Archivio News -

Vai ai contenuti

Menu principale:

Archivio News

Archivio stag. precedenti > stag. 2014/2015

La Leonessa è retrocessa, sconfitta 2 a 0 nel play-out contro la Castelfrettese
Sabato 02 maggio 2015

di Redazione



Purtroppo l'impresa sperata e attesa non c'è stata, nel match disputato al Fioretti di Castelferretti i locali di mister Bugari si impongono per 2 a 0 e conquistano la salvezza.
Nel primo tempo partita equilibrata con poche occasioni da rete, un paio di belle iniziative della Castelfrettese  a cui risponde Pippo Rossi che al 36' si vede respingere sulla linea un bel colpo di testa a portiere battuto (vedi il video qui). Nel secondo tempo locali in vantaggio al 52' con il solito mister Bugari su calcio piazzato. La Leonessa accusa il colpo e stenta a reagire e la Castelfrettese si difende con ordine. Al 78' il Montoro ha una ghiotta occasione per pareggiare ma il tiro di Rebichini da distanza ravvicinata è salvato sulla linea da un difensore locale (vedi il video qui). Gli assalti finali dei ragazzi di mister Minnozzi risultano vani e concedono spazi ai contropiedi della Castelfrettese che in pieno recupero trova il gol del raddoppio ancora con mister Bugari.
E così la Leonessa dopo un anno in Prima Categoria conquistata lo scorso anno con la storica promozione retrocede in Seconda, ma siamo sicuri che i Red Lions torneranno a vincere e a far divertire i tanti appassionati di questo sport , fatto di gioie e di dolori ma che comunque resta sempre il meraviglioso gioco del calcio.



Il cuore non basta, Leonessa beffata dal Vallesina City 2 a 3

Sabato 18 aprile 2015

di Redazione



Non basta una grande prestazione e un gran cuore alla Leonessa per evitare la sconfitta contro un solido Vallesina City e rimandare il discorso salvezza ai play-out con il match di sabato 2 maggio in trasferta contro la Castelfrettese.
Partita delicata per entrambe le formazioni, con il Vallesina City reduce da 5 vittorie consecutive ed ad un punto dalla zona play-off. Partono forte gli ospiti che hanno subito un occasione con Mazzarini al 8' e con Topa al 12' che scheggia il palo alla destra di Sabbatinelli. Passato il pericolo pian piano gli uomini di mister Minnozzi iniziano a fare gioco e a farsi vedere dalle parti della porta del Vallesina guidati da un ottimo Gasparrini sulla mediana. Al 22' il Montoro si porta in vantaggio con un bel colpo di testa su un calcio d'angolo battuto da Antinori. Il Vallesina cerca di reagire riordinando le idee provando a spingere con più decisione ma i Reds si difendono sempre con ordine rendendosi pericolosi con veloci ripartenze; al 36' il solito Gasparrini dai 30 metri lascia partire un gran fendente che supera il portiere Manoni ma finisce sulla traversa. E come spesso succede nel calcio, dal possibile gol del 2 a 0  il Vallesina pareggia su una dormita generale della retroguardia biancorossa che su un traversone dalla destra resta compevolmente immobile e Di Somma (il più basso in campo) tutto solo al centro dell'area insacca di testa. Il pareggio è una doccia fredda per la Leonessa e il Vallesina cerca di approfittarne, ma è il direttore di gara a servire l'assist giusto agli ospiti ravvisando gli estremi per un calcio di rigore al 44' su un contatto spalla a spalla tra Jimenez e Priori. Sul dischetto va bomber Topa che con freddezza realizza il gol del sorpasso.
Nel secondo tempo la Leonessa parte subito con il piede sull'acceleratore, al 48' Rebichini serve una gran palla al centro dell'aria dove Garbuglia anticipa tutti ma non trova per pochi centimetri il guizzo vincente. Nell'azione lo stesso Garbuglia si infortuna ed entra il gaucho Capitani Roman a dar più consistenza all'attacco montorese. Il cambio porta i frutti sperati e dopo un costante forcing nella metà campo del Vallesina al 74' la Leonessa trova il meritato vantaggio proprio con Capitani che lanciato da Antinori si libera del diretto avversario e arrivato al limite dell'area beffa manoni con un perfetto pallonetto.Il pareggio galvanizza la Leonessa che ora ci crede più che mai e spinge con decisione alla ricerca del gol della vittoria. Ma ancora una volta a gelare i Red Lions ci pensa il direttore di gara Pizzichini che all'83' su un rinvio della retroguardia del Vallesina non si accorge che Biagioli è in posizione di fuorigioco di oltre 3 metri e incredibilmente  lascia proseguire l'azione e lo stesso Biagioli indisturbato realizza il gol del 3 a 2 (vedi qui le immagini). Subita l'atroce beffa, la Leonessa prova comunque con generosità a buttarsi in avanti ma il risultato non cambia sino al termine. Leonessa Montoro ai play-out e Vallesina City nonostante la sesta vittoria consecutiva fuori dai play-off.





Fortitudo Fabriano - Leonessa Montoro 0 a 0

Sabato 11 aprile 2015

di Redazione



Fortitudo Fabrian
o: Tamburini, Ruggeri C., Gobbi, Guidarelli, Clementi, Ippolito, Bioco, Moretti M., (68' Moretti A.), Mamudi, Piccolini, Carmenati (55' Pallotta). All. Ruggeri

Leonessa Montoro
: Sabbatinelli, Pizzichini (53' Gigli), Jimenez, Battistoni, Rossi, Cingolani, Garbuglia, Gasparrini, Ghergo (68' Capitani Roman), Antinori, Rebichini (80' Valentini). All. Minnozzi

Arbitro: Keci di Fermo


Buon pari per la Leonessa a Fabriano che grazie al punto conquistato scavalca in classifica (vedi qui) le dirette concorrenti per la salvezza portandosi ad una giornata dal termine a 29 punti lasciando Real Cameranese, Colle 2006, Collemarino e Castelfrettese a 28.Nel primo tempo supremazia montorese che detta i ritmi del match costriggendo i fabrianesi alla difensiva, al 10' grande azione di Marco Jimenez che scende sulla corsia di sinistra, si accentra e lascia partire un gran tiro che costringe il portiere Tamburini ad un grande intervento, al 20' e al 30'  ancora 2 ottime occasioni per Antinori ma il portiere dei locali è sempre molto attento. Nella ripresa il Montoro abbassa leggermente il ritmo e il Fabriano alza il suo baricentro facendosi vedere dalle parti di Sabbatinelli e si rende pericolo al 60' con Mamudi e al 70' con Piccolini. Al 75' ottima chance in contropiede per Andrea Gigli ma sciupa con un tiro debole sempre sull'ottimo Tamburini. Nei minuti finali i locali provano un debole forcing ma gli attacchi fabrianesi si infrangono nel muro eretto dal trio Cingolani-Rossi-Jimenez.
Tra le file biancorosse da segnalare l'ottima prova dell'inesauribile Garbuglia Andrea.
A 90' dal termine la situazione per la salvezza ora è alquanto complessa, ma i ragazzi di mister Minnozzi sono carichi più che mai e sabato nella sfida contro il Vallesina City (che crede nei play-off) sono pronti a stupire e scrivere un'altra pagina storica di questa gloriosa società! #IOCICREDO





Nel derby arriva la terza vittoria consecutiva per la Leonessa

Sabato 28 marzo 2015

di Redazione





LEONESSA MONTORO: Sabbatinelli, Pizzichini, Jimenez, Battistoni, Gasparrini (58’ Valentini), Cingolani, Capitani Roman(65’ Garbuglia), Paesani, Ghergo (78’ Gigli), Antinori, Rebichini. All. Minnozzi

FILOTTRANO: Giorgini, Pascucci, Piccini, Giuliodori, Lancioni, Vitali, Grelloni (58’ Belfiore), Schiavoni, Giambartolomei (79’ Bufarini), Moretti, Giampieri (63’ Toso). All. Tacchi


ARBITRO: Casola di Ascoli Piceno

MARCATORI: 10’ Ghergo; 87’ Garbuglia


Continua la striscia positiva di mister Minnozzi con 3 vittorie in 3 partite alla guida della Leonessa e quest'oggi a farne le spese un coriaceo e nervoso Filottrano Calcio che termina la partita addirittura in 8 uomini per le 3 espulsioni decretate dal direttore di gara Casola di Ascoli Piceno (foto).
I Red Lions vanno in vantaggio al 10' con Gabriele Ghergo che approfitta di un errato disimpegno dell'estremo difensore filottranese Giorgini. Il giovane bomber letteralmente rigenerato dalla cura Minnozzi e sempre a segno nelle ultime 3 giornate. La reazione delle Aquile nere non si fa attendere e un pimpante Moretti sfiora il gol del pareggio al 25' e al 27'. Dopo i rischi corsi la Leonessa rincomincia a far gioco e preme sull'acceleratore con uno scatenato Rebichini, ma l'azione più pericolosa arriva dai piedi di Gasparrini che al 42' ben appostato al limite dell'area con il sinistro lascia partire un gran tiro che costringe Giorgini agli straordinari. Nel secondo tempo il ritmo della partita scende di intensità e sale in cattedra il sig. Casola che al 55' espelle Pascucci e poi al 64' capitan Giuliodori entrambi per doppia ammonizione e per reiterate proteste. Con il Filottrano Calcio in nove la Leonessa si difende con ordine anche se non sfrutta gli enormi spazi che si aprono in avanti, mentre la Fiamma prova generosamente qualche timida offensiva ma Sabbatinelli è sempre molto attento. All'85' arriva il terzo cartellino rosso per gli uomini di mister Tacchi (anche lui nel frattempo espulso...) con Piccini che dopo essere stato ammonito protesta con veemenza e il sig. Casola con la solita rigida inflessibilità lo manda anzitempo sotto le docce. A questo punto si aprono praterie per gli attaccanti biancorossi che raddoppiano all'89 con il baby Garbuglia.  
Con questa vittoria la Leonessa abbandona finalmente l'ultimo posto in classifica (ora occupato dal Collemarino a quota 25) e affianca a 28 punti Real Cameranese e Colle 2006, mentre a quota 31 si intravvede anche l'Arcevia (vedi la classifica qui), tutto può ancora succedere, ma una cosa è certa: il ruggito della Leonessa ora fa paura!





Grande impresa della Leonessa! 2 a 0 ad Arcevia

Sabato 21 marzo 2015

di Redazione



I Red Lions dopo la vittoria di sabato scorso contro il Collemarino si ripetono ad Arcevia con uno strepitoso successo che riscrive il capitolo salvezza del girone B, con 4 squadre a 25 punti (Leonessa, Colle 2006, Collemarino e Castelfrettese) e Real Cameranese a 28  (vedi qui la classifica).
E cosi a dirla con le parole di mister Minnozzi la Leonessa ha vinto la sua seconda finale di questo entusiasmante finale di campionato e oggi l'ha fatto nella maniera più autoritaria e convincente con una prestazione di grande spessore tecnico e agonistico.
Il mister fidardense si affida allo stesso modulo e formazione della scorsa settimana con l'unica variazione di Cardella al posto del baby Garbuglia. Inizio di partita intenso ed equilibrato fino al 28' quando la Leonessa rimane in 10 per l'espulsione per fallo da ultimo uomo di Alfred Muharremi, con la decisione del direttore di gara Santucci molto contestata. A questo punto ci si attende il forcing dei padroni di casa, ma invece viene fuori l'orgoglio della Leonessa ferita che pur in inferiorità non concede nulla e anzi prende in mano le sorti del match grazie ad centrocampo solidissimo guidato da capitan Battistoni insieme alla forza e alla qualità di Paesani con l'ispiratissimo Antinori a far gioco per le fasce con gli scatenati Cardella e Rebichini e davanti Ghergo a portarsi il peso dell'attacco sulle spalle. Dopo una buona azione capitata sui piedi di Battistoni i Reds vanno meritatamente in vantaggio al 37' con il rinato bomber Gabriele Ghergo che ben servito in area non lascia scampo all'estremo difensore locale Giommetti. Lo svantaggio risveglia l'Arcevia che prova a spingersi in avanti ma un monumentale Sabbatinelli blinda la porta biancorossa tirando giù la saracinesca e buttando le chiavi. Nel secondo tempo i padroni di casa provano ad impensierire la retroguardia montorese, ma i tanti lanci lunghi sono preda degli insuperabili Cingolani,Rossi e Jimenez che respingono ogni velleità degli arceviesi. La Leonessa sempre in 10 lotta su ogni pallone e Mister Minnozzi cerca di dosare le forze dei suoi giocatori mandando in campo al 56' Pizzichini per Cardella e al 60' esce tra gli applausi uno stremato Ghergo ed entra il pampas argentino Capitani Roman. Il Montoro controllo sempre agevolmente il match non rischiando praticamente nulla e si ripropone in avanti con le solite sgroppate di Rebichini e Roman, al 79' buona occasione per Paesani che calcia fuori. All'89' ennesima sgroppata dell'argentino Roman che porta a spasso 3 avversari e serve un grande assist per l'accorrente Rebichini che da dentro l'aria di rigore con un delizioso pallonetto scavalca il portiere Giommetti per il gol del definitivo 2 a 0, è grande festa in campo per i Reds e sugli spalti con lo stesso Rebichini a festeggiare sotto la tribuna dove sono assiepati i tanti tifosi biancorossi arrivati da Montoro.



