palla vagante al limite dell'area montorese e con un gran tiro calcia la palla alla sinistra del portiere Bavaro. La Leonessa prova a reagire ma la manovra di oggi non è brillante come al solito e il primo vero pericolo per la porta del Victoria arriva al 37' sugli sviluppi di un calcio d'angolo ma la palla ben colpita di testa da Filippo Rossi finisce fuori di un soffio. Al 42' è Meschini ad andare vicino al gol del pareggio ma anche il suo colpo di testa finisce alto di poco.
Nella ripresa mister Capra sostituisce uno spento Gigli con Capitani Roman appena rientrato dall'Argentina ed al debutto stagionale. La Leonessa cerca di spingere sull'acceleratore ma lo Strada chiuso nella propria trequarti si difende sempre con ordine. Negli ultimi minuti il forcing della Leonessa si fa arrembante ma il portiere Spurio è sempre attento e a nulla valgono le conclusioni pericolose di Cardella, Meschini e Capitanti che non riescono a riquilibrare le sorti dell'incontro.


La Leonessa espugna Jesi e si riprende la vetta!


Sabato 16 novembre 2013


In 50 anni di storia della Leonessa ci sono state tante pagine più o meno belle, ma quella scritta oggi dai ragazzi di mister Capra è forse una di quelle che magari un giorno racconteremo ai nostri nipoti ed è una di quelle storie che veramente fanno amare questo sport.
Il Montoro che deve dimenticare il match di Sampaolo, arriva allo stadio Cardinaletti per affrontare un'avversaria ostica come la Spes Jesi con una formazione letteralmente decimata tra squalifiche (tre), infortuni e virus influenzali (cinque) in sostanza sono disponibili 11 ragazzi con in panchina 2 portieri (Peruzzini e Sabbatinelli) oltre che l'ancora infortunato Rebichini e il veterano Tateo, ma ciò nonostante si gioca in 11 e questo alla Leonessa basta. Gli undici leoni montoresi sono Bavaro in porta, Muharremi, Jimenez, Rossi e Pizzichini sulla linea difensiva, Cardella, Valentini, Garbuglia e Battistoni a centrocampo con Antinori e Ghergo in avanti. I
Red Lions partono subito con un gran ritmo e mettono già nei primi minuti in serio pericolo la rete jesina, ci provano subito Antinori al 5' , Rossi al 7'  e Ghergo all'8' con conclusioni pericolose e il gol arriva puntuale al 9' con una grande giocata di Gabriele Ghergo che ben lanciato sul filo del fuorigioco salta il portiere Nucci e deposita in rete. La partenza bruciante dei montoresi frastorna la Spes che stenta a creare gioco e a rendersi pericolosa e la Leonessa può difendersi con ordine senza rischiare nulla. Nel secondo tempo ci si aspetta l'assalto jesino e invece al 50' spettacolare raddoppio del Montoro  con una grandissima azione iniziata da Muharremi che apre per Cardella sul lato opposto, lo stesso Cardella irresistibile sulla fascia semina un paio di avversari e pennella un gran assist in area, velo di Ghergo e Garbuglia appostato sul vertice sinistro insacca con un gran diagonale. Applausi a scena aperta di tutto il pubblico presente per questo Montoro che gioca veramente a memoria. La Spes a questo punto si butta in avanti con più convizione ma la difesa montorese guidata da uno stoico Jimenez, ancora zoppicante per il postumi dell'infortunio, risponde colpo su colpo e sulla mediana un inesauribile Valentini coadiuvato da Battistoni lasciano le briciole agli avversari. Da segnalare al 70' una buona opportunità per lo Spes da buona posizione e qualche tiro poco convinto da fuori area ma Bavaro è sempre attento. All'83' Ghergo letteralmente falcidiato da falli è costretto ad uscire dolorante, al suo posto Rebichini che pur ancora non guarito dall'infortunio cerca di dare il suo contributo. I minuti finali vedono i locali impegnati in un disperato forcing ma oggi il cuore della Leonessa è veramente troppo grande e forte per chiunque e il triplice fischio finale con il contemporaneo pareggio della Sampaolese a Pianello sancisce il ritorno in vetta alla classifica della Leonessa ( vedi qui).

Le pagelle:

Valentini Mirco voto 9 lui è un montorese DOC e oggi è il cuore e l'anima di questa squadra. Blinda il centrocampo.
Muharremi Alfred voto 8,5 Gran signore della fascia sinistra.
Cardella Alessandro voto 8,5 Gran signore della fascia destra
Garbuglia Andrea voto 8,5 Il baby filottranese segna il suo primo gol in maglia biancorossa, gioca con grande autorità, il futuro è dalla sua parte
Tutti gli altri voto 8 grinta, determinazione e tanta qualità