Le pagelle:
Ghergo Gabriele voto 8 Due gol nelle ultime 2 giornate, il bomber ritrovato è l'arma in più della Leonessa in questo finale di campionato. Chirurgico
Rebichini Riccardo voto 8 Scheggia impazzita nella retroguardia avversaria, imprendibile, con la ciliegina del gol finale. Funambolico.
Sabbatinelli Alessio voto 8 Blinda la porta nel finale di primo tempo. Determinante.
Battistoni Luca  
voto 8 Gran lottatore, inesauribile.
Antinori Marco voto 8  Giocate di alta scuola. Geniale
Paesani Mattia voto 8, Il solito gran signore di centrocampo. Sontuoso
Rossi Filippo voto 8, Il centravanti dell'Arcevia fa quasi tenerezza... Invalicabile
Cingolani Luca voto 8, Concentrato e granitico. Insuperabile

All. Minnozzi Massimo voto 9, fa giocare la squadra a sua immagine e somiglianza, grinta-determinazione-quantità e qualità. Dopo 2 partite sulla panchina dei Red Lions è già amato da tutto l'ambiente.





La Leonessa c'è! Batte il Collemarino e si rilancia nella corsa per la salvezza

Sabato 14 marzo 2015

di Gianni Pettinari



Martedì scorso in conferenza stampa il nuovo mister Massimo Minnozzi si era presentato dicendo che la corsa per la salvezza era una sfida possibile e che da quel momento il Montoro avrebbe dovuto affrontare la parte finale del campionato come 5 finali vere e proprie, oggi dopo la vittoria per 2 a 1 contro il Collemarino la prima finale è stata vinta, ne restano ancora 4 ma con una certezza in più che i Red Lions ci sono e lo slogan di tutti è quello simbolizzato dallo striscione esposto oggi allo stadio dai tifosi dei Reds  #IOCICREDO, hashtag che sta spopolando ora più che mai sui vari social network da Twitter a Facebook.
La Leonessa si presenta in campo con un 4-3-3 molto offensivo, Sabbatinelli tra i pali dietro la linea difensiva composta dai centrali Rossi e Cingolani con gli esterni Jimenez e Muharremi. A metà campo gli inossidabili Paesani e capitan Battistoni a far da supporto alla fantasia di Antinori. In  avanti mister Minnozzi si affida alla velocità sulle fasce di Rebichini e Garbuglia con il ritorno dal primo minuto di Gabriele Ghergo al centro dell'attacco.
Dopo alcuni minuti di studio con entrambe le squadre molto contratte, la Leonessa Montoro inizia a spingere con continuità grazie a Rebichini e Garbuglia molto pimpanti sulle fasce e alla verve di Antinori oggi ispiratissimo.
Proprio da un'incursione di Rebichini sulla fascia destra nasce il gol del vantaggio biancorosso, con una bella palla messa in area dove lo scatenato Antinori si avventa con decisione e in scivolata batte il portiere dorico. Il vantaggio galvanizza i Reds che continuano a premere con insistenza senza tuttavia trovare la via del raddoppio. Nel secondo tempo il Collemarino prova una timida reazione e al 52' trovano il pareggio con un autogol "bello" quanto fortunoso di Muharremi che interviene su un traversone proveniente dalla destra in anticipo sul suo diretto avversario ma è ingannato dalla traiettoria della palla e calcia incredibilmente in porta battendo l'incolpevole Sabbatinelli.Il pareggio subito frastorna i giovani montoresi che per qualche minuto stentano a ripartire e così mister Minnozzi corre ai ripari inserendo l'argentino Capitani Roman (reduce da una settimana con qualche problema muscolare) e la mossa si rivela subito vincente, infatti al 68' lo stesso Roman si inventa una gran giocata seminando un paio di avversari sulla fascia sinistra, assist preciso al limite dell'area per l'accorente Ghergo che spalle alla porta si gira eludendo la marcatura e con un preciso rasoterra da bomber di razza insacca nell'angolino. Chapeau! A questo punto il Collemarino cerca di buttarsi in avanti, ma va a sbattere con la retroguardia montorese guidata come al solito da un'insuperabile Cingolani. E' invece la Leonessa a farsi ancora pericolosa con alcune ripartenze rapidissime controllando sempre con sicurezza il match fino al novantesimo e al triplice fischio finale festa in campo e sugli spalti per il tifo biancorosso che ora può veramente dire #IOCI CREDO!





Mister Capra lascia, la Leonessa si affida alla grinta di Massimo Minnozzi  

Martedì 10 marzo  2015

di Redazione

Giornata molto difficile quella  oggi per il presidente Stefano Angetti iniziata con le inattese dimissioni del tecnico Dante Capra che hanno colto di sorpresa tutto l'ambiente biancorosso che nonostante il momento difficile aveva sempre riconfermato la fiducia  al tecnico dorico dalle grandi qualità tecniche e umane, capace di portare la Leonessa nella passata stagione a risultati strepitosi come la storica promozione in prima categoria, la finale per il titolo regionale ed il successo in Coppa Marche.
A quel punto lo stesso presidente Angeletti ha contattato il tecnico Massimo Minnozzi volto noto a molti appassionati per aver calcato per tanti anni palcoscenici importanti del panorama calcistico marchigiano, che ha subito accettato l'ennesima sfida con la solita grinta e caparbietà che lo hanno sempre contraddistinto nella sua brillante e lunghissima carriera prima come giocatore in squadre come Osimana, Recanatese,  Castelfidardo, Montefano ecc. e poi come allenatore, tra l'altro, di Montecassiano, Nuova Picena e Real Castelfidardo. Il nuovo tecnico si è subito presentato alla squadra con un discorso intenso e carico di passione, ribadendo pìu volte che "da oggi la Leonessa dovrà affrontare 5 finali" con la convinzione che la salvezza è sicuramente alla portata dei Red Lions!








Un rigore inesistente condanna la Leonessa a Castelplanio  

Sabato 07 marzo  2015

di Redazione

Un rigore più che discutibile decretato dal direttore di gara Ferretti di Jesi nel finale di partita decide il match di Castelplanio tra Le Torri e la Leonessa.
Molto agonismo in campo  tra le due squadre in una partita con poche emozioni e come spesso succede per spezzare gli equilibri serve un episodio, che puntuale arriva al 75' quando Bucci contrastato da Pizzichini "sviene" in area, il direttore di gara sembra far proseguire ma poi decide per la massima punizione tra le proteste dei Reds, lo stesso Bucci va su dischetto e realizza il gol che chiude il match e condanna la Leonessa.





Contro la capolista Vigor Castelfidaro un pari che va molto stretto alla Leonessa

Sabato 28febbraio 2015

di Redazione


Al comunale di Montoro va di scena il più classico dei testa coda tra la capolista Vigor Castelfidardo e la Leonessa, ma alla fine molti tifosi lasciando lo stadio dopo aver assistito al match si sono chiesti come possono esserci 33 punti di differenza tra le 2 squadre. Infatti la partita è stata dominata in lungo in largo per tutti i 90' di gioco dai Red Lions oggi superiori ai fidardensi sia dal punto di vista agonistico che tecnico con una superiorità che solo il punteggio finale riesce a mascherare, ma questo come si sa è il bello (o il brutto) del calcio.
Nonostante le squalifiche e l'infermeria piena, mister Capra non rinuncia al suo solito 4-3-3 con Bianchi in porta, una linea difensiva inedita con i centrali Pizzichini e Cingolani e con gli esterni Muharremi e il baby Carancini. Sulla mediana Paesani, Valentini e Battistoni dietro il tridente Capitani Roman, Giuliodori e Rebichini. Parte subito forte la Leonessa che già al 5' ha gross opportunità con l'argentino Roman che si smarca in area ma il tiro a colpo sicuro è ribattuto da un provvidenziale intervento di un difensore in scivolata. Passano i minuti ed il pallino del gioco rimane costantementi ai biancorossi con un ispiratissimo Rebichini a fare il bello e cattivo tempo tra la stordita difesa del Castelfidardo. La supremazia territoriale porta i suoi frutti al 20' con un gran gol di Cingolani che sugli sviluppi di un calcio d'angolo da posizione molto decentrata lascia partire un gran diagonale che batte l'incolpevole portiere della Vigor, un gol che a molti ha ricordato il gol di Matteo Darmian del Torino nella notte di Bilbao.  La capolista accusa il colpo e stenta a reagire, mentre il Montoro continua ad essere pericoloso e al 30' Capitani Roman dopo una grande ripartenza entra in area ma calcia al lato. La Vigor Castelfidardo sembra alle corde come un pugile che aspetta il colpo del ko ma al 34' su un cross dalla destra in area montorese la palla carambola sul braccio di Carancini che il direttore di gara giudica meritevole della massima punzione, sul dischetto va Piccini che realizza il gol del 1 a 1.  Tutto da rifare per i Reds che non demordono e continuano ad attaccare, e al 43' ancora una gran giocata di Rebichini per Giuliodori che si gira e calcia in rete ma il portiere ben appostato para. La Leonessa continua il forcing e al 45' ancora su gli sviluppi di un'azione tambureggiante cross in area dove ci provano in sequenza Rebichini, Paesani e per finire Giuliodori di testa ma la palla a portiere battuto finisce sul fondo. Si va dunque al riposo sul risultato di 1 a 1 che per la mole di gioco va molto stretto ai ragazzi di mister Capra.
Nella ripresa ci si aspetta qualcosa di più dalla capolista che prova timidamente qualche offensiva ma sempre controllata dall'ottima retroguardia montorese oggi guidata da un Cingolani superlativo.
Dopo qualche minuto di sostanziale equilibrio la Leonessa continua a macinare gioco e occasioni con il solito Capitani Romane con Giulidori. Al 74' episodio che manda su tutte le furie i biancorossi, con un'azione analoga al rigore subito nel primo tempo, una palla calciata da Carancini finisce sul braccio di un difensore fidardensa ma l'arbitro tra l'incredulità generale fa proseguire. Nel frattempo entrano forze fresche tra i Reds, con Antinori che subentra all'ottimo Rebichini e Gasparrini per Valentini, e continuano nel forcing. All'80 proprio Gasparrini crossa per Giuliodori che con una splendida torsione batte a rete ma la palla colpisce la parte interna della traversa e torna in campo. La Leonessa non molla e continua a caricare a testa bassa e al 82' Antinori dal limite batte a colpo sicuro ma il portiere Simone Pesaresi classe 1974 (20 anni nel Sabìn Biagio di Osimo) subentrato nella ripresa sfodera un intervento prodigioso e salva in angolo.
Nei minuti finali la Leonessa con cuore e grinta rimane costantemente nella trequarti della Vigor che si difende come può con un catenaccio d'altri tempi e alla fine il risultato non campi con tanti applausi e tanto rammarico per i generosi Red Lions.
La classifica per la Leonessa resta molto problematica ma con ancora 18 punti a disposizione e con la grinta e la qualità vista oggi ogni traguardo resta possibile.



Castelfrettese - Leonessa Montoro 3 a 2

Sabato 21 febbraio 2015

di Redazione

La Leonessa viene sconfitta 3 a 2  al Fioretti di Castelferretti da una Castelfrettese tutt'altro che irresistibile che raggiunge i Red Lions in classifica, ora veramente complicata.
Partono forte i giovani di mister Capra che sfiorano il vantaggio all'8' con Gigli che si gira bene ma calcia al lato. La partita non regala particolari emozioni fino al 30' quando la Castelfrettese passa in vantaggio con il centravanti locale abile ad anticipare tutti su una corta respinta di Sabbatinelli. La Leonessa reagisce e trova il pari al 40' su calcio di rigore decretato per un netto fallo su Muharremi ben lanciato in area. Sul dischetto va Giuliodori che con freddezza realizza il gol dell'1 a1.
Nel secondo tempo il Montoro riparte con molta decisione e nei primi 20 minute costringe la Castelfrettese nella propria metà campo ma in area gli avanti biancorossi sono troppo evanescenti e non trovano la via della rete. Al 70' fiammata della Castelfrettese che su una rapida ripartenza trova impreparata la retroguardia montorese con Sabbatinelli costretto al fallo da rigore. Bugaro non perdona e realizza il rigore del 2 a1. La Leonessa è ferita e stenta a trovare occasioni da rete e al 84' ancora su un contropiede locale Sabbatinelli è costretto ad uscire alla disperata al limite dell'area fallo espulsione ed ancora un rigore per la Castelfrettese, purtroppo mister Capra ha esaurito i cambi e in porta va il difensore Pizzichini ma Bugaro è implacabile e realizza il 3 a1. Negli ultimi minuti la Leonessa prova il disperato forcing finale e al 89' Jimenez accorcia in mischia, 3 a 2. Al 92' su un traversone di Gasparrini carambola in area e palla che finisce sulla traversa e ricade sulla linea di porta ma nessuno è pronto a ribadire in rete la palla del possibile pareggio.



Leonessa Montoro - Monsano 0 a 0

Sabato 14 febbraio 2015

di Redazione

LEONESSA MONTORO: Sabbatinelli, Pizzichini, Muharremi Jimenez, Antinori, Cingolani, Cardella (80' Rebichini), Battistoni, Gigli (74' Ghergo), Giuliodori (60' Gasparrini), Capitani. All. Capra
MONSANO: Callimaci, Polzonetti, Bocchini, Melon, Roconi, Canulli, Giorgi (67' Fabrizi), Marini (79' Senesi), Diagnè (Sposito), Bassotti, Alessandrini. All. Buzzi
ARBITRO: Giretti di Macerata

La Leonessa non riesce a superare il bunker eretto dal Monsano chiuso in difesa per quasi tutto il match e alla fine si deve accontentare di un punto che comunque muove la classifica e le contemporanee sconfitte delle dirette concorrenti lasciano vive più che mai le speranze nella corsa per salvezza.
Mister Capra conferma la formazione che sabato scorso ha vinto il derby con la Filottranese con l'eccezione dello squalificato Mattia Paesani sostituito da un ottimo Antinori.
Primi minuti con gli ospiti più propositivi e al 7' Sabbatinelli salva su Alessandrini lanciato in area su un'azione viziata da un netto fuorigioco non ravvisato dal direttore di gara Giretti. Passato il pericolo escono pian piano i Red Lions con Antinori e Battistoni che si impadroniscono del centrocampo e con gli esterni Cardella e Capitani Roman ad imperversare sulle fasce. La retroguardia del Monsano fa comunque sempre buona guardia e i tentativi di Gigli e Giuliodori finiscono ampiamente sul fondo. Nella ripresa non cambia il copione con la Leonessa in costante possesso di palla e il Monsano ben rintanato nella propria metà campo. Al 72' Capitani Roman si inserisce bene al limite ma calcia alto. Si susseguono diverse mischie in area ospite ma senza produrre i risultati sperati. Al 81' Cingolani da calcio d'angolo ci prova in rovesciata ma la palla sfila a fil di palo. L'occasione più ghiotta capita all'85 sui piedi di Pippo Gasparrini che dopo una bella triangolazione calcia di prima intenzione dai 25 metri la palla supera l'estremo difensore Callimaci ma finisce la sua corsa sulla traversa. Nei minuti finali ancora forcing montorese e al 90' l'episodio che avrebbe potuto cambiare le sorti del match, grande giocata di Gabriele Ghergo che supera un paio di avversari, entra in area e viene sgambettato dal difensore del Monsano, ci si attende il sacrosanto rigore ma incredibilmente l'arbitro ammonisce Ghergo per simulazione.
Nei minuti di recupero ancora il Montoro in avanti ma la partita termina sullo 0 a 0.





La Leonessa sbrana i cugini della Filottranese

Sabato 07 febbraio 2015

di Pettinari Paolo





LEONESSA MONTORO: Sabbatinelli, Pizzichini, Muharremi Jimenez, Paesani (76’ Valentini), Cingolani, Cardella, Battistoni, Gigli(40’ Meschini) , Giuliodori, Capitani (56’ Garbuglia). All. Capra
FILOTTRANESE: Sollitto, Fiordoliva (62’ Baleani), Cacciamani (49’ Giacchetta), Pancaldi, Meschini, Santinelli, Belloni (56’ Sesterzi), Giuliodori, Marozzi, Corneli, Canesin. All. Giuliodori
ARBITRO: Henczes di Ancona
MARCATORI: 13’ Roman Capitani

MONTORO: Pubblico delle grandi occasioni per questo inedito derby di Filottrano, le squadre non si erano mai incontrate a Montoro nella loro storia per una partita ufficiale di campionato.
Capra ritorna al classico 4-4-2 che tanta fortuna e successi aveva portato lo scorso anno alla Leonessa. Sabbatinelli ritorna tra i pali dopo più di 50 gg dall’ultima partita titolare. Cingolani e Jimenez difensori centrali con Muharremi e Pizzichini sugli esterni a completare il pacchetto arretrato. Paesani e Battistoni in mezzo al campo con gli esterni Cardella e Roman Capitani schierato a sinistra, la novità tattica della giornata che si rileverà vincente. In avanti la coppia Gigli-Giuliodori a provare ad impensierire la miglior difesa del campionato. Dall’altra parte l’allenatore giocatore Giuliodori schiera la sua squadra con lo stesso modulo, lasciando in panchina il temutissimo Sesterzi ma con i punteros Marozzi e Canesin, considerato uno degli attacchi più forti del campionato. Partita sulla carta proibitiva per i Red Lions se si guardano le statistiche, miglior difesa del campionato (Filottranese) contro peggior attacco del campionato (Leonessa Montoro).
Ma come  si sa che il derby è una partita strana e particolare, dove le motivazioni e l’orgoglio la fanno da padrone, basta pensare che nei 18 messi a referto da Mister Capra, ben 12 sono ex Filottranese. L’approccio alla partita dei Red Lions è infatti devastante, in un campo ai limiti della praticabilità i montoresi lottano come leoni. Il gol dell' 1 a 0 arriva al 13’ dal gaucho Capitani che da pochi passi batte il portiere ospite Sollitto, dopo un bel fraseggio in area con Gigli e Giuliodori.

La reazione della Filottranese è sterile, da segnalare un colpo di testa imperioso di Santinelli su calcio d’angolo che esce abbondantemente alla destra del portiere. L’occasione più ghiotta capita sui piedi del bomber nostrano Andrea Gigli che con un bel pallonetto scavalca il portiere in uscita ma la palla esce di un soffio. Gigli costretto ad uscire al 40’ per un brutto colpo ricevuto da mister Giuliodori. Entra Meschini, altro ex, che si rende protagonista ad inizio ripresa con una gran girata al volo. La Filottranese si dimostra con poche idee di gioco, contrastata ottimamente da Battistoni e Paesani a centrocampo. Gladiatori. Gli ospiti si limitano a calciare lungo la palla in area dove Sabbatinelli si erge a migliore in campo facendo suo tutto ciò che passa negli ultimi 16 metri di gioco. Monumentale. Nonostante il campo appesantito dalle abbondanti piogge il pubblico assiste ad una bella partita molto combattuta e ben diretta da Henczes di Ancona . Tre punti fondamentali per le speranze salvezza della Leonessa. Tra 7 giorni altra opportunità di rilancio tra le mura amiche del Comunale contro il Monsano, altra corrazzata del campionato, costruita per centrare i play-off.


(lo striscione esposto dalla "simpatica" tisoseria Filottrese, ma 2 derby vinti su 3 devono far riflettere...)



Miciulli Senigallia - Leonessa Montoro 5 a 0

Sabato 31gennaio 2015

di redazione

Il Miciulli rifila un pokerissimo ad una Leonessa volenterosa ma troppo molle e poco concreta, risultato che comunque penalizza troppo i ragazzi di mister Capra.
Partono forte i giovani Red Lions che sfiorano il vantaggio al 5' con Capitani Roman in contropiede e la partita resta in  equilibrio nella prima mezzora di gioco, poi al 32' Coppa porta in vantaggio il Miciulli con un bel colpo di testa in area. La reazione biancorossa è troppo timida e al 43' raddoppio locale su calcio di punizione ben calciato dallo specialista Paniconi. Nella ripresa i montoresi provano ad accorciare ma il Miciulli è implacabile in contropiede con il velocissimo Rossetti che realizza al 51' e al 66', nei minuti finali al 91' c'è spazio anche per il 5° gol realizzato ancora da Paniconi.
Per la Leonessa è notte fonda ed ora bisognerà risollevarsi per l'attesissimo derby di sabato prossimo contro la Filottranese di mister Giuliodori.



Leonessa Montoro - Villa Musone 0 a 1

Sabato 24 gennaio 2015

di redazione

Ancora una sconfitta amara per la Leonessa che nonostante una buona prestazione esce sconfitta nel match casalingo contro un solido ed esperto Villa Musone.
Partita piacevole sin dai primi minuti con molti capovolgimenti di fronte, ospiti pericolosi con il tandem De Martino-Bouka sempre molto insidiosi mentre per i Red Lions ci provano Paesani (8') e Gasparini che al 24' sciupa un contropiede perdendo l'attimo per lanciare Capitani Roman solo in area. Al 32' l'episodio che decide il match, con un'azione viziata da chiaro fallo su Ghergo che il direttore di gara Ferranti incredibilmente non vede, poi  l'azione si sviluppa sulla fascia sinistra, palla crossata al centro che sembra facile per Cingolani ma un brutto rimbalzo della sfera inganna il centrale montorese che svirgola la palla che finisce al numero 9 De Martino che da 2 passi insacca senza problemi. La Leonessa reagisce subito e al 33' Cingolani cerca di farsi perdonare e sugli sviluppi di un corner manda di testa la palla al lato. i Reds continuano a premere ma la rocciosa retroguardia del Villa Musone si disimpegna con ordine aiutata anche dalla giornata decisamente no dell'arbitro Ferranti che grazia diversi interventi molto duri.
Nel secondo tempo sono ancora i padroni di casa a dettare il ritmo con il Villa sorniore chiuso nella propria trequarti che si affida alle solite sgroppate di De Martino. Al 54' Gasparrini è pericoloso dal vertice destro dell'area di rigore ma la palla finisce fuori, un minuto più tardi ancora il fantasista ci riprova su punizione ma la palla termina alta sulla traversa. Al 65' ancora l'arbitro si erge a protagonista espellendo Mattia Giuliodori (entratao al 55') per 2 ammonizioni più che discutibili nel giro di 5'. Comunque nonostante l'inferiorità numerica la Leonessa preme con costanza anche grazie alla verve dei nuovi entrati Gigli e Antinori. All'80' l'occasione più nitida per il gol del possibile pareggio capita sui piedi proprio di Andrea Gigli che si libera bene in area ma il suo tiro è respinto provvidenzialmente da un difensore in scivolata. Poi una serie di calci d'angoli per i padroni di casa ma il bunker gialloblu regge sino al termine. Quindi come già successo 15 giorni fa ad Osimo applausi per la Leonessa ma zero punti per la classifica, però ancora una volta rimane la convinzione che questa squadra è ancora viva e vogliosa di lottare e di sicuro venderà cara la pelle. Forza Red Lions!