La Sampaolese doma la Leonessa

Sabato 10 novembre 2013

La Leonessa perde l'imbattibilità e il primato nel big match della 10^ giornata contro una buona Sampaolese squadra quadrata e soprattutto molto esperta.
Primo tempo equilibrato e di studio con i locali molto accorti sulla difensiva e con la Leonessa (oggi decimata tra squalifiche ed infortuni) più propositiva in avanti che si rende molto pericolosa in un paio di circostanze ma il portiere Costarelli è sempre attento.
Nel secondo tempo sono i locali ad avere il vantaggio del vento a favore ma sono ancora gli ospiti ad andare vicinissimi al vantaggio al 53' con Ghergo che si libera bene in area ma il suo sinistro finisce di pochissimo al lato. Su capovolgimento di fronte Sow di testa colpisce a colpo sicuro ma l'estremo difensore Bavaro respinge con un grandissimo intervento.
La pressione della Sampaolese si fa più insistente e al 57' va in vantaggio grazie a Marchegiani che raccoglie una corta respinta della difesa Montorese ed insacca di potenza.
Il Montoro prova a reagire ma gli avanti Meschini e Ghergo non ricevono palle facili da giocare. La Sampaolese invece si rende ancora pericolosa con alcune buone trame offensive e al 67' trova il gol del definitivo 2 a 0 con un gran colpo di testa di Catalano. A questo punto la Sampaolese si limita a controllare le timide offensive biancorosse che non riescono ad impensierire la retroguardia locale. Il triplice fischio finale del bravo Alfonsi di Ascoli sancisce così la meritata vittoria della Sampaolese che sfrutta al meglio il vento a favore e soprattutto il fattore campo, con un terreno di gioco che sicuramente non favorisce squadre tecniche come la Leonessa.


Il Montoro non da scampo all'Osimo Stazione

Sabato 02 novembre 2013

Momenti  di commozione prima del fischio di inizio durante il minuto di raccoglimento in memoria di Cristian Vitali ex giocatore montorese negli anni 2002/2005 prematuramente scomparso mercoledì scorso all'età di 36 anni.
Anche oggi spalti gremiti con il pubblico delle grandi occasioni per questo attesissimo match.
Mister Capra manda in campo una Leonessa inedita con Bavero tra i pali a sostituire l'infortunato Sebastianelli, la linea difensiva vede il rientro di Pippo Rossi centrale insieme all'inossidabile Gianmaria Moschini con gli esterni Muharremi e Jimenez. A metà campo copia centrale composta da Paesani, Valentini (anche lui al rientro dopo l'infortunio) e l'ex di turno Antinori Marco mentre in avanti il solito tridente composto da Mechini, Ghergo e Capitani Rodrigo.
Sin dai primi minuti la Leonessa impone il suo gioco e il suo ritmo con velocissime azioni che mandano spesso in difficoltà i ferrai che contanto tra l'altro diverse assenze. Al 5' Ghergo si vede annullare un gol per un fuorigioco a dir poco dubbio dall'arbitro Zampaloni. Gli attacchi continui e ripetuti dei biancorossi esaltano letteralmente il portiere ospite Bagnarelli che nel primo tempo salva l'Osimo Stazione con tre grandi  interventi decisivi su Meschini, Paesani e Moschini. L'Osimo Stazione cerca di difendersi come può alle furie biancorosse e spesso ricorrono a falli costringendo l'arbitro a tirar fuori il cartellino in diverse circostanze e al 44' per Schiavoni arriva anche la doppia ammonizione con la conseguente espulsione. Nel secondo  tempo con la superiorità numerica la pressione montorese si fa ancora più insistente e mister Capra rafforza il potenziale offensivo inserendo al 54' uno scatenato Alessandro Cardella che con le sue incursioni mette in continuo affanno la retroguardia ospite. Al 58' lo stesso Cardella supera il suo diretto avversario e mette in mezzo una gran palla per l'accorrente Rodrigo che colpisce al volo da distanza ravvicinata ma ancora una volta Bagnarelli compie una prodezza e salva il risultato. Il gol è però nell'area e al 60' il Montoro trova il meritato vantaggio sugli sviluppi di un calcio d'angolo autentica prodezza di Cardella che in rovesciata insacca nell'angolino. I ferrai sono frastornati e non riescono a reagire mentre i padroni di casa continuano a macinare gioco e creare azioni pericolose, al 68' Ghergo ben lanciato in area da posizione defilata calcia di sinistro superando il portiere in uscita ma la palla carambola incredibilmente sul palo lontano. Al 72' un'instancabile Mattia Paesani entra in area e viene steso dal portiere avversario, rigore inevitabile calciato da Ghergo che con freddezza realizza il 2 a 0. La partita finisce praticamente qui anche se la Leonessa potrebbe arrotondare il risultato con Cardella all'80' che scheggia la traversa e poi all'85' è ancora l'arbitro protagonista annullando un gol al giovane Alfred Muharremi per un fuorigioco assolutamente inesistente.
Nel complesso ancora una grande prova di squadra per la Leonessa che giornata dopo giornata sta dimostrando di meritare il primato in classifica e sabato prossimo ci sarà lo scontro al vertice molto atteso con la Sampaolese e con una Leonessa così
affamata ci sarà da divertirsi...

Le pagelle:

Paesani Mattia voto 9 Uomo ovunque, polmoni d'acciaio e classe sopraffina. Anima e cuore di questa Leonessa.
Cardella Alessandro voto 8,5 Il gol capolavoro è la ciliegina di una prestazione di altissimo livello. Scatenato.
Antinori Marco voto 8 Da ex di lusso si toglie qualche sassolino dalle scarpe... prestazione di qualità
Muharreimi Alfred voto 8 La Freccia di Durazzo è sempre più autoritario e leader della fascia, peccato per il gol annullato.

all. Capra Dante voto 8 Come sempre lettura impeccabile del match, gran maestro del turn-over...