Colle 2006 - Leonessa Montoro  3 a 0

Sabato 17 gennaio 2015

di redazione

La Leonessa cade al Sorrentino di Collemarino contro un agguerrito Colle 2006 che in 45' archivia lo scontro salvezza grazie ad una bella tripletta di bomber Tuzzi (6' rig, 30' e 36'). Nel secondo tempo il Montoro prova ad accorciare le distanze ma oggi la prestazione dei Reds è stata veramente sottotono e la sconfitta finale è più che meritata.







La Leonessa è tornata a ruggire! 3 a 0 alla Real Cameranese

Sabato 10 gennaio 2015

di Paolo Pettinari


il portiere Bianchi Andrea

LEONESSA: Bianchi, Pizzichini, Muharremi, Jimenez, Gasparrini, Battistoni, Paesani (64’ Rossi), Antinori, Gigli, Ghergo (68’ Roman Capitani), Rebichini (57’ Cardella). All. Capra

REAL CAMERANESE: Paesani, Monaldi, Cecconi Ivan, Fraternale, Belegni, Lucchi (63’ Osimani), Cecconi Yuri, Borgognoni (57’ Castaldo ), Agosto, Casaccia, Rossetti ( 68’ Masslavica). All. Pesarini

Arbitro: Pazzarelli sez. Macerata

Marcatori: 18’ Ghergo, 33’ Paesani, 83’ Roman Capitani.


Arriva la prima vittoria casalinga per la Leonessa e lo fa in modo molto convincente con una grande prestazione dal punto di vista tecnico, tattico e agonistico che ai tanti tifosi presenti ha finalmente ricordato le gesta dei Red Lions della scorsa stagione. Capra schiera la squadra con il 3-5-2, in porta Bianchi sostituisce l’influenzato Sabbatinelli. Parte subito forte il Montoro andando già vicino al gol nei primi minuti di gara. Il vantaggio arriva al 18' con Ghergo che anticipa i difensori ospiti  sfruttando un bell’assist volante di Gasparrini dalla sinistra. Mister Capra ha un’ottima intuizione invertendo gli esterni (Rebichini sulla fascia destra e Paesani a sinistra) che da li a poco si rivelerà una mossa vincente. Il raddoppio arriva proprio dal biondo centrocampista filottranese,  con un’azione caparbia,  vince un paio di contrasti in area e batte il cugino Paesani, estremo difensore cameranese. Nel secondo tempo  il Real ha l’occasione per riaprire l’incontro per un rigore molto dubbio concesso da Pazzarelli per un’uscita di Bianchi che tocca palla e attaccante avversario. Ma oggi la Leonessa è troppo determinata ad ottenere i 3 punti, Bianchi si allunga sulla destra e neutralizza il penalty calciato da Casaccia. Annullato anche un gol a Cardella in presunto fuorigioco tocca la palla in rete su un delizioso pallonetto di Gasparrini.  Nel finale gli ospiti rimangono in 10 per l’infortunio di Fraternale con tutti i cambi già effettuati. La Leonessa potrebbe dilagare dopo il terzo gol in contropiede di Capitani ma per oggi può bastare così. Il pubblico montorese può finalmente gioire per la prima vittoria dei Red Lions tra le mura amiche che da fiducia a tutto l'ambiente.
Sabato prossimo altro scontro salvezza nella "tana" del Colle 2006 con la consapevolezza che se la Leonessa giocherà a questi livelli sarà veramente difficile per tutti domarla.






Osimana - Leonessa Montoro 1 a 0

Sabato 20 dicembre 2014

di Paolo Pettinari



L’ultima partita del 2014 si chiude con tanta amarezza per i Red Lions, ricevono applausi ma non raccolgono punti al Diana di Osimo.
Per l’anticipo della prima giornata di ritorno Mister Capra torna all’antico, schierando il più redditizio ed equilibrato modulo 4 – 4 – 2.
Si cerca di sfruttare l’esperienza e la qualità di Pippo Gasparini arretrato sulla mediana di centrocampo a far coppia con Antinori. L’esperimento sembra funzionare perché la Leonessa per lunghi tratti tiene in mano le redini dell’incontro con un ottimo possesso palla e va vicina al gol con una splendida combinazione Garbuglia-Capitani che costringono la retroguardia giallorossa ad un salvataggio quasi sulla linea di porta. Ma come al solito sono gli avversari a passare in vantaggio.  Al minuto 28  Mastri riceve sulla trequarti, salta tre uomini e giunto al limite viene atterrato da Jimenez. Occasione ghiotta che il fantasista osimano non si lascia sfuggire. Tiro a giro sul palo lungo, Sabbatinelli tocca ma non riesce ad evitare il gol.
A 5’ dall’intervallo l’episodio che manda su tutte le furie gli uomini di Capra, scatenando le proteste dei molti tifosi montoresi presenti al Diana. Roman Capitani a tu per tu con il portiere avversario viene strattonato in area. Rigore ed espulsione sacrosanta per tutti tranne per la giacchetta nera Tamburini di Pesaro. Nella ripresa si ripete il copione del primo tempo, la Leonessa gioca e l’Osimana riparte. Il bel gioco non si concretizza in azioni da gol e sale il nervosismo. La partita si accende e volano cartellini gialli, Cingolani espulso lascia la Leonessa in 10 per il forcing finale. Termina 1 a 0, dopo 5 minuti di recupero. Ennesima delusione ma con la consapevolezza di potersela giocare a viso aperto con tutte le squadre.



Ancora una brutta sconfitta per la Leonessa a Moie contro il Vallesina City

Sabato 13 dicembre 2014

di redazione



Ancora una giornata amara  per i Red Lions di mister Capra che escono sconfitti per 2 a 1 dal comunale di Moie contro il Vallesina City, diretta concorrente nella corsa per la salvezza.
Partono fortissimi i giovani montoresi e al 2' vanno in vantaggio con Garbuglia Andrea che dopo una splendida combinazione in velocità con Capitani Roman entra in area e lascia partire un gran sinistro che non da scampo al portiere locale. Il vantaggio illude la Leonessa che nella prima mezzora gioca come sa e lascia poco spazio alle giocate del Vallesina che si accontenta di lunghi rilanci per la testa del centravanti Topa. E proprio da un tocco del centravanti di casa al 31' libera in area Priori che a tu per tu con Sabbatinelli realizza il gol dell'1 a 1.
Nel secondo tempo la Leonessa sembra rimanere con la testa negli spogliatoi e concede spazi al Vallesina che pur senza strafare si rende pericolosa in avanti fino al gol del 2 a 1 siglato al 58' dal solito bomber Topa che sfrutta una disattenzione difensiva per battere facilmente in rete.
La reazione dei Reds è piuttosto sterile e se togliamo una bella punizione di Gasparrini neutralizzata dal portiere Cerioni il taccuino delle occasioni resta desolatamente vuoto. Da segnalare che al 75' Sabbatinelli para un calcio rigore (assolutamente inesistente) calciato da Priori.
La strada per la salvezza è ancora lunga, ma a questo punto i Red Lions devono assolutamente cambiare marcia, scrollarsi la paura di dosso per tornare ad essere quella squadra brillante e indomabile che tutti conosciamo.



Leonessa Montoro - Fortitudo Fabriano 1 a 1

Sabato 06 dicembre 2014

di redazione



LEONESSA MONTORO: Sabbatinelli, Pizzichini, Jimenez, Rossi, Rossi, Antinori (Meschini 61'), Battistoni, Cardela, Paesani (Belloni 68') , Ghergo (Gigli 70'), Gasparrini, Giuliodori. All. Dante Capra
FABRIANO: Tamburini, Ruggeri C., Gobbi, Ippolito, Bernardi, Moretti (Ruggeri F. 65'), Tittarelli (Filipponi 50'), Ranaldi, Biagini, Guidarelli, Piccolini (Mamudi 75'). All. Ranaldi
Arbitro: Mancini di Ancona
Marcatori: 42' Piccolini, 73' Meschini (rig)
Spettatori: 200 circa

La Leonessa è chiamata ad una prova d'orgoglio dopo 3 sconfitte consecutive contro la Fortitudo reduce lo stesso da un doppio stop. Tra le file biancorosse esordio dal primo minuto del nuovo acquisto ex Ancona Gasparrini Filippo che sin da subito cerca di mettere la sua esperienza per dare ordine alla squadra. Primi minuti di studio con le squadre piuttosto contratte, le occasioni latitano. Il Montoro appare come al solito più organizzato sotto il profilo del gioco ma dalla trequarti in avanti la retroguardia del Fortitudo non corre mai nessun rischio. I Fabrianesi invece aspettano e ripartono con veloci ripartenze guidate sempre da un Biagini scatenato e sfiorano il vantaggio in un paio di circostanze ma Sabbatinelli è attento. Al 43' ancora da una ripartenza di Biagini il vantaggio ospiete siglato da Piccolini che in area anticipa tutti e batte l'incolpevole Sabbatinelli.
Nel secondo tempo i locali ripartono con più aggressività e arrivano con più incisività nei pressi della porta difesa da Tamburini. Al 61' tra l'ovazione del pubblico locale entra in campo bomber Meschini Michele. Aò 65' grandissima punizione dello specialista Gasparrini che calcia sull'angolino, ma l'estremo difensore fabrianese compie un autentico miracoli. Qualche minuto entrano Belloni al 68' e Gigli al 70' e le sostituzioni di mister Capra hanno subito efficacia e al 73' grande inserimento in area di Meschini che anticipa tutti costringendo il difensore al fallo di rigore, sul dischetto va lo stesso Meschini che con freddezza glaciale realizza il gol del 1 a 1, gol importantissimo per la squadra ma soprattutto importante per il bomber che torna il gol dopo 11 mesi dal gravissimo infortunio.A questo punto la Leonessa ci crede e costringe il Fabriano nella propria trequarti e va vicina al gol al 83'  con Battistoni che calcia alto, ma l'occasione più clamorosa capita a Cardella Alessandro al 92' in pieno recupero che da favorevole posizione all'interno dell'area di rigore calcia fuori un invitante cross di Pizzichini.Al triplice fischio finale tutti negli spogliatori per un pareggio che muove la classifica e sostanzialmente giusto tra 2 squadre che giocano un bel calcio e che sicuramente sapranno dire la loro in questo campionato molto equilibrato, e da oggi la Leonessa sa di poter contare nelle giocate di Gasparrini e dei gol del ritrovato bomber Mesk!





Ufficializzato l'arrivo del fantasista Filippo Gasparrini
Giovedì 04 dicembre 2014

di redazione



Nella serata di ieri il presidente Angeletti Stefano e il Ds Pettinari Paolo hanno ufficializzato il tesseramento tra le fila dei Red Lions dell'esperto fantasista offensivo classe 1976 ex Ancona e Falconarese Filippo Gasparrini proveniente dal Colle 2006.
Un arrivo che sicuramente darà nello stesso tempo qualità ed esperienza ad una squadra che sta raccogliendo poco rispetto al gioco e alle potenzialità espresse in campo.