Staffolo - Leonessa Montoro 0 a 0

Sabato 25 ottobre 2013

Un Montoro tosto e gagliardo esce indenne anche dall'ostica trasferta di Staffolo dopo un match giocato a viso aperto da entrambe le squadre con un pareggio che accontenta tutti anche se la Leonessa ha sciupato, soprattutto nel primo tempo, tante palle gol per far sua l'intera posta in palio.
Mister Capra come sua abitudine applica il solito turn-over e rispetto alla partita della scorsa settimana manda in campo dal primo minuto Ghergo al posto di Gigli in attacco mentre sulla mediana tocca a Cardella Alessandro macinare chilometri sulla destra. Sin da subito il Montoro fa capire le sue intenzioni e attacca con decisione e al 3' il solito scatenato Capitani Rodrigo mette un bel cross per l'accorrente Meschini che da buona posizione manda di testa la palla a fil di traversa. Lo Staffolo si limita a contenere e a qualche timida sortita offensiva. Al 15' altra clamorosa palla gol sciupata dalla Leonessa quando ancora
El Taton argentino sull'out sinistro dribla il suo avversario e mette la palla in rete ma a porta vuota Ghergo non trova l'impatto con la palla che sfila al lato. La partita (giocata in mezzo ad una nebbia molto fastidiosa) si sviluppa sostanzialmente sulla metà campo ma le ripartenze dei Red Lions sono sempre pericolosissime e al 21' su mischia in area Battistoni ben appostato dal limite manda alto. Alla mezzora primo sussulto dei padroni di casa che liberano il loro attaccante in area ma Sebastianelli è attentissimo e in uscita chiude lo specchio. E' comunque sempre la Leonessa a dettare il ritmo della partita e al 35' va vicino ancora al gol con Capitani Rodrigo che in area sugli sviluppi di un calcio piazzato non colpisce bene una palla che finisce fuori.
Ma le emozioni e le occasioni per il Montoro non sono finite in questo primo tempo, infatti al 44' bomber Meschini lanciato splendidamente in area si trova a tu per tu con il portiere locale che sul tiro a colpo sicuro intercetta la sfera.
Nel secondo tempo la partita scende vistosamente di tono e le 2 squadre si fanno più guardinghe con le rispettive difese sempre molto attente, Il Montoro ci prova da fuori con Meschini e Paesani ma le conclusioni non sono mai molto pericolose ed oggi i cambi di Capra non apportano gli effetti sperati e la partita non offre molti spunti se non qualche accelerazioni dei soliti Capitani e Cardella ma per aspettare la miglior palla gol della ripresa occorre aspettare il 75' con una grande punizione di Moschini respinta da un gran intervento del portiere dello Staffolo, poi il Montoro non riesce più a sfondare la retroguardia avversaria e la partita si avvia lentamente sino al termine.
La Leonessa esce comunque tra gli applausi del suoi tifosi,mantenendo primato e imbattibilità e soprattutto avendo dato ancora una volta una sensazione di grande solidità e fiducia nei propri mezzi. Per oggi può andar bene cosi.


Il Montoro continua a correre, Copramontana  battuto 3 a 2

Sabato 19 ottobre 2013

Davanti ad un pubblico delle grandi occasioni che oggi gremiva il comunale di Montoro con la nuova tribuna non terminata completamente, ancora una prova da incorniciare per i ragazzi di mister Capra che oggi hanno mostrato oltre alla solita qualità tecnica un carattere e un temperamento da
grande squadra doti che le hanno permesso di avere la meglio su di un Cupramontana, sicuramente tra le migliori squadre affrontate sin qui dalla Leonessa.
Primi minuti di gara di studio con il Cupramontana che imbriglia bene il gioco biancorosso grazie ad un folto e solido centrocampo, ma quando il Montoro preme sull'acceleratore sono sempre pericoli per la retroguardia cuprense e i padroni di casa sfiorano il gol al 21' su un bel colpo di testa di Meschini e al 30' con una bella conclusione di Rebichini. Gli ospiti provano qualche buona sortita offensiva ma la retroguardia montorese libera sempre senza affanni. Al 42' svolta improvvisa del match quando Maggiori  arriva al vertice destro dell'area di rigore e lascia partire un gran diagonale che si infila nell'angolino dell'incolpevole Sabbatinelli e si va quindi al riposo sull'1 a 0 per gli ospiti.
Al rientro in campo delle 2 squadre ci si aspetta la reazione dei
Red Lions che puntalmente arriva con un forcing premiato dal pareggio di bomber Meschini al 48' che con l'avidità e la rapidità di un falco anticipa tutti in area e batte l'estremo difensore del Cupramontana. Sulle ali dell'entusiamo il Montoro continua a premere sull'acceleratore e al 57' trova il gol del vantaggio ancora una volta con Meschini che sfrutta un calcio piazzato di Meschini e gonfia ancora la rete del Cupra con il suo sesto gol stagionale. Il terrificcante uno-due potrebbe mandare ko chiunque ma il Cupramontana dimostra di essere molto caparbia e reagisce subito trovando dopo appena 2 giri di lancette il gol del pareggio con Cimarelli ancora una volta con uno splendido diagonale dal limite. A questo punto Capra inserisce forze fresche per dare maggiore incisività in avanti sostituendo un bravo ma stanco Rebichini con Cardella Alessandro. Il cambio si rivela più che mai azzeccato, infatti al 64' il solito scatenato El Taton argentino Capitani Rodrigo si invola sulla fascia e mette un delizioso cross al centro dove l'accorrente Cardella anticipa il diretto avversario e infila di testa nell'angolino, gran festa in campo e sugli spalti per squadra e tifosi montoresi. Ma le emozioni non sono terminate con il Cupramontana ora vistosamente stordito che cerca di reagire ma si espone inevitabilmente ai letali contropiedi dei Lions che in più occasioni vanno vicini al quarto gol. Al 72' gran parata del portiere ospite su una punizione al furmicotone dello specialista Giammaria Moschini, al 77' un bel colpo di testa di Meschini  è respinto da un difensore, all'79' grande assist di Paesani ancora per Meschini che però si lascia ipnotizzare dal portiere Cuprense e sciupa una facile occasione. All'83 altro grande intervento del n. 1 del Cupra su Ghergo (entrato da pochi minuti) ben lanciato a rete. Infine il triplice fischio finale sancisce la fine di una partita bellissima e spettacolare ben giocata da entrambe le squadre dove ancora una volta la Leonessa ha dimostrato di meritare ampiamente il primato solitario in classifica attuale. La strada è ancora lunga, ma per ora godiamoci queste emozioni.

Le pagelle:

Capitani Rodrigo voto 8,5  El Taton argentino  è ormai  l'uomo in più di questo Montoro a tratti devastante, imprendibile e imprevedibile.
Paesani Mattia voto 8 Gran signore del centrocampo biancorosso, geometrie, sostanza e giocate di gran classe. Chapeaux.
Meschini Michele voto 8 Bomber implacabile, si danna l'anima e fa a sportellate con la difesa avversaria
Cardella Alessandro voto 8 Entra e segna nel giorno del suo compleanno, corsa, qualità e quantità



Gironi seconda fase Coppa Marche 2013/2014

Martedì 15 ottobre 2013

Nel comunicato ufficiale 49 del 15/10/13 sono usciti i gironi per la seconda fase della Coppa Marche 2013/2014 dove la Leonessa affronterà Staffolo e Borgo Minonna (vedi il calendario completo


Leonessa strepitosa! 3 a 0 alla Labor

Sabato 12 ottobre 2013

Una Leonessa strepitosa annicchilisce la malcapitata Labor con un secco 3 a 0 e vola in fuga solitaria al comando della classifica del girone D (vedi la classifica).
La Labor scende in campo molto volitiva per cercare di smuovere la classifica molto precaria, ma oggi nulla ha potuto contro la forza e la determinazione della Leonessa con il divario tecnico tra le 2 formazioni evidente sin dai primi minuti.
Prima occasione per il Montoro al 13' con Gigli che costringe il portiere della Labor ad un difficile intervento. Gli uomini di mister Capra giocano a memoria e mettono alle corde i locali e dopo un paio di buone occasione vanno in vantaggio al 32' con capitan Battistoni che su un calcio piazzato di Moschini insacca di testa. Il vantaggio galvanizza ulteriormente i Red Lions che vanno ripetutamente vicini al raddoppio con Meschini e Jimenez e quasi allo scadere del primo tempo trovano il meritato raddoppio su calcio di rigore per un atterramento di Rebichini in area con lo stesso giocatore che dal dischetto realizza.
Nel secondo tempo ci si aspetta la reazione della Labor, ma le timide offensive si infraggono nell'arcigna difesa biancorossa con il portiere Sabbatinelli sempre sicuro negli interventi. La Leonessa continua invece a macinare gioco, con velocissime ripartenza e triangolazioni da capogiro che strappano applausi al folto pubblico presente. Meschini sfiora il gol in un paio di occasioni e al 78' si vede annullare una rete per un fuorigioco inesistente. Ma per la ciliegina sulla torta di una prestazione veramente strepitosa bisogna aspettare il 94' grazie all'estro dell'argentino Capitani Rodrigo che raccoglie un bell'assist di Meschini per insaccare al volo di tacco, gesto tecnico incredibile che manda in delirio i tifosi montoresi che già iniziano a sognare


Leonessa e Falconara si dividono la posta.

Sabato 05 ottobre 2013

La Leonessa è fermata sul 2 a 2 in casa da un coriaceo Falconara nel big match della 5^ giornata, due squadre che hanno onorato in campo la loro classifica.
Partenza sprint dei padroni di casa che già al 5' trovano il gol del vantaggio con una gran giocata dell'attacco biancorosso, Meschini per Capitani Rodrigo palla al centro per il guizzo vincente di bomber Gigli. Il Falconara accusa il gol a freddo e continua a subire le offensive del Montoro ma prima Paesani poi Battistoni non sfruttano un paio di occasioni favorevoli. Per tutto il primo tempo gli ospiti arrivano a fatica dalle parti di Sabbatinelli senza mai impensierirlo, ma al 40' trovano quasi casualmente l'inaspettato gol del pareggio, con il centravalle falconarese lesto ad approfittare di uno svarione difensivo di Jimenez e mettere in rete.
Secondo tempo più combattuto con la Leonessa sempre molto pericolosa con le sue ripartenze velocissime e il Falconara che si difende con ordine. Al 68' dopo alcuni minuti di predominio biancorosso arriva il meritato gol del vantaggio con l'imprendibile argentino Capitani Rodrigo che ben lanciato da Meschini entra in area e supera il portiere falconarese. La partita a questo punto sembrerebbe in discesa per gli uomini di mister Capra, ma dopo appena un minuto il Falconara trova il gol del 2 a 2 con il centravanti ospite lasciato ancora una volta colpevolmente solo al centro dell'area di rigore. La Leonessa non ci sta e si ributta con foga in avanti e va vicina al nuovo vantaggio al 73' con Meschini che ben lanciato in contropiede non riesce a concludere a rete. All' 80' è Ghergo a impegnare il portiere avversario che respinge in angolo. Nel finale la difesa falconarese regge l'urto del forcing della Leonessa e il triplice fischio finale sancisce un risultato di parità sostanzialmente giusto tra due squadre che saranno sicuramente tra le protagoniste del campionato.