Filottrano - Leonessa  Montoro 3 a 1

Sabato 30 novembre 2014

di redazione



Sconfitta amara per la Leonessa nel derby contro le Aquile Nere  del Filottrano con il risultato finale di 3 a 1 che non rispecchia i valori visti in campo.
Inizia forte la Fiamma con un paio di ottime ripartenze, nella prima occasione al 7' Giambartolomei calcia al lato da buona posizione, mentre all'11' non falliscono e passanon in vantaggio con Bufarini dopo una bella triangolazione in area. I Red Lions non ci stanno e alzano il proprio baricentro del gioco, al 23' ottima punizione di Giuliodori che termina al lato mentre un minuto più tardì e Pippo Rossi ad andare vicino alla marcatura con un bel colpo di testa che termina alto. Al 27' ancora Giuliodori ci prova da fuori ma il tiro è centrale. Comunque la manovra montorese in questo primo tempo è abulica e il Filottrano si difende sempre con ordine provando ad essere pericolososo con le solite ripartenze.Ad inizio ripresa al 51' ancora su una veloce ripartenza il Filottrano trova il gol del 2 a 0 con il pampa argentino Giampartolomei che anticipa tutti e trafigge Sabbatinelli. Questa volta la reazione della Leonessa è feroce, mister Capra manda in campo Meschini e Capitani Roman per Muharremi e Ghergo e al 55' accorciano le distanze con un gran gol di Mattia Giuliodori che prende palla alla trequarti, fa fuori un paio di avversari e dal limite lascia partire un gran tiro che si infila all'angolino basso alla destra di Vitali. Il Montoro ci crede e spinge sull'acceleratore e costringe il Filottrano alle difensive. Al 70' Roman calcia debolemente mentre al 74' Battistoni all'altezza del rigore a la palla del pareggio, calcia a botta sicuri ma il portiere Vitali compie un'utentica prodezza salvando in agolo. E come putroppo troppo spesso capita in questa stagione ai biancorossi a gol sbagliato corrisponde il classico gol subito che arriva puntuale al 79' con Giampieri che dopo un bel tiro parato da Sabbatinelli ribadisce in rete il gol del 3 a 1 che chiude virtualmente il match.




Il Derby Filottrano - Leonessa  si gioca di domenica

Meroledì 26 novembre 2014

di redazione

Con il comunicato ufficiale n. 77 di oggi della Figc-Marche si ufficializza che il derby tra Filottrano e Leonessa Montoro valido per la 13^ giornata di Prima Categoria girone B si giocherà domenica 30 novembre ore 14,30 allo stadio San Giobbe di Filottrano.
Ecco l'estratto del comunicato:
Modifiche al programma gare del 30/11/2014


CAMPIONATO 1^ CATEGORIA

Visti gli accordi societari intercorsi la gara FILOTTRANO CALCIO/LEONESSA MONTORO del 29.11.2014 viene posticipata a domenica 30.11.2014 ore 14,30.




Leonessa Montoro - Avis Arcevia 1 a 2

Sabato 22 novembre 2014

di Pettinari Paolo



LEONESSA: Sabbatinelli, Pizzichini (43’ Giuliodori), Muharremi, Jimenez, Paesani, Cingolani, Cardella, Battistoni, Gigli (55’ Capitani Roman), Capitani Rodrigo, Rebichini (55’ Meschini). All. Simonetti

ARCEVIA: Giommetti, Fenucci, Galli, Memè, Titti, Serafini, Colombo (85’ Casagrande), Montesi, Mizdrak (70’ Testaguzza), Berisha, Battistoni (46’ Api Devis). All. Rossi Mercanti

Arbitro: Allievi sez. San Benedetto

MARCATORI: 9’ Memè, 40’ Berisha, 90’ Battistoni.

MONTORO: L’AVIS dedica la vittoria al C.te dei CC di Arcevia Principi, tragicamente scomparso in settimana, ricordato con un minuto di silenzio molto toccante ad inizio partita. I ragazzi di Rossi Mercanti trovano subito il gol con un missile di Memè su punizione molto decentrata. La Leonessa prova a reagire ed avrebbe l’occasione del pareggio su calcio di rigore per l’atterramento in area di Rodrigo Capitani ed espulsione del difensore ospite Titti. Gigli prende la palla ma sbaglia dal dischetto. Scoramento della squadra guidata oggi da Simonetti per la squalifica di Capra. Gli ospiti mettono al sicuro il risultato con una grande giocata in area di Berisha, salta 3 avversari e deposita in rete.
Al 55’ doppio cambio per la Leonessa, escono Gigli e Rebichini sostituiti da Roman Capitani e da Michele Meschini, salutato da un caloroso applauso da tutto il pubblico presente per il suo ritorno in campo in campionato dopo 10 mesi dall’infortunio. Al 70’ l’arbitro Allievi  ristabilisce la parità numerica per l’espulsione di Rodrigo Capitani per doppia ammonizione, con il secondo giallo molto dubbio per un’entrata sulla palla.
Il Montoro accorcia le distanze in mischia al 90’ con Battistoni su un bel cross di Meschini ma ormai è troppo tardi. La Leonessa resta a 10 punti  al terzultimo posto solitario in classifica. Occorre cambiare rotta già dal derby di domenica prossima al San Giobbe contro il Filottrano Calcio.






Coppa Marche: "Il ritorno del MESK!"
Le Torri - Leonessa 2 a 2
Mercoledì 19 novembre 2014

di redazione


Termina 2 a 2 il match di Castelplanio tra Le Torri e la Leonessa Montoro valido per il secondo turno della Coppa Marche 2014/2015. Bella partita ricca di emozioni e di gol, vanno in vantaggio i locali al 3' con Corinaldesi ma la reazione della Leonessa è veemente e in mezzora ribaltano la situazione con il pareggio di Rebichini al 15' su calcio di rigore e il raddoppio siglato dal fantasista Antinori al 31'. Nel secondo tempo al 76' arriva il gol del definitivo 2 a 2 ad opera di Bucci.
I riflettori però oggi sono tutti puntati su Meschini Michele che al 61' fa il suo ritorno in campo, tra l'ovazione del pubblico presente, dopo 308 giorni dal bruttissimo infortunio del 11 gennaio scorso. Mezzora di gioco intensa sia a livello agonistico che tecnico  per il bomber filottranese con il carattere forgiato con il  ferro che ha dimostrato una grande forza di volontà e voglia di tornare a calcare i campi di calcio, e oggi finalmente possiamo affermare con certezza che
il grande MESK è tornato e sarà uno dei protagonisti di questa stagione biancorossa, perchè i REDS hanno bisogno dei suoi gol e soprattutto della sua indomabile grinta!




Collemarino, 4 schiaffi alla Leonessa

Sabato 14 novembre 2014

di redazione

Partita da dimenticare per i ragazzi di mister Capra che tornano dalla trasferta di Collemarino con un pesante 4 a 0 che lascia poco spazio alle attenuanti e anche l'arbitraggio molto "locale" del sig. Girla della sezione di Pesaro passa alla fine in secondo piano.
Il Collemarino si rivela subito molto determinato che lotta su ogni pallone con entrate al limite dell'ammonizione. Il direttore di gara lascia sempre correre e tira fuori i cartellini solo per i biancorossi che inevitabilmente si innervosiscono. Non si giustifica comunque l'atteggiamento rinunciatario della Leonessa con un approccio completamente sbagliato alla partita rispetto agli avversari.
Il vero protagonista del match si rivela il giocvatore più anziano in campo, Andrea Serafini, classe 1977 che alla fine partita si porta a casa il pallone per la tripletta realizzata. Il difensore del Collemarino deve però ringraziare la difesa dei Reds per il troppo spazio concesso in occasione di calci da fermo. Tre gol arrivati sempre dagli sviluppi di calci piazzati, il primo al  14' di piede dal limite e poi due colpi di testa in fotocopia ( 31' e 68). Da segnalare anche il bel gol al 58' dell'ex Filottranese Carrassi in sospetto fuorigioco, ma come abbiamo già detto, oggi il direttore di gara era assolutamente fuori partita e sicuramente non preparato per la categoria.
Ora la speranza è che i 4 schiaffi rifilati dal Collemarino servano a scuotere i giovani leoni già dalla gara di mercoledì in Coppa Marche a Castelplanio contro Le Torri perché la Leonessa ha voglia di tornare a ruggire come sa.




La Leonessa raggiunta nel finale dal Castelplanio

Sabato 8 novembre 2014


di redazione

Settimo pareggio stagionale per la Leonessa che vede svanire la vittoria nei minuti finali, dopo un gran primo tempo terminato sul 2 a 1 per i Red Lions, con una grande doppietta di Pippo Rossi,  dove a tratti si è rivista la squadra spumeggiante della scorsa stagione mentre nella ripresa pur giocata in superiorità numerica per l'espulsione di Ferretti al 47' pian piano la paura di vincere ha preso il sopravvento fino al pareggio ospite all'84'.
Partono fortissimo i biancorossi di mister Capra e al 1' minuto sono già in vantaggio con una gran girata volante di Pippo Rossi da azione di calcio d'angolo. Al 10' calcio di punizione per Le Torri dal limite, batte Casturà e l'arbitro ravvisa un fallo di mano di un giocatore in barriera e decreta il calcio di rigore che lo stesso Casturà trasforma per il gol dell'1 a 1.La Leonessa non ci sta e con veloci ripartenze mette sotto pressione la retroguardia ospite che si difende come può, al 22' gran punizione di Andrea Gigli (ottima prestazione la sua) che finisce al lato di un soffio. Al 34' azione spettacolare dei Reds con una stupenda triangolazione Jimenez-Gigli-Jimenez ma il portiere salva in disperata uscita. Al 37' il meritato gol del vantaggio ancora con uno strepitoso Pippo Rossi che ancora sugli sviluppi di un calcio d'angolo anticipa tutti e insacca (vedi il video qui). Nel secondo tempo parte ancora in attacco la Leonessa e uno scatenato Capitani Rodrigo costringe ad un fallo di mano Ferretti già ammonito e per l'arbitro non resta che tirar fuori il secondo giallo e contestualmente il cartellino rosso. A questo punto sembrerebbe una partita in discesa per i montoresi, ma Le Torri non demordono e conquistano metri a centrocampo anche se la retroguardia dei Reds non rischia mai nulla. La partita si trascina senza particolari sussulti fino al 79' quando Capitani Rodrigo ha sul sinistro la palla per chiudere la partita ma il n. 1 ospite lo ipnotizza e l'argentino calcia al lato. L'errore da maggior forza alla spinta finale del Castelplanio che costringe Sabbatinelli a 2 interventi prodigiosi all'81' e al 83' che però sono il preludio al gol del pareggio che puntualmente arriva all'84' realizzato da Cocilova che troppo solo in area insacca indisturbato. Ultimi minuti con la Leonessa in avanti ma senza convinzione e il triplice fischio del direttore di gara sancisce il 2 a 2 finale e il 7° pareggio in 10 incontri per i Reds che salgono a quota 10 in classifica.



Vigor Castelfidardo - Leonessa Montoro 1 a 0

Sabato 1 novembre 2014

di redazione

La Leonessa esce sconfitta di misura dal comunale di Castelfidardo contro una bella Vigor che con i 3 punti di oggi riesce ad agganciare il Miciulli (sconfitto a Monsano) in vetta alla classifica del girone B.Buon inizio per i Reds che pungono in avanti con un paio di iniziative di Garbuglia e Giuliodori, i locali sono sempre molto pericolosi in avanti ma la retroguardia biancorossa fa buona guardia.
Gli uomini di mister Marincioni con il passare dei minuti impongono la loro maggiore esperienza e passano al 43' con una bella incornata del n. 9 Marziali.
Nel secondo tempo la Leonessa prova a reagire, al 57' ancora un buon tiro di Garbuglia fuori, ma la Vigor chiude tutti gli spazi e si fa pericolosa con veloci ripartenze e al 60' colpiscono un palo con il n. 11 a tu per tu con Sabbatinelli. Al 79' su un'altro contropiede della Vigor e ancora un bel intervento di Sabbatinelli. Il forcing finale degli uomini di Capra è sterile e il portiere fidardense non rischia mai nulla.



Coppa Marche amara per la Leonessa

Mercoledì 29 ottobre 2014

di redazione

Nella prima giornata del 2° turno di Coppa Marche la Leonessa cede in casa contro l'Avis Arcevia per 2 a 0.Classico clima infrasettimanale con entrambe le formazioni che danno ampio spazio al turnover, partita comunque molto accesa ed equilibrata decisa solo nel finale con i gol degli ospiti al 72' e al 89' che nel complesso hanno meritato i 3 punti. Il Montoro in  10 dal 78' per l'espulsione di Pippo Rossi (doppia ammonizione), mentre l'Arcevia a sciupato un calcio di rigore all'83'.
Da segnalare il buon esordio tra le file montoresi del giovanissimo classe 1998 Empoli Federico.
Prossimo appuntamento della Leonessa in Coppa, mercoledì 19 novembre a Castelplanio contro Le Torri.



Ancora un pari per la Leonessa

Sabato 25 ottobre 2014

di Pettinari Paolo

A Montoro arriva la blasonata Castelfrettese con alle spalle molti campionati di Eccellenza e Promozione. La squadra allenata da Mister Giugliano (marito della pluricampionessa olimpica Valentina Vezzali) scende in campo con grande entusiasmo per aver compiuto l’impresa di imporre il primo stop stagionale alla capolista Miciulli, nell’ultimo turno di campionato. Mister Capra come di consueto, cambia ancora formazione schierando dal primo minuto Rebichini per cercare di risolvere il problema del gol. Il risultato finale di 2-2 accontenta gli ospiti al terzo risultato utile consecutivo, dopo un inizio disastroso, bravi a sfruttare la giornata poco brillante della Leonessa. Se da una parte si sorride per aver finalmente segnato 2 gol, dall’altra c’è del rammarico per aver fatto rientrare gli ospiti in partita per delle incredibili amnesie difensive, quando il male della pareggite sembrava vicino per essere curato.
Veniamo alla cronaca, un volenteroso Garbuglia prova delle conclusioni dalla distanza fuori dallo specchio della porta e la prima vera occasione da gol capita sui piedi di Serrani che dal limite si libera bene di Jimenez ed al 20’ Sabbatinelli è costretto alla prima decisiva parata. Al 34’ arriva il gol del vantaggio con Pippo Rossi. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo, il difensore osimano si smarca bene sul secondo palo e sfrutta tutti i suoi cm su un bel traversone di Rebichini, incorna in rete per l’1-0. Con il vantaggio il Montoro cala d’intesità e mister Capra è costretto a sostituire uno stanco Roman Capitani con Giuliodori. Montoro svogliato e distratto, la Castelfrettese ci crede e si guadagna un calcio di rigore per un’entrata dubbia in area di Cingolani. Sabbatinelli conferma la sua fama di pararigori respingendo il penalty dell’ex Staffolo, Anyadiegwu che sulla respinta insacca. L’arbitro Belli della sez. di Pesaro annulla incredibilmente per una carica al portiere. Gli ospiti si perdono nelle proteste e nella ripartenza la Leonessa si divora il raddoppio con Battistoni a tu per tu con il portiere.
Al 43’ arriva però il pareggio su uno sfortunato tocco di Garbuglia che devia in rete un cross dalla destra, per il più classico degli autogol. Si va negli spogliatoi sull’1-1 all’intervallo.
Parte bene la Leonessa nella ripresa che trova subito il vantaggio con Giuliodori con un bel tiro dalla distanza ma l’entusiasmo dura poco. Quando l’avversario sembra ormai alle corde gli uomini di Capra non riescono ad affondare il colpo e si concedono delle pause di gioco troppo lunghe. Al 72’ arriva il definitivo pareggio degli ospiti. Carancini e Cingolani si fanno infilare incredibilmente dall’avversario che riesce a mettere in mezzo un pericoloso pallone che né Sabbatinelli né Rossi riescono a liberare. Per Gjepali è un gioco da ragazzi appoggiare in rete indisturbato.
Ennesimo pareggio per la Leonessa che muove la classifica ma sicuramente un passo indietro dopo i bei pareggi di Filottrano e Monsano. Ora mercoledì ci sarà subito la possibilità di rifarsi in Coppa Marche contro l’Avis Arcevia. L’appuntamento per i tifosi è alle ore 20.00 al Comunale per sostenere i nostri ragazzi.





Monsano - Leonessa Montoro 1 a 1

Sabato 18 ottobre 2014

Finisce con un giusto pareggio i'incontro tra Monsano e Montoro, 2 formazioni che giocano un bel calcio e che si sono affrontate a viso aperto  in un match molto corretto e piacevole.
Mister Capra squalificato in tribuna mischia un po’ le carte nella formazione iniziale rispetto all’undici titolare che aveva raccolto applausi sabato scorso a Filottrano.
Il vice mister Simonetti in panchina schiera la Leonessa con il classico 4-4-2. Difesa invariata con Sabbatinelli tra i pali, protetto da Rossi e Cingolani centrali, Muarremi e Jimenez sugli esterni.
Centrocampo inedito con Garbuglia – Valentini – Antinori – Cardella da sinistra a destra.
Attacco veloce e funambolico con Giuliodori Mattia e Capitani Rodrigo.
Dirige l’incontro Alice Gagliardi della sez. di San Benedetto.
Partono subito bene i biancorossi nei minuti iniziali, buone giocate e ripartenze veloci ma è il Monsano ad essere più pericoloso sfruttando le poche disattenzioni difensive della squadra montorese. Sabbatinelli deve compiere un vero e proprio miracolo al 20’ per evitare il vantaggio rossoblu che sarà rimandato solo di qualche minuto. Al minuto 23’ capitan Alessandrini, ex Filottrano, sblocca il risultato per il Monsano. Scivola sulla sinistra Muharremi e consente a Fabrizi di mettere un facile cross in area per l’accorrente capitano rossoblu.
Il Montoro sembra accusare il colpo e deve anche cambiare modulo al 35’ per l’infortunio dell’albanese Alfred Muharremi sostituito da Ghergo e passa alla difesa a tre, con Giuliodori libero di inventare sulla tre quarti avversaria a supporto delle 2 punte Capitani – Ghergo. il nuovo assetto tattico sembra portare i suoi frutti ed il bomber passatempese appena entrato si divora l’occasione del pareggio dopo un bello scambio in aerea con Giuliodori.
Finisce il primo tempo con il Monsano avanti 1-0. Valentini rimane negli spogliatoi per un risentimento muscolare e mister Simonetti manda in campo Mattia Paesani. Al 53' arriva il meritato pareggio della Leonessa con Cardella. Giuliodori protagonista di una bella accelerazione protegge bene la palla da una carica dell’avversario e mette un invitante assist alle spalle dei difensori per l’accorrente esterno biancorosso, con freddezza lascia partire un perfetto diagonale che batte il portiere Callimaci. Il Montoro sembra crederci di più e continua a spingere sull’acceleratore ma Ghergo non riesce ad approfittare dei molti cross che arrivano nell’area dei locali. Girandola di sostituzioni anche per il Monsano ma la sempre ottima difesa dei Red Lions controlla senza troppi affanni. Risultato giusto, ennesimo pareggio per entrambi le squadre che rimangono appaiate in classifica a quota 8.
Segnalazione speciale per Bomber Cardella che oggi compie il suo 24° compleanno. Probabilmente l’odore dei festeggiamenti regala una carica particolare ad Alessandro che anche lo scorso anno trovò il gol-vittoria contro il Cupramontana nel giorno del suo compleanno! Auguri Ale!






Filottranese e Leonessa si dividono la posta nel derby
Domenica 12 ottobre 2014








Tabellini:Filottranese: Sollitto, Pancaldi, Giachè (85' Coppari), Caporaletti (77' Giaconi), Meschini, Santinelli, Belloni, Giuliodori, Scattolini, Corneli (70' Baleani), Cavesin
Leonessa Montoro: Sabbatinelli, Jimenez, Muharremi, Cingolani, Antinori, Rossi, Giuliodori, Paesani (78' Battistoni), Ghergo (65' Valentini), Capitanti Roman (82' Cardella), Capitani Rodrigo
Spettatori: 400 circa

Finisce 0 a 0 l'attesissimo derby della 6^ giornata tra la Filottranese e la Leonessa Montoro, disputato davanti ad una bellissima cornice di pubblico che assiepava il San Giobbe di Filottrano.
Partita molto sentita da entrambe le formazioni  con in avvio molto equilibrio in campo. Con il passare dei minuti esce la freschezza atletica e il gioco spumeggiante della Leonessa che con il suo solito modulo 4-2-4 molto spregiudicato, con il reparto avanzato composto da Giuliodori, Ghergo e dai fratelli Capitani, mettono in affanno la retroguardia filottranese che comunque si disimpegna sempre con efficacia. Al 34' prima vera occasione dell'incontro con uno scatenato Giuliodori Mattia che entra in area e lascia partire un bel tiro che finisce sull'esterno della rete dando anche l'impressione ottica del gol. Al 41' punizione dal limite ancora per i Red Lions, si incarica del tiro il solito Giuliodori ma manda al lato.Nel secondo tempo iniziano bena ancora i montoresi che vanno al tiro al 53' ancora con Giuliodori al terminie di una spettacolare azione in velocità. Al 60' prima occasione per la filottranese con il mister Giuliodori Marco che sugli sviluppi di un calcio d'angolo colpisce debolmente mandando la palla a lato. Questi sono i minuti migliori per la Filottranese che ci prova ancora al 69' con una punizione di Santinelli respinta da Sabbatinelli e al 73' con Scattolini che raccoglie di testa un bel cross di Belloni ma il numero uno montorese fa sempre buona guardia. Mister Capra rinforza la mediana con gli innesti di Valentini e Battistoni e la Leonessa torna a farsi molto pericolosa nella trequarti dei locali che stentano a frenare le ripartenze di Capitani e Giuliodori, all'82' Capitani Roman entra bene in area ma conclude debolmente, all'84' Capitani Rodrigo a sui piedi la palla per chiudere il match, assist millimetrico di Giuliodori l'argentino colpisce al volo da non più di 3 metri dalla porta di Sollitto che si supera e salva il risultato. I Leoni Rossi insistono ancora e all'85' ancora Giuliodori servito di tacco da Antinori colpisce dal limite ma la palla è fuori. I padroni di casa provano a ripartire con sporadiche controffensive, ma quest'oggi il duo Canesin-Scattolini è praticamente annullato dai centrali montoresi Rossi e Cingolani.Al triplice fischio finale squadre negli spogliai e applausi per tutti per un pareggio che accontenta entrambe le formazioni anche se ai punti avrebbe meritato la Leonessa, meglio messa in campo e sicuramente con una migliore organizzazione di gioco.



La Leonessa avanza in Coppa Marche!

Mercoledì 08 ottobre 2014

Finisce 1 a 1 il secondo derby di coppa tra Leonessa Montoro e Filottrano Calcio, risultato che consente ai biancorossi di mister Capra di qualificarsi per la seconda fase della Coppa Marche 2014/2015.
I Red Lions caparbi e oggi anche fortunati riacciuffano il pari al 79' dopo essere passati in svantaggio al 19' con il gol del Filottrano di Latini. Nel primo tempo anche un rigore sbagliato per gli ospiti con la Leonessa in formazione largamente rimaneggiata un pò sottotono. Nel secondo tempo Montoro costretto in 10 dal 55' per l'espulsione di Garbuglia ma con grinta e orgoglio costringono gli ospiti nella propria metà campo fino al gol qualificazione di Giuliodori che prende la palla dal limite e lascia partire un gran tiro che si infila alle spalle del portiere. Al 91' brivido finale per la porta difesa da Sabbatinelli con Giambartolomei che in tuffo da 2 metri non inquadra lo specchio.