Montoro travolgente! Espugnato il campo del Borgo Minonna 5 a 3

Sabato 28 settembre 2013

Al comunale Petraccini di Jesi i
Red Lions travolgono 5 a 3 il Borgo Minonna e proseguono la loro corsa solitaria in vetta alla classifica.
Mister Capra a causa di alcuni affaticamenti registrati in settimana manda in campo una formazione leggermente diversa rispetto alle ultime apparizioni, confermado il blocco difensivo e inserendo Gigli in avanti a far coppia con Capitani Rodrigo e Meschini mentre sulla fascia destra rientra dal primo minuto il funambolico Rebichini.
Sin dai primi minuti la differenza tecnica e tattica delle 2 squadre appare subito evidente con il centrocampo guidato magistralmente da capitan Battistoni che calamita tutti i palloni con ripartenze velocissime per gli scatenati avanti biancorossi.
Al 15' vantaggio montorese con Gigli che in area sfrutta un gran assist di Meschini. Il Montoro insiste e dopo appena 5' trova il raddoppio ancora con bomber Gigli che in area trova il guizzo vincete. L'uno-duo stordisce i locali che provano una timida reazione e accorciano al 35' con un bel gol di Romagnoli che supera l'incolpevole Sabbatinelli. Il momentaneo break dei jesini non scompone più di tanto la Leonessa che continua a macinare gioco e al 40' questa supremazia viene ancora premiata dal gol di Capitani Rodrigo che con una semirovesciata spettacolare manda la palla a gonfiare la rete.
Nel secondo tempo ci si aspetta la reazione del Borgo, ma è ancora la
Capra band a dettare il ritmo del gioco e al 55' calano il poker con una azione strepitosa di Gigli che servito dalla mediana colpisce al volo di prima intenzione indirizzando la sfera verso l'incrocio costringendo il portiere jesino ad un autentico miracolo, ma la palla respinta finisce sui piedi di Meschini che da 2 passi insacca. A questo punto i locali sbandano vistosamente e al 65' subiscono la manita su calcio di rigore per un atterramento di Capitani Rodrigo e ancora realizzato da Meschini (ndr. 4° gol stagionale). La partita sul 5 a 1 non ha più nulla da dire e il ritmo cala vistosamente e i locali si riaffacciano timidamente in avanti e accorciano prima al 65' su un calcio di  rigore molto generoso e poi trovano il 5 a 3 finale al 75' con Cecati complice una svista dell'estremo difensore Sabbatinelli. Nel finale il Montoro potrebbe dilagare ma il risultato non cambia sino al triplice fischio finale.
La Leonessa vola a 10 punti ed oggi ha dato un segnale veramente forte al campionato mettendo ancora in luce una straordinaria compattezza di squadra con un perfetto mix fatto di tecnica e agonismo e finalmente anche di esperienza in campo. I giovani leoni sono finalmente diventati grandi.
Adesso appuntamento per il big match di sabato prossimo quando a Montoro arriverà il Falconara secondo in classifica con 9 punti.

Le pagelle:

Gigli Andrea voto 9  Due gol, sfiora il terzo, pericolo costante. La sua miglior partita con la maglia del Montoro
Meschini Michele voto 8 L'attacco gira su di lui, lotta (e segna) come un leone.
Capitani Rodrigo voto 7,5 Nell'attacco funambolico biancorosso lui è la scheggia impazzita e imprendibile
Battistoni Luca voto 7 Solito gran signore indiscusso del centrocampo, da vero capitano...  
Paesani Mattia voto 7 Un concentrato di qualità tecnica e agonismo
Pizzichini Marco
voto 7 E' tornato il gladiatore che conoscevamo. Dalla sua parte non si passa.
Cingolani Luca
voto 7 Un difensore centrale che molti ci invidiano
Jimenez Marco
voto 7 Vedi Cingolani
Muharremi Alfred voto 7 Attento e determinato
Rebichini Ricchardo voto 7 Tecnica e velocità al servizio della squadra
Sabbatinelli Alessio
voto 6,5 Mezzo punto in meno per l'indecesione sul terzo gol, per il resto da sicurezza con almeno due parate veramente pregevoli
All.Capra voto 8  Cambiano le formazioni, ma la squadra gioca sempre a memoria


Leonessa Montoro - Chiaravalle 0 a 0

Sabato 21 settembre 2013

Un bella Leonessa non riesce ad avere la meglio su un coriaceo Chiaravalle nonostante tante limpide occasioni da gol e con il portiere Sabbatinelli praticamente inoperoso per tutti i 90', ma stasera si gode comunque il primato solitario in classifica (vedi qui
Dopo appena 5' bomber Meschini all'altezza del dischetto del rigore si ritrova la palla sui piedi, controllo e tiro a colpo sicuro ma la palla finisce incredibilmente al lato. La partita è praticamente un monologo biancorosso con un costante possesso palla ma il Chiaravalle è molto chiuso nella propria metà campo e gli uomini di mister Capra faticano a trovare il guizzo vincente. Comunque nonostante la solidità difensiva del Chiaravalle il Montoro sfiora il gol al 25' con Cardella, gran diagonale in area di poco fuori e al 34'con Capitani Rodrigo che calcia alto da buona posizione. Al 44' episodio che fa infuriare i padroni di casa, con Rodrigo lanciato in contropiede e atterrato platelmente al limite dell'area ma incredibilmente l'arbitro sorvola e fa proseguire.
Nella ripresa la musica non cambia e il Montoro continua a fare la partita ma fatica a creare limpide occasioni per passare in vantaggio, mister Capra prova a dare più smalto in avanti inserendo Rebichini al posto di un non brillantissimo Ghergo ma le offensive biancorosse vanno sempre a sbattere contro il muro chiaravallese. Al 30' è ancora Rodrigo ad andare vicino al gol ma la mira non è precisa, passano 2' e Battistoni ben piazzato dal limite costringendo l'estremo difensore chiaravallese agli straordinari. Ma l'occasione più ghiotta capita ancora sui piedi di Meschini che ben lanciato, controlla e dai 20 metri lascia partire un gran tiro che a portiere battuto va ad incocciare sul palo destro. Nei minuti finali ancora i Red Lions in forcing ma il fortino del Chiaravalle resiste sino al termine.


Coppa Marche: Labor S.Maria Nuova - Leonessa 1 a 2

Mercoledì 18 settembre 2013

La Leonessa Montoro vince per 2 a 1 a Santa Maria Nuova contro la Labor 1950 e si qualifica al secondo turno di Coppa Marche (
ndr andata 4 a 1). I giovani Red Lions regolano la pratica con un gol per tempo di Meschini al 6' e della freccia barese Tateo Giancarlo al 89',  al 40' il momentaneo pareggio dei locali su calcio piazzato.


Meschini trascina la Leonessa al successo contro il Castelbellino

Sabato 15 settembre 2013

Il Montoro centra il secondo successo consecutivo andando ad espugnare 2 a 1 il Cercaci di Castelbellino con una strepitosa doppietta di bomber Meschini e soprattutto grazie ad una grande prestazione di squadra.
La Leonessa scende in campo con poche novità rispetto alla gara d'esordio ma tra i pali si rivede, causa le defezioni dell'ultimo momento di Sabbatinelli e Bavaro, l'intramontabile ed inossidabile
nonno saracinesca Peruzzini (ndr. quest'anno preparatore dei portieri) che con la sua esperienza da sicurezza a tutto il reparto.
Sin dai primi minuti appare netto il divario tecnico tra le 2 squadre, con il Montoro a fare la partita costringendo il Castelbellino sulla difensiva. Al 4' prima occasione per i biancorossi ma Capitani Rodrigo manda al lato. Al 16' è Ghergo si gira bene in area calciano in porta ma la palla sorvola di poco la traversa. Gli ospiti sembrano in affanno e si limitano a qualche timida azione di rimessa ma la retroguardia montorese guidata da un ottimo Cingolani non ha problemi.
La Leonessa continua a premere e creare occasioni con Meschini, Ghergo e Capitani ma per arrivare al meritato gol del vantaggio occorre attendere il 42' quando Michele Meschini ben servito sulla destra da Cardella entra in area e con un perfetto e potente diagonale supera il portiere Fenucci.
Nel secondo tempo il Castelbellino prova a premere con più insistenza ma scopre inevitabilmente le retrovie dove gli avanti montoresi fanno imperversano. La Leonessa potrebbe in più occasioni chiudere il match ma sciupano tanto in fase conclusiva e come spesso succede nel calcio alla prima ed unica disattenzione difensiva il Castelbellino pareggia  all'85' con Gregori lasciato incredibilmente solo ad un metro dalla porta. La Leonessa dopo aver dominato l'incontro non ci sta e come un animale ferito si ributta in avanti con veemenza e al 90' trova il meritato gol della vittoria ancora con un super Meschini che in area fa valere la sua forza fisica insaccando di testa.
Nei minuti di recupero Montoro in 10 per l'espulsione di Moschini ma non c'è più tempo per i locali e i Lions portano a casa una vittoria importantissima non solo perchè hanno mostrato le gran doti tecniche ed agonistiche di questa squadra che già conoscevamo ma  perchè oggi si è visto un gran spirito di reazione, segno inequivocabile che i giovani biancorossi stanno crescendo avendo assimilato alcuni errori dovuti all'inesperienza dello scorso campionato,

Il nostro Ghergo Gabriele sul Corriere Adriatico di oggi "Un gol per rinascere"

Giovedì 12 settembre 2013

Questa mattina il Corriere Adriatico dedica un articolo bello e commovente al nostro bomber Ghergo Gabriele (leggi qui