Leonessa Montoro - Miciulli Senigallia 0 - 2

Sabato 04 ottobre 2014

Prima sconfitta stagionale per la Leonessa Montoro ad opera di un solido Miciulli Senigallia che al termine di una gara ben giocata da entrambe le formazioni porta a casa i 3 punti e consolida il primato in classifica.
Mister Capra è ancora alle prese con le tante assenze ma manda in campo la solita formazione con il tridente offensivo composto quest'oggi da Capitani Roman, Giuliodori e Ghergo. A centrocampo si affida alla solidità di Battistoni e Paesani coadiuvati dall'estro di Antinori, mentre in difesa esordio dal primo minuto per il baby Carancini Giulio sulla corsia di destra, Jimenez a sinistra mentre la coppia centrale è composta dagli inossidabili Pippo Rossi e Cingolani, in porta Bianchi Andrea.
Il Miciulli risponde con Minardi tra i pali, Cinotti, Rasicci, Bellagamba, Rosi, l'estroso Rossetti, Piersanti e il temibile trio offensivo Paniconi, Coppa e Bomprezzi.
Subito molto equilibrio in campo, con il Miciulli che cerca di far valere la sua prestanza fisica unita ad una qualità tecnica eccellente, mentre la Leonessa risponde con il solito agonismo e la velocità delle ripartenze. Nel primo tempo diversi capovolgimenti di fronte ma poche azioni degne di nota, con le rispettive difese che hanno sempre il sopravvento sugli attacchi rivali, da segnalare per il Montoro alcune conclusioni di Giuliodori e un bel tiro di Ghergo al 44' fuori di poco, mentre per il Miciulli è il solo Coppa a provare ad impensierire Bianchi.
Nel secondo tempo i Red Lions sembrano partire meglio con il solito Giuliodori che al 50' si gira bene ma conclude alto. Poi pian piano viene fuori l'esperienza e la solidità del Miciulli che gioca con più costanza nella metà campo biancorossa, al 65' gran colpo di testa di Coppa ma la palla sorvola la traversa. Capra cerca di arginare il centrocampo nerazzurro mandando in campo Valentini per uno stanco Paesani e Capitani Rodrigo per Giuliodori, ma la Leonessa fatica a proporsi in avanti e il Miciulli aspetta con pazienza l'attimo buono che arriva al minuto 74' quando dopo un traversone in area apparentemente non pericoloso, la retroguardia montorese si fa trovare sguarnita e Rasicci tutto solo ringrazia e batte un incolpevole Bianchi. La Leonessa ferita prova a reagire con rabbia ma va a sbattere sempre con la solidità difensiva senigalliese, entra anche il match-winner di Villa Musone Rebichini, ma questa volta nulla può, anzi al 84' il Miciulli sfiora il raddoppio con un contropiede di Coppa, ma è bravissimo Bianchi. Al 86' sugli sviluppi di un calcio d'angolo colpisce di testa Cingolani, ma il colpo è debole e la palla finisce tra le braccia di Minardi. Al 89' con il Montoro proteso tutto in avanti alla ricerca del disperato pareggio, contropiede vincente del Miciulli finalizzato da Rossetti per il 2 a 0 finale.







Grande impresa dei Red Lions contro il Villa Musone

Sabato 27settembre 2014



La Leonessa Montoro centra la prima storica vittoria in Prima Categoria andando a vincere per 1 a 0 sul difficilissimo campo del Villa Musone, squadra in forma e seconda in classifica frutto di 2 vittorie ed un pareggio. Partita molto sentita con molti motivi di interesse, ad iniziare dal particolare derby in casa Capra con papà Dante il "comanDante" della Leonessa che sfida suo figlio Davide, fulcro del gioco dei padroni di casa.
La Leonesa scende in campo con il solito 4-4-3 molto spregiudicato con Sabbatinelli in porta, Cingolani e Rossi centrali, Muharremi e Jimenez esterni, sulla mediana capitan Battistoni e Paesani Mattia mentre sulle fasce la corsa di Capitani Rodrigo e Cardella Alessandro pronti a innescare le ripartenze del duo offensivo composto da Capitani Roman e Ghergo Gabriele.Il Villa Musone, squadra molto tecnica ed esperta, si affida al duo di centrocampo Capra/Candelaresi con in avanti il bomber di razza Matteo Panti.Sin dai primi minuti le 2 squadre si affrontano a viso aperto con rapidi capovolgimenti di fronte. La prima grande occasione capita proprio sui piedi di Panti che supera Sabbatinelli in uscita con un bel pallonetto, ma sulla riga un grandissimo Cingolani in recupero salva di testa. Al 34' ancora Panti prova da fuori ma Sabbatinelli fa buona guardia. Ma l'occasione più nitida del primo tempo è del Montoro al minuto 36, quando sugli sviluppi di un calcio d'angolo Cingolani si trova la palla a 2 metri dalla porta ma manda incredibilmente alto. La partita rimane sempre divertente ed equilibrata e al 45' il direttore di gara Picchio di Macerata manda le squadre al riposo con il risultato ancora bloccato sullo 0 a 0.
Nel secondo tempo semprano partire forte i Red Lions con un bel tiro da fuori di Capitani Rodrigo al 47' bloccato dal portiere dei locali, ma pian piano cresce la pressione del Villa Musone che costringe la Leonesssa nella propria trequarti, tuttavia la retroguardia biancorossa si disimpegna sempre con ordine con un monumentale Luca Cingolani oggi insuperabile e di gran lunga il migliore in campo. Comunque dopo una ventina di minuti di affanno pian piano la pressione del Villa Musone si attenua, mister Capra manda in campo forze fresche al 58' Rebichini per Capitani Rodrigo e al 69' Garbuglia per Cardella e il Montoro ricomincia a fare gioco e proporsi in avanti con più insistenza. Al 76' esce uno stanco Mattia Paesani per Antinori. Dopo una serie di calci piazzati non sfruttati dai Reds arriva la svolta dell'incontro all'79'. Punizione sull'out destro, tocco per Riccardo Rebichini che si accentra verso il vertice dell'area di rigore e lascia partire un gran sinistro che dipinge una spettacolare traiettoria con la palla che supera l'incolpevole portiere locale e si infila nell'angolino più lontanto, la Leonessa è in vantaggio.A questo punto il Villa Musone prova a reagire e si butta in avanti con foga ma Cingolani & C. non si lasciano intimidire e ribattono colpo su colpo. All'86' Leonessa costretta in 10 per l'espulsione di Alfred Muharremi per doppia ammonizione, i padroni di casa vanno in avanti alla disperata, ma ormai la stanchezza ha il sopravvento e dopo 5' di recupero al 95' arriva il triplice fischio finale con la grande esultanza in campo e sugli spalti dei tanti tifosi biancorossi presenti che oggi possono ben dire di aver assistito ad un'altra pagina importante nella storica di questa gloriosa società.

Le pagelle:
Cingolani Luca voto 9 Salva un gol, ne sfiora un altro, anticipi, colpi di testa, chiusure, scivolate, tira fuori tutto il repertorio del perfetto difensore, un gladiatore!
Rebichini Riccardo voto 8,5 Entra nel momento più difficile per la Leonessa e con le sue ripartenze cambia il corso del match, e poi trova il gol che decide l'incontro che da solo vale il prezzo del biglietto
Capitani Roman voto 8 Dovrebbe essere una punta, ma corre ovunque, prende palla, riparte, difende, grande generosità al servizio della squadra.
Paesani Mattia  
voto 7,5 Come al solito gran signore del centrocampo, regia di qualià e di quantità
Rossi Filippo voto 7  Regge agli assalti degli avversari come un veterano reduce dal Vietnam, un baluardo.
Jimenez Marco voto 7 Meno preciso del solito nelle ripartenze, ma dietro è la solita sicurezza
Muharremi Alfred voto 7, Anche lui si deve limitare nelle ripartenze, ma non sbaglia praticamente nulla. Peccato per la doppia ammonizione che lo costringerà a saltare il Miciulli
Ghergo Gabriele voto 7 Riceve pochi palloni giocabili, ma soprattuto nel finale è importantissimo nella gestione della palla
Garbuglia Andrea voto 7 Grande impatto agonistico sul match
Sabbatinelli Alessio voto 6,5 Ordinaria amministrazione per uno come lui
Battistoni Luca voto 6,5 Roccioso come al solito
Cardella Alessandro voto 6,5 meno propositivo del solito, ma guadagna la pagnotta
Capitani Rodrigo voto 6,5 Tanta corsa e agonismo, anche se non è ancora al top
Antinori Marco voto 6,5 Entra nel momento decisivo del match, grande impegno nella gestione finale
Mister Dante Capra voto 9 Vince il derby di famiglia e come al solito azzecca tutte le mosse!




Leonessa Montoro - Colle 2006   1 a 1

Sabato 20 settembre 2014


Ancora un pareggio per i Red Lions che vengono fermati sull'1 a 1 dal Colle 2006, dalla Dea bendata e soprattutto dal portiere del Colle, Boria Lorenzo, in giornata di grazia.
Il Montoro scende in campo in piena emergenza per via delle assenze di Moschini (purtroppo stagione finita per lui) di Pizzichini (15 giorni di stop) e all'ultimo anche del centrale Pippo Rossi.
Mister Capra si affida all'undici iniziale composto da Sabbatinelli, Grelloni, Cingolani, Jimenez, Muharemi, Battistoni, Paesani, Antinori, Cardella, Capitani Roman e Giuliodori.
La Leonessa parte subito con il piede sull'acceleratore e aggredisce gli ospiti grazie alla superiorità tecnica e al solito gioco in velocità. Al 15' splendido giocata di Antinori per Capitani Roman che appena entrato in area  è steso dal portiere in disperata uscita, l'arbitro Galieni di Ascoli Piceno non ha dubbi e decreta il penalty, sul dischetto va Marco Antinori che con freddezza mette in rete. Dopo il vantaggio il Montoro controlla con ordine senza correre mai pericoli, ma dopo alcuni minuti di stanca del match al 43' l'inaspettato pareggio del Colle, con Zappi che sugli sviluppi di un calcio piazzato si ritrova tutto solo in area e senza difficoltà insacca alle spalle dell'incolpevole Sabbatinelli. Si va dunque negli spogliatoi sul risultato di 1 a 1. Inizio di ripresa ancora nel segno della Leonessa che attacca a pieno organico costringendo la retroguardia del Colle agli straordinari. Tra i biancorossi locali entrano Capitani Rodrigo al posto di Grelloni e Valentini per Paesani. Al 75' Colle in 10 per l'espulsione di Zaccarelli (doppia ammonizione) e i Reds che vanno in forcing alla ricerca del meritato vantaggio e c'è posto anche per Rebichini al posto di Antinori. A questo punto inizia il personale show del portiere Boria che si supera in almeno 3 interventi su Capitani Rodrigo (2 volte) e sul fratello Roman mentre al 85' è aiutato dall'incrocio dei pali su una prodezza balistica di Giuliodori Mattia. All'88' ancora splendida giocata in velocità dei Reds del trio Rodrigo, Giuliodori, Roman, ma quest'ultimo perde l'attimo vincente all'altezza del dischetto del rigore. Ultima occasionissima al 91' con un grandissimo tiro di Cingolani dai 30 metri con la palla indirizzata all'incrocio ma ancora una volta Boria si supera e respinge al lato. Ultimi minuti di gioco con la Leonessa in costante assedio al Fort Apache del Colle che tuttavia resiste sino al termine per questo terzo pareggio stagionale che comunque permette alla Leonessa di rimanere imbattuta e di muovere la classifica.