La Leonessa fa il primo ruggito, bella vittoria contro l'Albacina

Domenica 08 settembre 2013

La Leonessa, davanti ad un folto pubblico e in una giornata veramente torrrida, incamera i primi 3 punti stagionali superando al comunale di Montoro l'Albacina per 2 a 1.
Il match winner della giornata è stato il giovane bomber, ex Rimini, Ghergo Gabriele (vedi la foto) che al 60' realizza il gol della vittoria che impreziosisce la sua bella prova di esordio in questo campionato.
Il Montoro deve rinunciare all'ex Filottranese Meschini che sconta una squalifica di fine stagione e mister Capra si affida al duo offensivo Ghergo/Capitani Rodrigo con Antinori a supporto. Sulla mediana Cardella e Paesani coadiuvati da capitan Battistoni. La linea difensiva con Pizzichini e Jimenez esterni e Moschini Cingolani centrali a coprire l'estremo difensore Vincenzo Bavaro.
Fischio d'inizio e partita subito in salita per il Montoro che già al 3' subisce il momentaneo vantaggio ospite con una splendida punizione di Ragni che infila l'incolpevole Bavaro. I ragazi di mister Capra non ci stanno e reagiscono subito premendo sull'acceleratore, costringendo i fabrianesi nella propria trequarti. Il gol del pari arriva già al 10' su un bel schema da calcio piazzato con l'incornata vincente di Cingolani. Il pareggio raggiunto galvanizza i biancorossi che fanno valere il loro maggior tasso tecnico e la migliore condizione atletica deliziando il pubblico con diverse manovre e triangolazioni veramente di buon livello. I giovani montoresi si rendono pericolosi in diverse occasioni ma il numero uno fabrianese fa gli straordinari e respinge ogni tentativo aiutato talvolta da un briciolo di imprecisione degli avanti locali. Comunque la retroguardia dell'Albacina regge la forza d'urto dei Lions e la prima frazione termina sulla parità.
Il secondo tempo inizia ancora con il Montoro a macinare gioco e occasioni con lo scatenato Rodrigo che al 5' viene atterrato platealmente in area ma l'arbitro incredibilmente lascia proseguire. Al 7' è ancora l'argentino ad andare vicino al raddoppio ma questa volta è il palo a negargli la gioia del gol. Gol che arriva, come dicevamo, al 60' con Ghergo che prende palla dal limite, supera il diretto avversario e appena entrato in area supera con un tocco delizioso il portiere in uscita. Gran festa in campo per il giovane bomber che sa tanto di liberazione dopo un'annata veramente sfortunata.
A questo punto l'Albacina prova qualche timida sortita offensiva, ma la retroguardia Montorese fa sempre buona guardia lasciando le briciole agli avanti fabrianesi, mentre la Leonessa potrebbe dilagare con veloci azioni di rimessa ma complice il gran caldo e le tossine reduci dalla pesante preparazione estiva non riescono a concretizzare le moltissime occasione che hanno tra i piedi e il risultato non cambia fino al triplice fischio finale.

Le pagelle:

Ghergo Gabriele voto 8,5 Qualità e sostanza. Lotta in avanti e realizza con freddezza. Ancora non al top ma...
Battistoni Luca voto 8 Gran signore del centrocampo. La fascia di capitano lo esalta.
Cingolani Luca voto 7,5 Poco impegnato dietro, va a trovarsi lavoro e gol in avanti
Jimenez Marco voto 7,5 In forma strepitosa, in queste condizioni potrebbe giocare ovunque...
tutti gli altri voto 7 partita esemplare per grinta e determinazione
All.Capra voto s.v  La squadra gira a meraviglia ma se fosse anche più tranquillo con gli arbitri...

Coppa Marche: Leonessa Montoro - Labor S.M.Nuova 4 a 1

Sabato 31 agosto 2013

Una Leonessa già in forma campionato supera agevolmente la Labor con un perentorio 4 a 1 e ipoteca il passaggio al secondo turno.
Sin dai primi minuti si è vista subita la differenza fisica e tecnica tra le 2 squadre, con il Montoro in costante possesso palla e con la Labor arroccata sulla difensiva. Comunque la retroguardia ospite regge bene nel primo tempo e i biancorossi si accontentano di qualche bel tiro dal limite che non impensieriscono il portiere della Labor, al 35' grande occasione per Cardella Alessandro che da 2 passi perde l'attimo per concludere. Il meritato vantaggio arriva solo allo scadere quando al 45' Moschini infila una gran punizione dal limite.
Nel secondo tempo la Labor sembra scendere in campo più intraprendente e al 48', complice una disattenzione difensiva, raggiunge il pari. A questo punto mister Simonetti (
ndr. oggi sostituto di Capra) inserisce l'argentino Capitani Rodrigo che spacca letteralmente il match. Al 50' la Leonessa torna di nuovo in vantaggio proprio con il nuovo entrato Rodrigo che ben servito al limite lascia partire un gran tiro che si infila alla sinistra dell'incolpevole portiere ospite. Il nuovo vantaggio galvanizza i Red Lions che macinano gioco con lo scatenato Rodrigo che imperversa sulla sinistra. Al 63' l'argentino prende palla alla trequarti supera un paio di avversari e appena entrato in area lascia partire un perfetto diagonale che si insacca all'angolino opposto, 3 a 1 e applausi per il giovane bomber della pampas. La partita termina praticamente qui, con la Labor tramortita e con poche idee e al 75' Rodrigo la stende definitivamente entrando in area e procurandosi il rigore per il 4 a 1 finale firmato dall'ottimo Marco Antinori che realizza con freddezza.
Da segnalare le buone prove dei nuovi arrivati Antinori, Meschini e Ghergo che hanno dato peso e concretezza alla mediana e al reparto avanzato.
Archiviato questo turno di Coppa si inizia ora a pensare al campionato, domenica prossima 8 settembre ore 16,00 per la prima giornata sarà l'Albacina ospite del comunale di Montoro, forza RED LIONS!


Ufficializzato il tesseramente dell'ex Rimini, Ghergo Gabriele

Lunedì 26 agosto 2013

La Leonessa Montoro ha ufficializzato oggi il tesseramento della giovane promessa Gabriele Ghergo proveniente dal Rimini Calcio e con un passato nelle giovanili del Siena.
Il giovane bomber si è detto subito entusiasto dell'ambiente e della squadra dove ritroverà diversi amici,


Un ottimo memorial Strappini per la Leonessa

Venerdì 23 agosto 2013

Si è concluso ieri il 4° memorial Silvano Strappini con la vittoria del FC Osimo. Ottima la prestazione della Leonessa che nella prima partita ha perso di misura contro la Filottranese (prima cat. gir. B) per 2 a 1 (rete dell'ex Meschini) mentre nella finale per il 3° posto si è imposta con un brillante 2 a 1 sulla quotata Filottrano Calcio (prima cat. gir. B) con 2 gol nel primo tempo di Moschini Gianmaria e Capitani Rodrigo.


Ecco la nuova Leonessa 2013/2014, grinta, determinazione e fantasia.

Mercoledì 31 luglio 2013

Aspettando l'inizio della stagione agonistica 2013/2014 nell'ambiente si respira già un'aria di sano ottimismo, tutti consapevoli di aver allestito una squadra sicuramente competitiva per affrontare il nuovo campionato regionale LND di  Seconda Categoria.
Il presidente Angeletti Stefano insieme al D.S. Pettinari Paolo ed al mister Dante Capra hanno fatto un gran lavoro per assemblare una squadra con pochi ritocchi ma sicuralmente molto mirati. La linea guida societaria che ha contraddistinto le ultime 2 stagioni è stata rinconfermata, cercando di dare spazio alla voglia e alla verve agonistica di alcuni tra le migliori giovani promesse della zona.
Del gruppo dello scorso anno sono partiti Bianchi Andrea, Giacchè Andrea e Baleani Riccardo approdati in prima categoria alla U.S. Filottranese mentre Giuliodori girato in prestito alla U.S. Osimana.
Ma ora andiamo a conoscere la rosa 2013/2014 iniziando dai portieri dove si segnalano gli arrivi del forte ed esperto Sabbatinelli Alessio, proveniente dal Ponterosso squadra di seconda categoria ma con diversi anni di militanza in serie superiori, ed  del giovane Bavaro Vincenzo prodotto del vivaio Passatempese con alcune presenze nella prima squadra che insieme all'esperto preparatore/giocatore Peruzzini formano un reparto di sicura affidabilità.
Confermato in blocco il granitico reparto difensivo forse uno dei migliori di tutta la categoria con i vari Jimenez, Pippo Rossi, Pizzichini, Moschini, Cingolani e alla giovane promessa albanese Muharremi Alfred
A centrocampo il colpo di mercato arriva da Osimo Stazione e si tratta del giovane fantasista Antinori Marco autore di ben 9 reti nello scorso campionato con i ferrai che darà ancora più geometrie ed imprevedibilità ad un reparto già molto collaudato formato dagli esterni Cardella e Rebichini, dalla solidità e dalla grinta dei vari Battistoni, Paesani e Valentini nonchè dal sempreverde
freccia di Bari Tateo Giancarlo.
Infine chiudiamo con l'attacco, il reparto dove sono arrivate le due vere ciliegine di questa scoppiettante campagna acquisti, infatti la Leonessa Montoro si è garantita le prestazioni del duo ex Filottranese Andrea Garbuglia (giovane promessa del sempre prolifico vivaio biancorosso) e Meschini Michele, quest'ultimo bomber di razza con notevole esperienza e tanti gol nella categoria superiore che uniti alla scuola sudamericana dei fratelli argentini Capitani Roman e Rodrigo e alla classe cristallina di Gigli e Pierucci ne fanno certamente un reparto dalle grandissime potenzialità.
Ed ora non resta che aspettare dopo ferragosto, quando i giovani di mister Capra ritorneranno a correre e a sudare sul campo di pallone con una preparazione messa a punto quest'anno da Alessandro Gigli preparatore atletico della blasonata Jesina nonchè grande amico ed estimatore del nostro allenatore.



Il 18 luglio presentazione ufficiale della nuova stagione 2013/2014

Lunedì 15 luglio 2013

Giovedì 18 luglio allo stadio comunale di Montoro alle ore 19 ci sarà la presentazione ufficiale della Leonessa Montoro del riconfermato mister Dante Capra che affronterà la stagione 2013/2014.

La rosa della Leonessa Montoro 2013-2014
PORTIERI:
Peruzzini Samuele, Sabbatinelli Alessio, Bavaro Vincenzo
DIFENSORI: Pizzichini Marco, Filippo Rossi, Cingolani Luca, Jimenez Marco, Moschini Gianmaria, Muharremi Alfred
CENTROCAMPISTI: Tateo Giancarlo, Giuliodori Mattia, Battistoni Luca,  Valentini Mirco, Antinori Marco, Paesani Mattia, Rebichini Riccardo, Cardella Alessandro
ATTACCANTI: Capitani Roman, Capitani Rodrigo, Pierucci Jonathan, Gigli Andrea, Meschini Michele, Garbuglia Andrea

4^ edizione Memorial Strappini 20/22 agosto 2013

Giovedì 11 luglio 2013

Anche quest'anno la Leonessa parteciperà al Memorial dedicato all'indimenticabile Silvano Strappini, la quarta edizione di quest'anno si terrà nei giorni dal 20 al 22 agosto 2013. La Leonessa esordirà mercoledì 21 agosto alle 19,45 nell'attesissimo derby contro la U.S. Filottranese
Per il programma completo cliccare il seguente link
.






<< Inizio  << Prec. 23  4  Pross.> Fine>>

 
Torna ai contenuti | Torna al menu