La Leonessa sfiora il successo a Camerano

Sabato 13 settembre 2014


Al triplice fischio finale dell'arbitro Ubaldi di Fermo è 0 a 0 tra Real Cameranese e Leonessa Montoro, dopo una partita spigolosa con molto agonismo in campo, con i giovani di mister Capra che sfiorano la vittoria ma non sfruttano il match-point al 75' quando Capitani Rodrigo è atterrato in area, rigore ed espulsione di Casaccia della Cameranese, su dischetto va bomber Ghergo che calcia debolmente sul portiere (vedi il video qui).Nel primo tempo al 18' in uno scontro di gioco brutto infortunio per Giammaria Moschini che lascia il campo in ambulanza per una sospetta lesione al ginocchio (auguri da tutta la redazione).
La partita resta sempre in equilibrio con i locali poco pericolosi, mentre la Leonessa mette in difficoltà la retroguardia locale con ottime azioni in velocità e vanno vicini al gol al 25' con Ghergo, al 32' con Capitani Roman e al 41' ancora con Ghergo, la Cameranese ha un sossulto al 45' ma un gran intervento di Cingolani evita il peggio.
Nel secondo tempo dopo una prima fase senza emozioni e senza occasioni pian piano esce la maggiore vivacità e il pressing del Montoro che spinge con più convinzione fino ad arrivare all'occasione del rigore che abbiamo già raccontato. Dopo la ghiotta occasione fallita ci si aspetta comunque il forcing della Leonessa invece gli uomini di mister  Micucci si chiudono bene e lasciano pochi spazi agli avanti dei Reds che comunque potrebbero ancora agguantare il successo all'88' con l'argentino Capitani Roman  che ben lanciato a rete si lascia ipnotizzare dall'estremo difensore cameranese.Termina quindi il match con ancora un punto raccolto dai Red Lions in questo inizio di torneo che conferma le impressioni della prima giornata di una squadra tosta e ben organizzata a cui per ora manca solo la zampata da Leonessa...




Leonessa Montoro - Osimana 1 a 1. Buon debutto dei Red Lions!

Sabato 06 settembre 2014


C'era grande attesa al comunale di Montoro per il debutto in Prima Categoria della Leonessa impegnata nel difficilissimo derby contro la quotata Osimana. Pubblico delle grandi occasioni con oltre 300 persone sugli spalti.
Parte forte la squadra giallorossa di mister Tedoldi che vuole imporre il proprio blasone e già al 2' trova il gol del vantaggio con Giuliani che dal limite colpisce una difesa montorese ancora non in partita.
Il gol serve da sveglia per i Red Lions che finalmente iniziano il loro match e cominciano a giocare come sanno, Paesani si impossessa del centrocampo con gli esterni Capitani Rodrigo e Cardella Alessandro a imperversare sulle fasce. Dopo di un paio di azioni pericolosi al 14' il gol del pareggio sugli sviluppi di un calcio d'angolo, Mattia Paesani svetta più in alto di tutti e insacca nell'angolino.
Gli Osimani accusano il colpo e stentano a ripartire e si affidano a delle sfuriate del giovane esterno Bediako.
Tra i biancorossi Ghergo Gabriele e l'ex di turno Giuliodori Mattia lottano in avanti su tutte le palle mettendo in più di un'occasione in apprensione la retroguardia ospite, ma la partita arriva al riposo sul risultato di 1 a 1.
Inizio di secondo tempo con il migliore in campo fino a quel momento Mattia Paesani che deve rimanere negli spogliatoi per un brutto colpo al collo. Ne risente il centrocampo montorese che non riesce a manternere il possesso di palla come era successo nei primi 45' di gioco, ne approfitta l'Osimana per essere più aggressiva, ma la retroguardia guidata da capitan Pippo Rossi coadiuvata dai sempre attenti Moschini e Pizzichini si disimpegna sempre con ordine e per Sabbatinelli è sempre ordinaria amministrazione. Al 61' bel contropiede dei Reds ma Mattia Giuliodori ma manca l'ultimo tocco al centro per Ghergo tutto solo a centro area. La partita procede in sostanziale equilibrio con una leggera supremazia ospite e con la Leonessa che si limita a qualche bella giocata di rimessa.Al triplice fischio finale applausi per tutti per questo giusto pareggio che accontenta entrambe le squadre, con l'Osimana che sarà sicuramente tra le protagoniste del torneo e con la Leonessa che si è dimostrata squadra veramente tosta che saprà dire la sua contro tutti.





Alla Leonessa il primo derby stagionale!

Domenica 31 agosto 2014

Inizio di stagione con il botto per la Leonessa che al San Giobbe di Filottrano davanti a oltre 300 spettatori si aggiudica il primo derby stagionale contro la Filottranese di mister Giuliodori, match valido per il primo turno della Coppa Marche.
Mister Capra deve rinunciare a diverse pedine importanti, ma non rinuncia al solito modulo offensivo con l'ex Andrea Bianchi tra i pali, Moschini e Pippo Rossi centrali, Jimenez e Pizzichini sulle fasce. A centrocampo Paesani e Antinori con gli esterni Garbuglia e Rebichini. In avanti Ghergo e Capitani Roman. La Filottranese risponde con un centrocampo molto tecnico composto da Marco Giuliodori, Luca Sesterzi e Pancaldi, con in avanti i nuovi attesissimi attaccanti Scattolini e Canesin.Fin dai primi minuti si capisce che sarà partita vera, molto agonismo ma sempre corretta. Partono forte i giovani Red Lions che sfruttano la loro migliore freschezza atletica, la difesa filottranese un pò in affanno riesce comunque a contenere le sfuriate montoresi. Sul fronte opposto pochi pericoli per Andrea Bianchi se non che da un paio conclusioni di Luca Sesterzi dalla lunga distanza.Il match si sblocca al minuto 17 quando Antinori raccoglie una corta respinta e dal limite calcia sull'angolino basso alla destra dell'estremo difensore Sollitto. La gioia montorese però dura appena un minuto, il tempo impiegato da Canesin per riequilibrare le sorti dell'incontro grazie ad un preciso colpo di testa a centro area, con la difesa montorese fuori posizione. Il match si mantiene sempre equilibrato, con la Leonessa che fa più gioco ma non riesce a trovare spazi in area avversaria. Al 40' l'episodio che avrebbe potuto cambiare le sorti del match con l'espulsione di Pippo Rossi per doppia ammonizione (molto dubbia e contestata la prima...). Si va dunque al riposo sul risultato di 1 a 1 sostanzialmente giusto.Nel secondo tempo ci si aspetta il forcing della Filottranese, ma i Reds reggono senza affanni e la superiorità numerica si stenta a vedere, al contrario grazie ad innesti freschi come Cardella e Grelloni, si riversano nella trequarti filottranese con pericolosissime azioni di rimessa. Le azioni dei locali si limitano ad alcune giocate del solito Sesterzi, e al 30' Andrea Bianchi è costretto agli straordinari deviando sul palo un bel tiro del numero 10. Al 33' mister Capra manda in campo l'ex Osimana Mattia Giuliodori tenuto precauzionalmente in panchina per una botta al piede preso in settimana, e il giovane fantasista al 35' sigla il meritato vantaggio con un preciso diagonale sinistro.La Filottranese ancora ferita nell'orgoglio si ributta in avanti con foga e al 39' trova il gol del pari con l'incontenibile Sesterzi che si libera al limite e lascia partire un gran tiro che si infila all'angolino dell'incolpevole Bianchi. A questo punto la Filottranese crede nell'impresa ma non ha fatto in conti con il carattere indomabile della Leonessa mai doma e nonostante l'inferiorità numerica sempre viva e pericolosa. E infatti al 43' il Montoro trova l'insperato ma quanto mai meritato gol del definitivo vantaggio con il gol dell'ex Matteo Belloni che ribadisce in rete una punizione di Moschini. Ultimi minuti con il vano assedio dei locali (che terminano in 9 per le espulsioni di Giuliodori e Scattolini) ma al triplice fischio i Red Lions esultanto per questa prima vittoria stagionale, che oltre al morale serve per dare fiducia e consapevolezza a tutto l'ambiente con la certezza che nel campionato di Prima Categoria la Leonessa sarà in grado di ruggire...




Dalla Sefrense calcio arriva Luca Grelloni

Giovedì 14 agosto 2014


Gran colpo di mercato per la Leonessa Montoro  che si è assicurata le prestazioni sportive per la stagione 2014/2015 del talentuoso esterno classe '89 Luca Grelloni in prestito dalla Sefrense ASD, altro tassello importante per una squadra che vuol ruggire anche nel campionato di Prima Categoria.



La Leonessa è pronta per la nuova stagione

Giovedì 31 luglio 2014

4

Grande entusiasmo ieri sera alla presentazione ufficiale della stagione 2014/2015 che vedrà la Leonessa Montoro impegnata per la prima volta nella sua storia nel campionato di Prima Categoria.
Confermato in blocco tutto l'organico, protagonista della straordinaria cavalcata della scorsa stagione che ha visto la Leonessa dominare il campionato e trionfare nella Coppa Marche, ad iniziare da mister Dante Capra che ha rifiutato tante proposte pervenutagli per abbracciare ancora il progetto montorese.
Unico addio è stato quello di Michele Gatto che inizierà una nuova avventura a Castelfidardo con la Vigor alla corte del tecnico Marincioni. Tra le novità molto attese sono i ritorni del portiere Andrea Bianchi reduce da una stagione con la Filottranese e di Mattia Giuliodori protagonista di un'ottima annata nell'Osimana. Infine dalla Filottranese arriva Matteo Belloni, un altro giovane di grande prospettiva con tanta qualità e temperamento che darà sicuramente il suo contributo ai Red Lions.
Presente alla serata anche il confermatissimo preparatore atletico Alessandro Gigli (ndr già al lavoro con la Jesina) che ha dato appuntamento per la prima sgambatura lunedì 4 agosto.



Mercoledì 30 luglio presentazione ufficiale 2014/2015

Venerdì 25 luglio 2014

La  società Leonessa Montoro ha comunicato che la presentazione ufficiale della nuova stagione 2014/2015 si terrà mercoledì 30 luglio alle ore 19 presso lo stadio comunale di Montoro.


Pronti per la Prima Categoria con il "Modello Leonessa"

Mercoledì 12 giugno 2014

La Polisportiva Leonessa Montoro asd è pronta a ripartire per il campionato 2014/2015 che la vedrà impegnata per la prima volta nella sua storia nel campionato di Prima Categoria Figc-LND Marche.
Il presidente Stefano Angeletti e il DS Pettinari Paolo sono già in fermento per preparare al meglio questa nuova stagione e la prima pietra fondamentale è stata posta riconfermando il tecnico Dante Capra (n.d.r., richiestissimo in questo calcio mercato estivo) che si è detto entusiasta di continuare a guidare un gruppo meraviglioso composto da ottimi giocatori uniti in campo e fuori che saranno tutti riconfermati con pochissimi ritocchi di qualità che andranno a completare una rosa già di alto livello che riscuote sempre più ampia visibilità nella stampa locale (vedi l'articolo del Corriere Adriatico di oggi qui) e degli addetti al lavoro di tutto l'ambiente sportivo marchigiano che stanno seguendo con molto interesse il modello organizzativo della squadra monterese che qualcuno già ha ribattezzato "Modello Leonessa".
Un nuovo progetto iniziato 3 anni fa e basato sulla valorizzazione dei giovani locali tra i 18 e i 25 anni, giovani magari con poca esperienza alle spalle ma tanta voglia di correre, crescere e divertirsi su un campo di calcio, giovani provenienti dai settori giovanili del territorio come quelli di Filottrano, Osimo e Castelfidardo.
Sicuramente gli ingredienti per proseguire la favola dell'anno del cinquantenario con le strepitose vittorie in campionato e Coppa Marche ci sono tutti, una favola che ha  permesso di raggiungere un altro obiettivo fondamentale per quello che dovrebbe essere l'essenza dello sport dilettantistico e non, ovvero quello di aver riportato allo stadio tante persone, grandi e piccini, che si sono riavvicinate e appassionate a questo meraviglioso sport che è il calcio ed insieme hanno tifato, sofferto, sostenuto e si sono emozionate per le straordinarie imprese dei Red Lions appellativo che ormai accompagna le gesta dei biancorossi montoresi.
 








<< Inizio  << Prec. 23  4  Pross.> Fine>>

Torna ai contenuti | Torna al menu